Ecco i top 100 ristoranti classici

Ecco i top 100 ristoranti classici

Ecco i top 100 ristoranti classici
Ecco i top 100 ristoranti classici

La lista è neonata nel panorama delle classifiche di ristoranti, ma chi vi compare è molto longevo, visto che si tratta di locali “iconici”, che rappresentano quindi un classico, di più: un ristorante culto.

“Top 100 Ristoranti Classici” di OAD – Opinionated About Dining –  inaugura con Toya di Michel Bras in Giappone al primo posto.
La lista comprende“Classical & Heritage” in tutto il mondo, gestiti da chef che propongono lo stesso stile di cucina da almeno venticinque anni.
Dodici i paesi rappresentati, ma è la Francia a dominare: 33 ristoranti in lista, seguita a ruota dall’Italia con 15, e dalla Germania con 10.

Situato a Hokkaido, la più settentrionale delle quattro isole principali del Giappone, Michel Bras si affaccia sul lago Toya, uno dei luoghi più panoramici del paese del Sol Levante. Al timone lo Chef Simone Cantafio. I recensori di OAD acclamano il ristorante come “un must per chi desidera un’esperienza gastronomica eccezionale in un ambiente altrettanto eccezionale.”

Al numero due, a metà tra ristorante raffinato e meta di pellegrinaggio culinario, troviamo Troisgros, che mantiene la sua incredibile reputazione da quando la famiglia Troigros lo aprì nel lontano 1957.

Direttamente da Monte Carlo, Le Louis XV di Alain Ducasse è al numero tre, seguito da Régis et Jacques Marcon a St. Bonnet?les?Froids e da Les Prés d’Eugénie di Michel Guérard a Eugénie les Bains, entrambi in Francia.

Al numero sei troviamo Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, della inossidabile famiglia Santini (la chef Nadia è peraltro miglior donna chef del mondo 2013), a capitanare la pattuglia dei locali italiani, quasi tutti a gestione familiare, forza italica: al n. 22 Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano, al n. 30 Perbellini a Isola Rizza (anche se a OAD è sfuggito che nel frattempo Giancarlo Perbellini ha aperto un nuovo ristorante a Verona mentre al vecchio è rimasta solo l’ormai ex moglie Paola ndr.), al n. 35.

Al Sorriso di Soriso, al n. 39 Antica Corona Reale da Renzo a Cervere, al n. 50 l’Enoteca Pinchiorri di Firenze, al n. 52 Romano a Viareggio, fresco di festeggiamenti per i 50 anni di attività della famiglia Franceschini, al n. 55 Lorenzo, di Lorenzo e Chiara Viani, a Forte dei Marmi, al n. 63 l’ Antica Osteria del Ponte (che ha però una nuova gestione) di Cassinetta di Lugagnano, al n. 71 La Ciau del Tornavento a Treiso, al n. 80 il ristorante Colline Ciociare di Salvatore Tassa ad Acuto (che adesso si chiama solo “Salvatore Tassa”) in provincia di Frosinone, all’83 il Miramonti l’Altro a Concesio (Bs), al n. 87 Da Fiore a Venezia, al 90 da Caino a Montemerano con la chef Valeria Piccini ai fornelli, al n.95 Quattro Passi a Massa Lubrense.

Tornando alla classifica generale, ecco Schwarzwaldstube a Baiersbronn, in Germania al numero sette, dal Per Se di Thomas Keller a New York al numero otto.
L’Au Dôme di Joël Robuchon a Macao, in Cina, chiude la top ten.

Il creatore di OAD, Steve Plotnicki, ha commentato, “Una delle ragioni per cui ho fondato OAD è stata proprio perché sentivo che le altre guide gastronomiche facevano un disservizio ai loro utenti nel non distinguere tra ristoranti tradizionali e innovativi.
La Top 100 OAD Ristoranti Classici è un modo per onorare gli chef e ristoranti la cui cucina è rimasta stilisticamente coerente negli ultimi venticinque anni, al contempo mantenendo un impegno a lungo termine per l’eccellenza”.

TOP 100 RISTORANTI CLASSICI

1. Michel Bras – Toya, Giappone
2. Troisgros – Roanne, Francia
3. Alain Ducasse – Louis XV – Monte Carlo, Monaco
4. Régis et Jacques Marcon – St. Bonnet les Froids, Francia
5. Michel Guérard – Eugénie les Bains, Francia
6. Dal Pescatore – Canneto Sull’Oglio, Italia
7. Schwarzwaldstube – Baiersbronn, Germania
8. Per Se – New York, NY
9. L’Ambroisie – Parigi, Francia
10. Robuchon Au Dôme – Macao, Cina
11. French Laundry – Yountville, California
12. Waldhotel Sonora – Dreis, Germania
13. Château Restaurant Joël Robuchon – Tokyo, Giappone
14. L’Osier – Tokyo, Giappone

