Carciofi dorati e fritti

I carciofi dorati e fritti è una di quelle ricette che si mangia un po’ ovunque. Una ricetta semplicissima che necessita di pochi ingredienti, purchè il tutto sia di ottima qualità.
A Napoli i carciofi dorati e fritti prendono il nome di “carcioffole n’durat e fritt” e vengono consumate come secondo o come antipasto, e la domenica è uno di quei fritti che proprio non può mancare.

Ingredienti:
4 carciofi grandi, 2 uova, ½ bicchiere di latte, sale, pepe, noce moscata, farina q.b. olio per friggere.

Preparazione:
Lavate e mondate per bene i carciofi. Tagliateli molto sottile o divideteli in 8 spicchi, a voi la scelta. Se non doveste utilizzare subito i carciofi allora scegliete se tenerli, già mondati, in acqua e limone oppure in semplice acqua gassata, che vi aiuterà ad evitare il sapore dell’acido citrico.
Preparate la pastella stemperando la farina con il latte e poi con le uova, il sale, il pepe e la noce moscata (l’aggiunta del latte e della noce moscata sono una mia personale preferenza, potete tranquillamente omettere i sudetti se non gradite).
A questo punto lasciate che l’olio in una padella si riscaldi e quando sarà a temperatura immergete i carciofi nella pastella e poi friggeteli.

Importante che i carciofi dorati e fritti vengano cotti in olio ben caldo.

1) gli ingredienti in generale
1) gli ingredienti in generale
2) passate nella pastella
2) passate nella pastella
3) i carciofi dorati e fritti pronti
3) i carciofi dorati e fritti pronti
Be Sociable, Share!
 

13 Comments

  1. In cucina da Eva

    ti sono venuti benissimo! non sapevo del latte! mio padre li prepara diversamente! ma devo provare la tua ricetta! dopo i ravioli con le noci! posso provare tutto perché so che cucini benee!!

  2. lo sai che quest’anno li ho fatti solo una volta?

  3. I carciofi sono tra le verdure che amo meno… Ma fatte così!! Stupendi!

  4. falli come vuoi… io li adoro… davvero è uno di quei vegetali che mangerei a quintali <3 un bacione carissimo!!!

  5. Scusami ma avrei da consegnarti un premio simbolico, anche se non ne avresti bisogno o lo avrai ricevuto già altre volte. Porta pazienza ma io l’ho ricevuto a mia volta ed ho deciso di “giocare” così magari riesco a conoscere un po’ di gente, visto che per mancanza di tempo trascuro sempre questo aspetto importantissimo e piacevole. Tu sei uno dei primi che ho conosciuto in questo mondo stracolmo di ricette… sempre gentile e ricco di idee. http://blog.giallozafferano.it/ricettecampagna/contest/premi-ricevuti/

  6. Che buoni Gio!!! Io che di carciofi ne mangio tanti e sempre volentieri non mi posso far scappare questa ricetta.. Lo dico che la vostra cucina mi fa impazzire 😀
    Un bacione grandissimo tesoro :*

    • Peccato di Gola

      @ Vale, a me piace tutta la cucina Italiana però non vorrei sembrare di parte ma quella partenopea è sicuramente tra quelle che più preferisco 🙂 bacio carissima

  7. Le Ricette di Tina

    buonissimi!io li faccio bollire un pò prima..fantastici bravo

  8. Che buoni!! Buon pomeriggio Daniela.

  9. mamma quanto sono buoni!! sarà un secolo che non li mangio!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.