Viennesi Messinesi

IMG_8864

Viennesi Messinesi

Ecco che vi presento il “Viennese“, una specialità tipica della pasticceria Messinese: un dolce soffice, profumato e tremendamente invitante costituito da un morbido panino, aromatizzato al rum, farcito con della crema chantilly alla vaniglia oppure al cioccolato, coronato a piacere con una ciliegina candita.

Ingredienti per circa 12 viennesi Messinesi:

  • 500 gr di farina manitoba
  • 25 gr di lievito di birra
  • 150 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 180 gr di latte
  • 100 gr di margarina
  • aroma rum
  • 100 ml di bagna al rum
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • crema pasticciera q.b.
  • tuorlo d’uovo e latte per spennellare q.b.
  • ciliegine candite a piacere per guarnire

Preparazione:

La preparazione dei viennesi Messinesi non è difficile, necessita di avere solo un pò di pazienza, in quanto è necessaria una doppia lievitazione del panino, oltre accortezza durante la lievitazione in quanto delicata, vi consiglio quindi di far lievitare, direttamente in forno chiuso con la sola lampadina accesa.

Iniziamo la vera e propria preparazione: versate in una terrina la farina, le uova, la margarina, l’aroma di rum, il pizzico di vaniglia, lo zucchero; mi raccomando che le uova e la margarina siano a temperatura ambiente. Scaldate un pò di latte in modo che sia tiepido così da poterci sciogliere il lievito di birra, se usate quello liofilizzato è necessario aggiungere alla dose indicata di latte un cucchiaio in più.

Unite quindi il latte con il lievito agli altri ingredienti ed impastate a lungo finchè non avrete ottenuto un composto omogeneo e compatto e piuttosto elastico. Unite in ultimo il pizzico di sale, impastate ancora per qualche minuto e procedete per la prima lievitazione, lasciando l’impasto nella terrina di lavorazione, coprendolo con un panno di cotone, collocandolo in forno spento, con la sola lampadina accesa finchè non raddoppia il suo volume.

Nel frattempo potete preparare la crema pasticciera (clicca qui per la ricetta), se volete renderla ancora più soffice, potete aggiungervi, quando sarà ben fredda, 100 ml di panna semi-montata; quindi tenete da parte finchè non dovrete farcire i vostri viennesi.

La bagna al rum che vi servirà per inzuppare i viennesi, se volete potete prepararla voi stessi, seguendo la mia ricetta (clicca qui); altrimenti usate quella già pronta.

Giunti alla seconda lievitazione, preparate due teglie da forno, rivestite con carta da forno bagnata e ben strizzata: su di esse dovrete poggiare i panetti allungati che realizzerete dall’impasto. Prelevate dal forno spento la terrina con l’impasto e dividete quest’ultimo in 12 parti uguali, lavorando delicatamente con l’aiuto di qualche pizzico di farina, disponete i panetti sulle teglie, non troppo vicini fra di loro, in quanto devono ancora ulteriormente lievitare. Inserite le teglie sempre in forno spento e lasciate lievitare ancora finchè i panetti quasi non raddoppiano di volume. Appena è giunto il momento di infornare, uscite le teglia dal forno, coprite con un panno di cotone, portate il forno alla temperatura di 180°, preferibilmente ventilato e prima di infornare, spennellate molto delicatamente la superficie dei panini con del tuorlo d’uovo appena sbattuto, unito a un cucchiaio di latte. Infornate per circa 15/20 minuti al massimo, quindi sfornate e lasciare raffreddare completamente.

Con un coltello ben affilato praticare al centro un taglio in senso longitudinale, ma non troppo profondo, non dovete dividere nettamente a metà il panino, solo un incisione di qualche centimetro; al centro dell’incisione versate un pò di bagna al rum e con l’aiuto di una sacca da pasticciere, farcite il suo interno. Procedete così per tutti i 12 panini, collocando su ogni viennese una ciliegina candita, realizzando così dei meravigliosi dolci che finiranno in un baleno! Buon dessert tutto siciliano!

Precedente Marmellata di mele cotogne Successivo Crostata alla marmellata di kiwi e cannella

2 thoughts on “Viennesi Messinesi

  1. Ciao sono finita nel tuo blog per caso, attratta da questi splendidi Viennesi Messinesi, mia madre era di Messina e fino a qualche anno fa ci andavo per le vacanze,questo dolce era un rito quasi comprrarlo in pasticcera la domenica assieme alle pesche enormi che mangiavo metà con mamma perché erano davvero grandi.
    Ti seguo con piacere e se ti va sarò felice se restassimo in contatto.
    Felice giornata e a presto

Lascia un commento