Dorayaki alla crema di nocciole

IMG_8489

Dorayaki alla crema di nocciole

I Dorayaki sono delle frittelle giapponesi, dolci e soffici, l’impasto sembra quasi come il nostro pan di spagna, ma cotto in padella e sottile: la farcitura viene fatta con uno sciroppo chiamato “Anko”, una salsa di fagioli tipica giapponese. Esistono molte versioni rivisitate da noi e nonostante la mia cucina sia molto tradizionale e mediterranea, ogni tanto mi piace provare ed ecco che vi offro la mia ricetta personalizzata. L’idea ovviamente da dove arriva: mio figlio, attirato da queste soffici frittelle farcite alla crema di nocciole mi chiede di prepararle. “Sono facili e veloci, posso prepararle anch’io” mi dice 🙂 vi assicuro che aveva ragione 😉 Detto fatto, in poco più di un quarto d’ora era seduto in tavola a fare una squisitissima merenda! Ideali per i più piccoli, vi assicuro che non dispiacciono neppure agli adulti. In genere è meglio consumarli il giorno stesso, gusterete così la loro morbidezza che altrimenti non avrebbero più il giorno dopo. Buon Appetito!

Ingredienti per 3 Dorayaki alla crema di nocciole (6 dischi diam 7/8 cm):

  • 1 uovo
  • 35 gr di farina bianca
  • 25 gr di farina manitoba
  • 10 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di miele
  • 25 gr di zucchero
  • 1 pizzico di vaniglia
  • crema di nocciole q.b.
  • zucchero a velo per spolverare q.b.

Preparazione:

Preparate tutti gli ingredienti indicati e in base al numero di Dorayaki che dovete preparare, moltiplicando le dosi. Mi raccomando uova a temperatura ambiente, Preparate un padellino, versatevi sul fondo qualche goccia di olio e cospargetelo per bene con un tovagliolo di carta. Iniziate a montare l’uovo, poco dopo unite lo zucchero e lavorate finchè non avrete ottenuto un composto soffice e spumoso. Aggiungete il miele, quindi le farine setacciandole, il pizzico di vaniglia ed in ultimo il lievito per dolce, anch’esso passato a setaccio o attraverso un colino a maglia fitta affinchè non restino grumi. Ultimo ingrediente da aggiungere è l’acqua, essa servirà a rendere l’impasto più fluido. Scaldate bene il padellino, prima a fiamma alta, poi diminuite l’intensità del fuoco e mantenetelo medio-basso, altrimenti i vostri Dorayaki si bruceranno all’esterno e rimarranno crudi dentro. Cuocete due minuti per lato finchè non avranno un colore ben cotto, a questo punto non vi resta che farcire con crema di nocciole e perchè no, anche con del gelato. Cospargete di zucchero al velo e Buon Appetito a tutti, grandi e piccini.

 

 

Precedente Pasta di mandorla - Panetto Homemade Successivo Liquore cremoso al caffè

Lascia un commento