Pane con lievito madre

Share:
Condividi

Secondo me il pane con lievito madre ha il sapore e il profumo della vita, nasce dalla lievitazione, un processo che ricorda molto i figli che hanno bisogno della madre per crescere, in questo caso gli enzimi che necessitano del glutine per moltiplicarsi e lievitare… un processo incredibilmente bello, quasi fantascientifico! Eppure… è pura scienza!
Infine… vogliamo parlare dell’odore che si sprigiona per tutta la casa?
Una poesia indescrivibile..!

Ingredienti:
300gr di lievito madre – pasta madre (vedi ricetta Lievito madre – pasta madre), 600gr di farina 0 e 300gr di farina 00, 400 – 450gr di acqua, sale iodato fine q.b., 1 cucchiaino di zucchero, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Preparazione:
Stemperate in un recipiente il lievito madre con un po’ d’acqua aiutandovi con una forchetta, e quando sarà ben ammorbidito versatelo nel mezzo delle farine e versate anche parte dell’acqua; vi consiglio sempre di non versare mai tutto il liquido poiché la farina potrebbe assorbirne di meno, o di più, a seconda dell’umidità nell’aria e anche dell’umidità della farina, quindi attenzione. Mentre mescolate aggiungete anche lo zucchero.
Dopo una prima impastata, aggiungete anche il sale e l’olio (che potete omettere, ma questo conferirà una maggiore elasticità nonché un ulteriore croccantezza alla crosta) e finite d’impastare.
Ottenete una pasta liscia, omogenea ma morbida, non dura.
Adesso infarinate la spianatoia e ponete la pasta, lasciandola lievitare per 3 ore (poi molto dipenderà dalla temperatura, dall’umidità, ecc.) coperta da un canovaccio pulitissimo.
Una volta trascorso questo tempo, rimettete la pasta sulla spianatoia infarinata e sgonfiatelo con le nocche delle dita, cercate di ottenere un quadrato e poi piegate, uno alla volta, il lato destro e il lato sinistro superiori, poi tirate verso di voi la pasta come trasformandola in una palla.
Decidete quale forma dare al pane (vedi più in basso) e infarinate la placca da forno, adagiatevi i pezzi di pane e lasciateli riposare per 30 minuti, infarinandoli leggermente anche sulla parte superiore e coprendoli con il canovaccio.
Accendete il forno alla massima potenza e mentre raggiungerà la temperatura in un pentolino, mettete dell’acqua e portate ad ebollizione.
Quando il forno avrà raggiunto la massima temperatura poggiate sulla base il pentolino con l’acqua, quasi a metà invece mettete la placca con il pane e chiudete lo sportello, portando la temperatura del forno a 200°; cuocete per 40 minuti.

Per preparare il filone di pane con lievito madre:
Per ottenere il filone avete due possibilità o quella un po’ più tecnica o quella un po’ più manuale.

Nel primo caso potete utilizzare uno stampo da plum-cake, mettendo un canovaccio pulito all’interno dello stesso e versando un pezzo di impasto nel suo interno, coprendolo e lasciandolo riposare.

Nel secondo caso invece basterà semplicemente seguire la spiegazione che c’è su e modellare con le mani il filone di pane.

 

Per preparare le rosette:
Prendete dei pezzi di impasto di un certo peso (compreso tra gli 80 e i 100 grammi) e schiacciateli con l’apposita forma per rosette.

 

Per ottenere il pane con lievito madre rotondo:
Prendete un pezzo abbastanza grande dell’impasto, seguite la spiegazione che c’è su per sgonfiare la pasta e rigirarla e infine date una forma ellittica.

16) il pane con lievito madre pronto

16) il pane con lievito madre pronto

Be Sociable, Share!
Vota questa ricetta:
Pane con lievito madre
  • 5.00 / 55

59 risposte a Pane con lievito madre

  1. miracucina scrive:

    Bellissimo il tuo pane! Bravo Giovanni! Buon we :P

  2. Caro scrive:

    fantasticoooo!! :) ti è venuto perfetto Gio!! :) immagino il profumo delizioso, come quello che viene dalle panetterie la mattina presto! :D (ps: ricetta della sfida pubblicata! :D :D )

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Caro, ma grassieeeeee :-D si il profumo ti giuro è qualcosa di stupefacente! Io poi che sono innamorato di queste cose genuine *___* tesoro passo dopo! :-* così mi gusto la tua ricetta! :-D ora i miei occhi devono riposarsi un attimo :-D a dopo! :-*

  3. Antonietta scrive:

    Semplicemente meraviglioso!
    Non c’é una cosa più bella che vedere un pane ben fatto!!!

