Pappa al pomodoro

È uno dei piatti di recupero più amati in assoluto, da grandi, piccini e persino da Gian Burrasca, ricordi la famosa canzone di Rita Pavone? Protagonista di oggi è quindi la pappa al pomodoro. Un primo piatto di origine Toscana, nato apposta per riutilizzare il pane avanzato cuocendolo direttamente nel pomodoro.
La prima volta che ho assaggiato la pappa al pomodoro è stato proprio a Firenze, sul mio profilo di Instagram trovi tutte le foto, durante una breve vacanza. Come saprai la cucina tradizionale mi affascina così come la storia che ha reso famosa una ricetta. E questa qui nasce dalla tradizione contadina insieme alla panzanella, probabilmente una è l’ispirazione dell’altra, con questo nome così pittoresco “pappa.” Una parola particolarmente amata dai bambini, un po’ come il pomodoro, no?
Se hai la tua ricetta di famiglia però non mancare di scrivermela, sono curioso! Intanto, questa è la mia versione di pappa al pomodoro, me ne sono subito innamorato. Insomma che altro dire, è proprio un capo-po-po-po-polavoro!

 

Ingredienti per 4 persone:

700 g di passata di pomodoro,
300 g di pane toscano raffermo,
brodo vegetale q.b.,
2 spicchi d’aglio,
un filo d’olio extravergine d’oliva,
una presa di sale (a piacere),
un pizzico di pepe nero macinato,
qualche fogliolina di basilico.

 

ricetta pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione delle pappa al pomodoro:

  • Per cominciare prepara il brodo vegetale e tienilo in caldo. Intanto pulisci lo spicchio d’aglio e tritalo finemente. Io per comodità ho eliminato l’anima, così da mantenere profumo e sapore più delicati. Versa in un tegame basso e largo l’aglio tritato e un giro d’olio. Lascia scaldare e poi aggiungi la passata.

pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni 1

  • Versa anche un po’ di brodo vegetale, socchiudi con il coperchio e lascia cuocere per almeno 30 minuti. Se dovesse servire aggiungi ancora un po’ di brodo al bisogno. Nel frattempo affetta il pane raffermo e poi taglialo a tocchetti. Quando il sugo è pronto versa il pane e aggiungi del brodo: la quantità necessaria per ammorbidire il pane.

pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni 2

  • Mescola bene con un cucchiaio di legno così amalgamarlo al sugo. Dovrai ottenere una sorta di purea grumosa.

pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni 3

  • A fine cottura spegni la fiamma e aggiungi un pizzico di pepe nero macinato, qualche fogliolina di basilico spezzettata a mano e mescola.

pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni 4

  • Ecco pronta la tua pappa al pomodoro servi con un giro d’olio!

 

ricetta pappa al pomodoro, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

per un’ottima riuscita è indispensabile utilizzare del buon pane toscano, le altre varietà possono rendere meno gustoso il piatto;
approfitta della bella stagione utilizza dei pomodori da sugo, invece delle passata, per realizzare il tuo condimento;
qualcuno usa aggiungere un po’ di zucchero per addolcire il sugo;in altre versioni della pappa al pomodoro è previsto l’uso della cipolla, vale come ottimo sostituto dello zucchero.

 

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Be Sociable, Share!
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.