Gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano

Share:
Condividi

Questa è una ricetta per palati raffinati: gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano. Il mix di sapori delicati quali gli gnocchetti alla francese adagiati sulla crema di patate e zafferano, viene rafforzata dai pregiati funghi porcini.
Vi avviso fin da subito che il piatto è costruito, sembrano tantissime cose ma credetemi nulla di impossibile e poi le vostre fatiche saranno ben ricompensate.

La ricetta originale è dello chef Giancarlo Morelli dove usava capesante invece dei funghi e ovviamente qualche altra modifica negli ingredienti.

Ingredienti per gli gnocchi alla francese:
400gr di patate, 200gr di farina.

per la choux da aggiungere agli gnocchi:
230gr di acqua, 70gr di farina, 2 tuorli, 50gr di burro, 15gr di sale, 10gr di zucchero, pepe.

per la crema di patate:
2 patate grosse, 2 bustine di polvere di zafferano, 2 cucchiai olio extravergine d’oliva, brodo vegetale.

per condire:
250gr di funghi porcini, olio extravergine d’oliva, fiocchi di sale all’aglio.

Preparazione:
Cominciate dagli gnocchi: mettete le patate in una pentola e coprite d’acqua, quando raggiungerà il bollore contate una ventina di minuti e quando saranno cotte pelate e schiacciate, aggiungete la farina e lasciate intiepidire.

Mentre il composto per gli gnocchi si fredda, passate alla preparazione della crema di patate semplicemente pelandole e tagliandole a cubetti (meglio se piccoli, così cuoceranno prima), quando il brodo avrà raggiunto il bollore versatele dentro e lasciatele cuocere fin quando non saranno morbide e pronte per essere frullate. Con una schiumarola raccogliete le patate e frullatele con l’olio e lo zafferano e allungate con il brodo vegetale, salate.

Adesso passate alla preparazione della choux: fate fondere il burro nell’acqua, aggiungete sale e zucchero e non appena raggiunge il bollore buttate la farina d’un colpo mescolando. In questo caso il composto sarà molto liquido e non rapprenderà come una normale choux, quindi girate con l’aiuto di una frusta e cuocete per un paio di minuti. Appena trascorso questo tempo aggiungete i due tuorli e mescolate accuratamente per poi versare il composto sull’impasto degli gnocchi. Mescolate per bene senza scottarvi. L’impasto deve risultare denso ma non troppo duro e nemmeno troppo morbido quindi nel caso aggiungete un po’ di farina o un po’ d’acqua; mettete il composto nel saccapoche con la bocchetta larga.

Mettete a bollire dell’acqua per cuocere gli gnocchi.

Nel frattempo pulite i porcini, tagliate a cubetti e cuocete in padella con un filo d’olio e nulla di più.

A questo punto per cuocere gli gnocchetti con una mano dovrete reggere e spremere il composto e con l’altra dovrete tenere un coltello, che bagnerete di tanto in tanto, e spremendo gli gnocchetti raggiungete la misura circa 1cm e tagliate e ripetete fino a riempire la superficie della pentola (non esagerate altrimenti si appiccicheranno) appena salgono a galla, scolate ed impiattate di volta in volta. Ripetete.

Per costruire il piatto:
mettete un paio di cucchiaiate di crema sul fondo, poi gli gnocchetti, la dadolata di funghi e condite con un giro d’olio extravergine d’oliva e decorate con dei fiocchi di sale all’aglio.

12) gli gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano pronti

12) gli gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano pronti

 

Con questa ricetta partecipo al contest di : In punta di coltello , Il mio saper fareDolci e delizie di Giusy , Miel&ricotta

Be Sociable, Share!
Vota questa ricetta:
Gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano
  • 5.00 / 55

56 risposte a Gnocchi alla francese su crema di patate allo zafferano

  1. luisella scrive:

    che meraviglia Giovanni!!!!! sono invitata vero ^^ bacione!!!

  2. Iolanda scrive:

    …mi sento un palato raffinato che assaporerebbe molto volentieri questa delizia!!! Bella la presentazione e ottimo l’abbinamento! Buona settimana!

  3. L’ho segnata…ci ho messo tantissimo a scriverla, ma la voglio provare :-) una domanda però, questa dose per quante persone è?