  4. Le mezze stagioni scrive:

    Quanto hai ragione!!!! Il profumo che si espande in tutta casa…è pura poesia! Adoro fare il pane e anche io uso la pasta madre!!! ha davvero un bel colore il tuo! :) buon fine settimana!

  5. spery scrive:

    condivido in pieno quello che hai scritto e tutte le volte che qualcuno panifica con pasta madre, mi si riempie il cuore di gioia!!!! Ben fatto, carissimo!!!!!
    buona domenica
    spery

    ps: io sono alle prese con la produzione di colombe con pasta madre!!!!!!!

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Spery, ma dai *____* la mia la preparo domani, e lunedi la posto :-D non vedo l’ora di vedere la tua! Un abbraccio carissima! :-*

  6. kissthecook scrive:

    Bravissimo, una ricetta veramente bella, complimenti ,ciao.

  7. ILARIA scrive:

    stupendi questi panini…mi segno al ricetta ;)…!!!Bacini

  8. mina scrive:

    Ciao gio senti volevo chiederti una cosa,ma il clima conta molto per la lievitazione giusto?grazie e complimenti

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Mina, tesoro si certo! L’umidità per esempio non è una grande amica dei lievitati :-D diciamo che una temperatura tra i 18° e i 25° è giusta :-D

  9. mina scrive:

    Ah grazie!mi sa che dovrò aspettare di tornare in paese!:D

  10. sabrinalivia scrive:

    se chiudo gli occhi sento il suo profumo!!!!

  11. Silvia scrive:

    Anche a me piace panificare il fine settimana, con tutta la calma di questo mondo! Il tuo pane sembra davvero perfetto!

  12. vickyart scrive:

    bravissimo! quanto mi manca la pm!! il pane o la pizza con la pasta madre e il metodo delle pieghe sono tutta un’altra cosa! ciaoo

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Vicky, :-D lo sapevo che mi avresti subito capito! Ha ha ha un abbraccio carissima, buona domenica delle palme :-*

  13. Fra scrive:

    A quanto pare abbiamo molto più che il nome del blog simile…. ora pure i post!!!!! haahaahha che vita sarebbe senza… PANE!!!!
    Un bacio e buona serata ;)

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Fra, ha ha ha ha ha te l’ho detto, dobbiamo aprire questa azienda!!!!! :-D un bacione carissima e buona domenica delle palme :-*

  14. Le Ricette di Tina scrive:

    Giovanniiii ma com’è bello questo pane!!!l’avrei finito ancora caldo hahahaha!!bravissimoooo!!buona domenica delle palme a te e famiglia!un abbraccio

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Tina, ha ha ha ha ha Tina ma infatti è durato a stento la sera per farlo provare a mio padre, il pane caldo è la fine del mondo *__________* ciao carissima buona domenica delle palme :-* a te e alla tua famiglia, soprattutto ai piccolini! :-*

  15. Morena scrive:

    Bellissima la tua introduzione! E’ proprio vero, il processo di lievitazione ricorda la gravidanza! Non ci avevo mai pensato!
    E che dire del tuo pane? Ne sento la fragranza e il profumo!!!

  16. maria luisa scrive:

    Io adoro fare il pane, però non mi sono ancora cimentata con il lievito madre, ma è nei miei progetti, il tuo pane ti è venuto meraviglioso e hai dato anche degli ottimi consigli, complimentissimi Giovanni e auguri per una serena Domenica delle Palme…

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Marilù, carissima grazie infinite, quando hai tempo ti consiglio di cimentarti :-) è una grande esperienza!!!! Grazie e buona domenica delle palme :-* a te e alla tua famiglia :-*

  17. CucniAmo con Chicca scrive:

    GIOVANNIIIIIIIIIIII!!!!! tu sei una poesia!!! appena ho visto questo post mi sono subito incuriosita….. il tuo pane è bellissimo anche io ho la pasta madre…… è uno spettacolo tutto il mondo che la circonda …

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Chicca, ha ha ha ha ha oddio una poesia? :-D sei troppo gentile! Grazie! Magari fossi una poesia! Al massimo potrei essere un ritornello di una canzone :-D ma grazie!!!! Complimenti per l’amore che provi nei confronti della PM :-) un abbraccio e buona domenica delle palme!