15. Relais Bernard Loiseau – Saulieu, Francia
16. Cuisine[s] Michel Troisgros – Tokyo, Giappone
17. Søllerød Kro – Holte, Danimarca
18. Le Duc – Parigi, Francia
19. Le Bernardin – New York, NY
20. Pierre Gagnaire – Tokyo, Giappone
21. Côte St-Jacques – Joigny, Francia
22. Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano, Italia
23. Taillevent – Parigi, Francia
24. Alain Ducasse au Le Meurice – Parigi, Francia
25. Heinz Winkler – Aschau im Chiemgau, Germania
26. Château de la Chèvre d’Or – Eze, Francia
27. Patrick Guillbaud – Dublino, Irlanda
28. Château les Crayères – Reims, Francia
29. Auberge de l’Ill – Illhausern, Francia
30. Perbellini – Isola Rizza, Italia
31. Comme Chez Soi – Bruxelles, Belgio
32. Kong Hans Kaelder – Copenhagen, Danimarca
33. Michel Trama – Puymirol, Francia
34. Apicius – Parigi, Francia
35. Al Sorriso – Soriso, Italia
36. Peter Luger – Brooklyn, New York
37. Le Manoir aux Quat’Saisons – Great Milton, Regno Unito
38. De Karmeliet – Bruges, Belgio
39. Antica Corona Reale-da Renzo – Cervere, Italia
40. Bareiss – Baiersbronn, Germania
41. Grand Véfour – Parigi, Francia
42. Kaia Kaipe – Getaria, Spagna
43. Tantris – Munich, Germania
44. Bacon – Cap d’Antibes, Francia
45. Alain Ducasse at the Dorchester – Londra, Regno Unito
46. La Mere Brazier – Lione, Francia
47. Santceloni – Madrid, Spagna
48. Daniel – New York, NY
49. Bouley – New York, NY
50. Enoteca Pinchiorri – Firenze, Italia
51. Paul Bocuse – Collonges-au-Mont-d’Or, Francia
52. Romano – Viareggio, Italia
53. L’Atelier de Joël Robuchon – Parigi, Francia
54. Joël Robuchon at the Metropole – Monte-Carlo, Monaco
55. Lorenzo – Forte dei Marmi, Italia
56. Essigbratlein – Nuremberg, Germania
57. Casa Gerardo – Prendres, Spagna
58. L’Ami Louis, Parigi, Francia
59. Rias de Galicia – Barcellona, Spagna
60. Oustaù de Baumanière – Les-Baux-de-Provence, Francia
61. Koffman’s – Londra, Regno Unito
62. Tétou – Golfe Juan, Francia
63. Antica Osteria del Ponte – Cassinetta di Lugagnano, Italia
64. Le Pré Catelan – Parigi, Francia
65. The Ritz – Londra, Regno Unito
66. Varoulko Seaside – Atene, Grecia
67. Fisher’s Fritz – Berlino, Germania
68. Le Chabichou – Courcheval, Francia
69. Gidleigh Park – Chagford, Regno Unito
70. Echaurren – Ezcaray, Spagna
71. La Ciau del Tornavento – Treiso, Italia
72. Jacobs – Amburgo, Germania
73. Le Chalet de la Forêt – Bruxelles, Belgio
74. L’Amphitryon – Lorient, Francia
75. Hispania – Arenys de Mar, Spagna
76. Joël Robuchon at the Mansion – Las Vegas, Nevada
77. Spago – Beverly Hills, California
78. Hameau Albert 1er – Chamonix, Francia
79. Georges Blanc – Vonnas, Francia
80. Colline Ciociare – Acuto, Italia
81. Haerlin – Germania
82. Le Gavroche – Londra, Regno Unito
83. Miramonti l’Altro – Concesio, Italia
84. Kronenhalle – Zurigo, Svizzera
85. Laurent – Parigi, Francia
86. Zuberoa – Oiartzun, Spagna
87. Da Fiore – Venezia, Italia
88. Le Moissonier – Colonia, Germania
89. Spiaggia – Chicago, Illinois
90. Caino – Montemerano, Italia
91. Combarro – Madrid, Spagna
92. Auberge de l’Île Barbe – Lyon, Francia
93. Rekondo – San Sebastian, Spagna
94. River Café – Londra, Regno Unito
95. Quattro Passi – Massa Lubrense, Italia
96. Carré des Feuillants – Parigi, Francia
97. Christian Étienne – Avignone, Francia
98. Le Dôme – Parigi, Francia
99. Le Cirque, New York, NY
100. Akelare, San Sebastian, Spagna

Fonte http://espresso.repubblica.it
Articolo di Eleonora Cozzella

 

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Precedente Burro di Arachidi all'Habanero Successivo Cibus valorizza la cucina di pesce “all’italiana”

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.