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Caty, hai ragione è un po’ lunghetta :-P ma credimi ne vale proprio la pena! Allora non ti nascondo che io ho dovuto congelare l’impasto perchè i miei sono sempre riluttanti alle novità, poi assaggiano e ne vogliono ancora -.- ma essendo gnocchetti morbidi farli al mattino per la sera non è congeniale ;) ad ogni modo credo che una con un porzione mediamente generosa ci mangiano dalle 6 alle 8 persone :)

  4. Silvia scrive:

    bravo, ricetta da 10 e lode, proprio come piacciono a me, un abbraccio SILVIA

  5. Quanto mi piace questa preparazione! Fantastica e ottima presentazione! Bravissimo! Buona settimana!

  6. elly scrive:

    Avevo letto pochi giorni fa una ricetta con gli gnocchi alla francese. Mi son detta che prima o poi, sempre dopo aver provato quelli alla romana che ancora non ho mai mangiato…, avrei rifatto la ricetta. Invece sei arrivato tu!! E io non faccio più quella di ricetta… perché la tua è più bbbbonaaaa!!! Grande Giovanni!!

  7. Babe scrive:

    Che fame che mi hai fatto venire!!!!!

  8. Giovanni questa ricetta mi è fantastica!!!! :) bravissimo Gio!!

  9. inguacchiando scrive:

    Giovanni!!! ma tu non puoi farmi questi agguati!!!! che fame!!!!
    ciao caro!!!
    Irene

  10. daniele, DaniCucina scrive:

    ciaoo Giovanni,che buoniiiii!!! complimenti per questa ricetta,è davvero fantastica!! :-)

  11. Caro scrive:

    ciaoooo Gio!!! :) questo piatto non potevo di certo perdermelo, è troppo invitante!! :D gli gnocchetti francesini mi hanno chiamata e io sono arrivata! :D :D un bacione, buona settimana! :)

  12. vickyart scrive:

    un piatto da leccarsi i baffi insomma! bellissima ricetta, bellissima reiterpretazione della ricetta originale! mi piace molto con i funghi! bravissimo!

  13. annalisa scrive:

    mais oui…. merveilleuse recette!Bon soir jeune Giovanni! ^__*

  14. Se facciamo un raduno portami un piattino di questa prelibatezza :)

  15. miracucina scrive:

    Lo hai detto te: cibo per palati raffinati! Complimenti sei troppo bravo :P

  16. Mamma mia che buoni! Un bacione

  17. Sabrina scrive:

    Caspiterina Giovanni, si presenta benissimo questo piatto ^_^ e deve essere anche molto buono !!! Bravissimo e buon inizio settimana !!! :-*

  18. Fra scrive:

    Uno spettacolo…. e non aggiungo altro! :)

  19. Ombretta scrive:

    Effettivamente c’è del lavoro ma credo sia un piatto da gustare magari per una cenetta a due:) raffinato e delicato!!!!
    Baci

  20. Un vero capolavoro…ed anche poco! Bravissimo…

  21. giovanna scrive:

    Fantastico!!!! sei un grande!!!!! Grazie la faccio di sicuro!!!!!!
    Ciaooooo!!!!!

  22. nonna papera scrive:

    mi pare un piatto delicatissimo…bello bello!

  23. ROSSANA scrive:

    Va be’, ma qui parliamo di alta cucina!!! Sono contenta e te l’ho già detto : sarei felice se questa tua passione riuscissi a farla diventare qualcosa di più perchè sei troppo bravo. Ricetta bellissima e immagino anche un sapore mmmmmmmmmmmmm. Non so se oserò mai farla anche io anche se spiegata da te è semplice da seguire. Ti farò sapere….nel frattempo complimenti!!!! TVB

    • Peccato di Gola scrive:

      @ Rosy, sei un’amica carissima e dolcissima e ogni parola sa di vero :) grazie davvero per quello che mi dici e che sono sicuro pensi! Sei una donna dolcissima! Ti auguro il meglio! un bacione fortissimo :-*

  24. Stefy scrive:

    veramente una ricettina gustosa….possiamo aggregarci per pranzo???

  25. Valentina scrive:

    Tesoro che piatto chic che hai preparato, un primo veramente raffinato! Sarà anche un po complesso ma poi si gusta ancora più volentieri! Sei bravissimo!!
    Ti abbraccio forte, smack!

  26. Fexi scrive:

    Ho sempre considerato l’abbinamento “funghi-patate” assolutamente perfetto. Non vedo l’ora di provarla…complimentoni!!! :)

  27. Sono estasiata ed ammirata. E’ una ricetta davvero fantastica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>