  18. Ilaria&Chiara scrive:

    Buonissimo!!!!E bellissima la tua introduzione!!!Baci caro, buona domenica!

  19. danicucina scrive:

    complimenti,che pane!!!

  20. vale scrive:

    Che belle pagnotte! sei anche fornaio??!! dai scherzo.. che bello il profumo di pane in casa…mi hai fatto venire voglia di produrre!!! buona domenica :)
    vale

    • Peccato di Gola scrive:

      Vale, ha ha ha sarebbe bello avere il forno a legna, lo farei davvero tutti i giorni :-) ciao cara buona domenica delle palme! :-*

  21. Flò scrive:

    Il lievito madre è davvero insostituibile…un’annata ne feci uno che dopo un mese era diventato talmente forte che in un mese il pane lievitava in soli due ore e non non serviva altro per fare il pane…le prime settimane feci una produzione industriale di grissini e poi iniziai a fare dei pani meravigliosi…poi dovetti andare in vacanza e l’ho trascurato ed è SCHIATTATO e credimi se ti dico che non sono più riuscita a riprodurlo perchè ogni volta che l’ho rifatto mi è andato a male…quanta farina ho buttato ma niente, sto bambino non nasce!
    Poi un giorno me ne hanno regalato un pezzo, l’odore era giustissimo ma era stato conservato malissimo, non lievitava e sopratutto dopo due giorni è diventato viscido quindi l’ho buttato!! Appena la temperatura si stabilizza ci riprovo! Spettacolare!! Bravo bravo bravo!

    P.s. Ecco il mio 1° contest …se ti va di partecipare sono contenta..http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2012/03/e-tu-di-che-colore-sei-1-contest.html

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Flo, carissima il lievito è amore, cura, lo si vede crescere ed è un vero dispiacere quando schiatta :-D io purtroppo non ho la pazienza e il tempo per accudirlo :-p domani vengo a vedere il tuo contest :-) ora sto dal cell! :-D notte cara :-***

  22. nadia scrive:

    fantastico !!!!!!!!! mi sembra di sentire il profumino che sprigiona il pane ….. bravissimo …… ciao e buon inizio settimana

  23. I sognatori di Cucina e nuvole scrive:

    la bontà del pane fatto in casa è impagabile!

  24. Pippi scrive:

    mamma mia che bello che ti è venuto..io sono 3 gg che ho in casa il lievito madre..devo ancora caoirci un pò..complimenti per il blog..

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Pippi, ciao e benvenuta :-) ti ringrazio! Se hai qualcosa da chiedere fai pure! Un abbraccio e buona giornata!

  25. daniela scrive:

    belloooo…ma solo a viene un “mattone”…il mio lievito madre ormai a 2/3 mesi, l ho usato 4/5 volte, ma ogni volta il mio pane è “pesantissimo” e molto duro :-( non capisco, io xo’ uso 90 gr di lievito (le ricette le ho trovate c osì) sarà x quello????? aiutoooo

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Daniela, il peso del lievito è poco rilevante :-( la prima cosa che mi viene in mente è: lo fai lievitare abbastanza? questo pane necessita di molte molte ore, se non lievita nei tempi che ho scritto io, lascialo lievitare di più, dagli tutto il tempo che gli serve :-)
      secondo: l’impasto deve essere morbido quasi appiccicoso, solo così avrai un bel pezzo di pane :-)

  26. alma scrive:

    Che bravo !!! Il pane con la pasta madre… sono rimasta affascinata.
    Complimenti hai un bel blog

  27. Paola scrive:

    ho provato a fare il lievito madre e credo di esserci riuscita…….è bello gonfio e “profumato”…..ne ho preparati due di due farine diverse…..spero di riuscire a fare un buon pane………..leggo che a molti di Voi riesce……..spero accada anche a me………un saluto a tutti e tutte……Paola

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Paola, sono sicuro che ti verrà benissimo :) io lo faccio spesso e mi da sempre tante soddisfazioni :) ad ogni modo per il pentolino metti una pentola più capiente con più acqua ;) serve a dare maggiore umidità e croccantezza alla crosta. Non è proprio indispensabile ma è preferibile :) fammi sapere poi!

  28. Paola scrive:

    solo una cosa non ho compreso bene…….ma il pentolino con l’acqua poi si deve mettere in forno???……io ho il forno a gas……non c’è pericolo che si asciughi e si brucia tutto????…….grazie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>