Strudel di mele (light)

Strudel di mele (light)

Oggi vi presento la mia versione dello strudel di mele light, un dolce tipico del Trentino Alto Adige di cui esistono tantissime varianti.

Sia la pasta che il ripieno sono molto leggeri poiché senza burro e uova e con pochissimo zucchero, fornito solo dagli amaretti.

E’ un dolce molto semplice, ma allo stesso tempo gustoso e in grado di soddisfare grandi e piccini!

strudel light

 

Ingredienti:

Per la base:

  • 130 g di farina di kamut
  • 130 g di farina integrale
  • 50 ml di olio di riso
  • Acqua frizzante q.b.
  • Mezzo cucchiaino di bicarbonato

Per il ripieno:

  • 350 g di mele miste
  • 20 g di pinoli
  • 40 g di uvetta
  • 10 prugne secche
  • 10 amaretti

Preparazione:

Mettete le farine sulla spianatoia e mischiatele con il bicarbonato.

Create un buco al centro e aggiungete l’olio.

Impastate fino ad ottenere delle briciole.

Aggiungete l’acqua a filo (circa 180 ml) e continuate ad impastare fino ad ottenere un composto elastico ed omogeneo.

Formate una pallina, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigorifero per 15 minuti.

Preparate ora la farcitura: sbucciate le mele e tagliatele a dadini, mettendole in una terrina.

Aggiungete ora i pinoli, l’uvetta, le prugne a tocchetti e metà degli amaretti sbriciolati ed amalgamate il tutto (chi vuole può aggiungere anche la cannella, ma io sono allergica).

Togliete la pasta dal frigorifero e stendetela dandole una forma rettangolare.

Trasferite la sfoglia in una taglia foderata di carta forno e bucherellatela.

Cospargetela con i rimanenti amaretti tritati (servono per assorbire l’umidità delle mele) e distribuite il ripieno lasciando liberi i bordi.

Richiudete la sfoglia pressando bene sui bordi.

Formate quattro o cinque tagli orizzontali sulla superficie dello strudel.

Infornate a 180° per 30 minuti, forno ventilato e preriscaldato.

Una volta pronto, lo strudel può essere spolverizzato con zucchero a velo.

Buon appetito!

Francesca

I commenti sono chiusi.