Crea sito

Torta Pasqualina

La Torta Pasqualina è una torta salata tipica della mia regione, la Liguria.

Torta Pasqualina

Viene preparata solitamente nel periodo di Pasqua: infatti la tradizione vuole che questa torta venga preparata con 33 sfoglie per celebrare gli anni di Gesù (noi la prepareremo solo con 4).

Un’altra caratteristica di questa torta sono le uova: queste vengono posizionate intere e crude all’interno del ripieno.

Torta Pasqualina

Inoltre, la ricetta tradizionale prevede che si utilizzi la prescinseua, che è la quagliata genovese (non di facile reperibilità al di fuori di Genova), ma può essere sostituita con della ricotta.

Di solito si realizza con le bietole, ma in alternativa si possono utilizzare gli spinaci o fare un misto.

Si può preparare con gli starti di ricotta e bietole separati come ho fatto io, ma si possono anche mischiare tra di loro!

E’ pratica e comoda perché la possiamo preparare in anticipo e mangiare fredda.

Torta Pasqualina

Ingredienti per la pasta:

  • 250 g di farina 00;
  • 100 ml di acqua;
  • 2 cucchiai di olio;
  • sale qb.

Per il ripieno:

  • 800 g di bietole;
  • 250 g di ricotta;
  • 3 uova piccole;
  • 4 cucchiai di formaggio grana grattugiato;
  • 1 spicchio di aglio;
  • maggiorana secca qb;
  • olio, sale e pepe qb.

Per prima cosa prepariamo la pasta: lavoriamo la farina con l’acqua, l’olio e il sale fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

Dividiamo la palla ottenuta in quarto parti: due un po’ più grandi rispetto alle altre (saranno quelle che utilizzeremo per la base).

Facciamo riposare la pasta almeno mezz’ora coperta con un canovaccio pulito.

Ora dedichiamoci alla preparazione del ripieno.

Io ho cotto le bietole nel forno a microonde: ho acquistato le buste adatte per questo tipo di cottura per fare prima!

In alternativa, puliamo bene le bietole sotto acqua corrente e scottiamole qualche minuto in acqua bollente e scoliamole.

Facciamole raffreddare, strizziamole bene e e tagliamole grossolanamente.

Facciamole insaporire in una padella con un filo di olio, sale e uno spicchio di aglio. Aggiungiamo anche un cucchiaino di maggiorana secca.

In una ciotola amalgamiamo la ricotta con il grana grattugiato, un pizzico di sale e pepe.

Ritorniamo alla pasta!

Stendiamo ogni panettto con il mattarello in una sfoglia sottilissima.

Rivestiamo la tortiera unta di olio con uno dei dischi più grandi. Spennelliamo con l’olio e sovrapponiamo la seconda più grande pigiando bene, cercando di far uscire l’aria. Facciamo fuoriuscire leggermente la pasta dai bordi della tortiera.

Distribuiamo sul fondo le bietole ormai tiepide e livelliamo con il dorso di un cucchiaio; stendiamo la ricotta sullo strato di bietole.

A questo punto formiamo tre fossette aiutandoci con un cucchiaino e sgusciamo un uovo in ciascuna di queste.

Copriamo con uno dei due dischi rimasti (facendo attenzione a non rompere le uova) e spennelliamo con l’olio.

Adagiamoci sopra l’ultimo disco rimasto e ripieghiamo la pasta che fuoriesce dalla tortiera. Spennelliamo ancora con dell’olio.

Inforniamo la Torta Pasqualina a 180° per circa 1 ora, o almeno fino a quando la pasta non risulterà colorata.

Torta Pasqualina