Baccalà alla livornese

Il Baccalà alla livornese è un secondo piatto molto semplice da preparare. È una ricetta che richiede pochi passaggi e poco tempo di preparazione. Il baccalà è un merluzzo che viene tagliato a metà, eviscerato, decapitato e messo sotto sale. A differenza dello stoccafisso che viene anche essiccato. Prima di preparare questa ricetta assicurarsi che il baccalà sia già ammollato e dissalato. Altrimenti tenerlo ammollo in acqua fredda per 24 ore cambiando l’acqua spesso.

Baccalà alla livornese

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di baccalà già ammollato e dissalato
  • 400 gr polpa di pomodoro
  • 10 olive dì Gaeta
  • 1 scalogno
  • farina di frumento
  • prezzemolo
  • basilico
  • olio evo
  • sale
  • peperoncino a piacere

Preparazione

Lavare il baccalà, privarlo della pelle e delle lische. Tagliarlo a pezzi e passarli nella farina.

In una padella versare l’olio e soffriggere i pezzi di baccalà.

Baccalà alla livornese

Cuocere per 5 minuti, girandoli una volta. Togliere il pesce dalla padella e disporlo in un piatto.

In una padella capiente versare un filo d’olio e soffriggere lo scalogno e il peperoncino (a chi piace) tagliati a pezzetti. Unire le olive denocciolate e dopo due minuti la polpa di pomodoro e ti l sale. Cuocere il sugo per 10 minuti. Aggiungere i pezzi di baccalà, facendo attenzione a non romperli, è un pesce delicato. Mettere le erbe aromatiche tritate e far cuocere 10 minuti.

Baccalà alla livornese

Spegnere il fuoco.

Baccalà alla livornese

Spolverare con altro prezzemolo tritato. Il Baccalà alla livornese è pronto da servire .

Baccalà alla livorneseBaccalà alla livornese
Baccalà alla livornese

Precedente Cheesecake alla pesca e mango con cottura Successivo Spaghetti con polipetti e vongole