Mimosa senza glutine (monoporzione)

Mimosa senza glutine

Buon 8 marzo a tutte le donne! Dovrebbero festeggiarci tutti i giorni ma noi cogliamo l’occasione per preparare il dolce tipico di questo giorno: la mimosa! Ovviamente senza glutine e in una forma diversa dalla solita torta.. In monoporzione! E’ molto semplice prepararla e potete scegliere se fare la bagna alcolica, come ho fatto io, o analcolica, magari con il succo d’ananas. Ricordatevi solo di controllare che i liquori siano senza glutine, come tutti gli altri alimenti.
Adesso vediamo come realizzare la mimosa senza glutine!

INGREDIENTI PER CIRCA 15 MONOPORZIONI

Per il pan di spagna:
150 gr di preparato per pan di spagna Senzaltro
150 gr di zucchero di canna
5 uova

Per la crema diplomatica:

250 ml di latte
Scorza di un limone
20 gr di amido di mais Impasto IO
2 tuorli
50 gr di zucchero di canna
100 ml di panna fresca

Per la bagna:
200 ml di acqua
50 ml di amaretto
30 gr di zucchero di canna

PROCEDIMENTO

Per preparare la mimosa senza glutine iniziare preparando le semisfere di pan di spagna: dividere i tuorli dagli albumi, montare quest’ultimi a neve e riporli in frigorifero.

Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Unire la farina setacciata poco per volta ai tuorli e zucchero, amalgamando tutti gli ingredienti con una spatola in modo da non smontare il composto.

A questo punto unire gli albumi montati a neve, poco per volta e lavorando il composto con la spatola dall’alto verso il basso facendo attenzione a non smontarli.

Riempire i pirottini a forma semisferica circa per 3/4 e infornare in forno già caldo a 160° per 40 minuti circa.

Una volta cotte lasciare le semisfere raffreddare completamente e poi sformare.

Nel frattempo preparare la crema pasticcera senza glutine;
Versare in un pentolino il latte e portarlo a bollore insieme alla buccia di un limone precedentemente lavato e tagliato.

In una ciotola a parte lavorare i tuorli con lo zucchero senza montarli, basta una frusta a mano.

Setacciare l’amido di mais e unirlo al composto di tuorli e zucchero; amalgamare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Togliere dal fuoco il latte, versare i tuorli e mescolare.

Rimettere il pentolino sul fuoco dolce e mescolare con un cucchiaio di legno o una spatola fino ad ottenere la consistenza compatta e soda della crema.

Versare la crema pasticcera senza glutine in un recipiente pulito così da farla raffreddare prima, coprendola con la pellicola a contatto.
Quando sarà completamente fredda unire alla panna fresca precedentemente montata.
Riporre la crema diplomatica in frigo così da farla rassodare.

A questo punto preparare la bagna;
In un pentolino unire l’acqua, il liquore e lo zucchero.
Far cuocere a fuoco dolce fino a quando lo zucchero non si sarà completamente sciolto.
Trasferire la bagna in una ciotola o bicchiere pulito per farla raffreddare.

Una volta pronti tutti gli ingredienti procedere con l’assemblaggio della mimosa senza glutine:
– tagliare la parte sotto le semisfere così da livellarle;
– tagliare le semisfere in due dischi;
– bagnare il disco più grande (la base) con la bagna e cospargere di crema;
– bagnare l’altra parte della semisfera e chiuderla;
– ricoprire completamente la semisfera con la crema:
– riprendere la parte tagliata inizialmente e dividerla in tanti quadrotti;
– coprire completamente la semisfera con i quadrotti.
Procedere in questo modo per tutte le semisfere.

Mimosa senza glutine

Precedente Riso e quinoa con cavolo viola e salsiccia, senza glutine Successivo Sorrisi senza glutine