Cinghiale in umido e Peperoncino Scozzese

Cinghiale in umido e Peperoncino Scozzese

Cinghiale in umido e Peperoncino Scozzese
Cinghiale in umido e Peperoncino Scozzese

Il cinghiale con le Olive è un piatto tipico della cucina toscana. La carne di cinghiale rappresenta un sapore Abbastanza deciso e una consistenza tenace, questo la rende particolarmente indicata per la cottura in umido, in padella e per i sughi di condimento delle paste.

Ingrediente per 4 persone

800 gr. di polpa di cinghiale
400 gr. di pomodori pelati
200 gr. olive, quelle ideali sono quelle di Lucca, ma ne potete usare altre devono essere nere e non molto grosse
1 cipolla
1 carota
1 sedano
3 spicchi di aglio
qualche foglia di Salvia
qualche foglia di alloro
qualche rametto di rosmarino
3 Peperoncini Scozzese, se non lo avete potete usare qualsia altro peperoncino annum
1 litro, circa di vino rosso, visto che siamo a Livorno un Bolgheri rosso base va benissimo
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

brodo vegetale preparato

1 carota
1 cipolla
1 costa di sedano

Preparazione

Procedete a tagliare la polpa di cinghiale a pezzetti, lavatela e sgocciolatela, deponete tutto in una ciotola aggiungete, qualche foglia di salvia, di alloro, qualche rametto di rosmarino e il peperoncino Scozzese, tagliato a metà, coprite con vino rosso e fate riposare per circa 12 ore.
Passato questo tempo, sgocciolate e asciugate. In un ampio contenitore pesante, mettete qualche cucchiaio di olio EVO insieme a tutti gli odori ben tritati, unite l’alloro, il rosmarino, l’aglio e la salvia, rosolate. Aggiungete a queste verdure, i pezzi di cinghiale, fate insaporire bene a fuoco vivace. Quando la carne è ben rosolata bagnate il tutto con 2 bicchieri di vino rosso, non utilizzate il vino della marinatura, fate ritirare il vino cuocendo lentamente.
Quando il liquido si sarà ritirato, unite il pomodoro allungandolo, con il brodo vegetale, aggiustare di sale e pepe, aggiungete il peperoncino, ho utilizzato uno Scozzese, perché essendo un annum regge bene la cottura prolungata, questo peperoncino, si chiama così perché ha la forma e le grinze del cappello tipico della Scozia, cuocete il tutto a fuoco lento per circa 2 ore a coperchio chiuso aggiungendo durante la cottura del brodo, mi raccomando caldo, dopo due ore aggiungete, le olive e continuate a cuocere per ancora 30 minuti, vi accorgete che è cotto quando si può spezzare con la forchetta.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Precedente Laboratorio di Agrumi 5C istituto Natali Successivo Finocchi stufati al bergamotto su coppa di Salsiccia

Lascia un commento

*