Riso pilaf al limone e gamberi

I piatti freschi e leggeri devono avere determinate caratteristiche: essere sfiziosi, saporiti e originali. Per questo motivo, un po’ di tempo fa, ho pensato alla ricetta del riso pilaf al limone e gamberi. Un primo piatto molto semplice che unisce una delle mie più grandi passioni, appunto il riso pilaf. La sua cottura per assorbimento dona ai chicchi tutto il sapore del condimento di base, perciò il fondo fatto di limone diventa un sapore quasi dominante.

La ricetta del riso pilaf al limone e gamberi è davvero molto semplice, ci metterai pochissimo a prepararla e conquisterai in quattro e quattr’otto i tuoi ospiti grazie al suo irresistibile profumino. Inoltre è giusto ricordare che la ricetta è senza glutine, perciò sarà perfetta per tutta la tua famiglia.
Non ti resta che assicurarti di avere tutto quello che ti serve perché si comincia subito!

 

 

Ingredienti per 4 persone:

350 g di riso basmati,
16 gamberi,
2 limoni grandi,
1 spicchio d’aglio,
1 cipolla dorata,
qualche chiodo di garofano,
1 stecca di cannella,
un filo d’olio extravergine d’oliva,
una presa di sale,
un pizzico di pepe nero macinato,
un peperoncino grande.

 

ricetta riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione del riso pilaf al limone e gamberi:

  • Per prima cosa occupiamoci della pulizia dei gamberi. Ci serviranno soltanto le code perciò puoi eliminare le teste. Stacca le zampette e il carapace sul dorso. Infine incidi la parte superiore della coda ed elimina il filamento nero che troverai: è l’intestino.

riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni

  • Passiamo ai limoni. Dopo averli lavati e asciugati sbucciali facendo moltissima attenzione a non prelevare la parte bianca che è amara. Perciò io utilizzo un pela patate ma va bene anche un coltello. Metà delle bucce lasciale intere, l’altra invece tagliala a listarelle sottili e tieni entrambe da parte. Infine spremi il succo dai limoni, filtrandolo dai semi e dalla polpa, e metti anche questo da parte. Adesso che abbiamo tutto spostiamoci ai fornelli. In una casseruola metti a scaldare un po’ d’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio mondato. Poco dopo aggiungi le code di gambero e lasciale saltare brevemente. Quando avranno preso un bel colore sfuma con il succo di limone e attendi qualche istante che si assorba un po’ il liquido.

riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni 1

  • Metti da parte le code ed elimina lo spicchio d’aglio ma non buttare il fondo. Infatti in questo dovrai poi aggiungere la cipolla pulita, divisa a metà e puntata con i chiodi di garofano. Poi la stecca di cannella e le scorze di limone. Lascia insaporire qualche istante e poi aggiungi il riso.

riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni 2

  • Mescola qualche istante e poi aggiungi il brodo vegetale caldo e già salato, circa il doppio del riso. Copri con il coperchio, abbassa al minimo la fiamma e lascia cuocere per 10 minuti. Nel frattempo trita il prezzemolo e poi il peperoncino da cui puoi eliminare i semi interni. Non appena il riso è pronto assicurati che sia giusto di sale e poi elimina le cipolle e la stecca di cannella, spolverizza con un po’ di prezzemolo e pepe,

riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni 3

  • infine aggiungi la julienne di scorze di limone. Dai un’ultima mescolata e passiamo all’impiattamento. Io ho scelto di impiattare il mio riso pilaf al limone e gamberi mettendo questi ultimi su un solo lato e guarnendo poi con le strisce di peperoncino.

riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni 4

  • Servi appena pronto o freddo e buon appetito!

 

ricetta riso pilaf al limone e gamberi, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

invece del brodo vegetale puoi preparare un brodo di pesce con le teste dei gamberi, in questo modo il riso pilaf sarà ancora più saporito;
se invece vuoi dare un tocco di freschezza in più al tuo riso pilaf al limone e gamberi puoi aggiungere anche del succo e scorza di lime oppure grattugiare dello zenzero.

 

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂

Be Sociable, Share!
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.