Crostini con fave e stracciatella

Con l’iniziare della primavera, i banchi dei fruttivendoli diventano coloratissimi grazie alla tanta varietà di frutta e verdura che sostituisce quella invernale. Tra le prime a venir fuori ci sono le fave. Leguminose strettamente imparentate coi piselli, tenere e di estrazione semplice, una volta addirittura conosciute come carne dei poveri. Oggi saranno le protagoniste della mia ricetta insieme ad uno dei più golosi dei latticini. Ecco i miei crostini con fave e stracciatella guarniti con pomodori secchi. Un antipasto sfizioso, perfetto per essere servito agli amici che fanno un salto da te per un aperitivo. Servili insieme ad una bevanda fresca per un risultato garantito! Si tratta essenzialmente di una rivisitazione di fave e ventresca, una ricetta altrettanto povera e di uso contadino. Adoro la primavera per tantissimi motivi e ammetto che per me, i crostini con fave e stracciatella ne avvalorano il senso! Quindi,se anche tu adori la primavera. O sei alla ricerca di una ricetta per usare le fave. O più semplicemente un antipasto diverso dal solito, ecco i miei crostini con fave e stracciatella. Vediamo se li adorerai anche tu 😉

 

Ingredienti per 4 persone:

250 g di pane tipo filoncino,
10 – 15 baccelli di fave fresche,
150 g di stracciatella,
5 pomodori secchi sott’olio,
un pizzico di pepe nero macinato,
origano essiccato q. b.

 

ricetta crostini fave e stracciatella, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione dei crostini con fave e stracciatella:

  • Comincia dai crostini. Affetta il pane di traverso così da dare un motivo più originale ai pezzi che dovranno avere uno spessore di circa 1 cm. Arroventa per bene una griglia e poi disponi il pane. Lascia grigliare per 1 – 2 minuti e poi gira dall’altra parte lasciando cuocere per lo stesso tempo. A fine cottura il pane dovrà ottenere le striature tipiche della griglia.

crostini fave e stracciatella, peccato di gola di giovanni 1

  • Metti da parte il pane e occupati dei pomodori. Sgocciolali dell’olio in eccesso e affetta sottilmente per ottenere delle striscioline. Mettili in una ciotola e passa alle fave. Ricava dal baccello il seme e poi da questo elimina la pellicina. Basterà staccare con una lama, o con l’unghia del dito, la punta verde posta sull’estremità. Raccogli in una ciotola. A questo punto hai tutto quello che ti occorre per preparare i crostini. Sui tocchetti di pane distribuisci un po’ di stracciatella.

crostini fave e stracciatella, peccato di gola di giovanni 2

  • Aggiungi poi qualche fettina di pomodoro e guarnisci con pepe nero e origano.

crostini fave e stracciatella, peccato di gola di giovanni 3

  • Ecco pronti i tuoi crostini con fave e stracciatella, servili subito!

 

ricetta crostini fave e stracciatella, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

se preferisci servirli caldi o tiepidi ti basterà cominciare dalle fave e dai pomodori e poi passare a grigliare il pane e a comporre il tutto;
se non ti va di grigliare il pane puoi passarlo al forno per qualche minuto, prima però aggiungi un goccio d’olio extravergine d’oliva;
puoi aggiungere qualche oliva nera sminuzzata per rendere più gustosi i crostini con fave e stracciatella.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Be Sociable, Share!
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.