Macaron

images (2)

L’anno scorso girovagando per le strade illuminate dalle luci Natalizie, in una bella libreria ho scovato un piccolo libro dedicato ai macaron. L’ho studiato per un pò….non riuscivo a capire se questi piccoli dolcetti che in Francia ormai sono diventati un must.
Avevo già letto in rete qualche ricetta ma non mi avevano invogliato più di tanto…. ma questo libretto mi stuzzicava, le sue ricette all’interno erano chiare e mi sembravano semplici, alla mia portata. Alla fine l’ho comprato e ho deciso di provare a farli per festeggiare il Natale con le mie colleghe. Il risultato è stato sorprendente. 🙂 🙂 In ospedale sono svaniti in un batter d’occhio. 😉
A metà strada tra una meringa e un amaretto ecco i miei macaron. 🙂

20131225_101023

Macaron alla vaniglia e al cioccolato

Per 16 dolcetti alla vaniglia:
100 g di mandorle tritate finemente
200 g di zucchero a velo
gli albumi 2 uova grandi
50 g di zucchero semolato
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
colorante alimentare a piacere

Per 16 dolcetti al cioccolato:
100 g di mandorle tritate finemente
200 g di zucchero a velo
2 cucchiai di cacao in polvere
gli albumi 2 uova grandi
50 g di zucchero semolato

Per la farcitura:
Panna fresca da montare
Nutella

1.Cominciamo preparando i macaron alla vaniglia. Versare le mandorle tritate e lo zucchero a velo in un mixer e tritarli bene insieme per 15 secondi. Se necessario tritare una seconda volta. Una volta ottenuto una farina fine passarla al setaccio in modo da poter scovare i pezzetti di mandorle ancora troppo grandi che devono essere tritati nuovamente. Mettere le farine in una ciotola.
2.Preriscaldare il forno a 160° C e ricoprire due teglie da forno con carta da forno.
3.Disporre gli albumi in nella ciotola della planetaria e sbatterli con la frusta finchè non si formano delle montagnette soffici.Se possibile, separare gli albumi qualche ora prima di preparare i macaron e lasciarli riposare in una ciotola coperta con un tovagliolo di carta. Questo consente all’umidità di evaporare dagli albumi e i macaron saranno più friabili.
4.Aggiungere un pò alla volta lo zucchero semolato e sbattere fino ad ottenere una meringa. Incorporare anche l’estratto di vaniglia e il colorante.
20131224_104210


5.
Con una spatola, unire il composto di mandorle e zucchero a velo, un terzo per volta, amalgamando bene. Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati, continuare a lavorare l’impasto con la spatola finchè non diventerà sodo e omogeneo. Attenzione a non lavorare troppo l’impasto, altrimenti la meringa perderebbe consistenza e non manterrebbe la forma sulla teglia.
6.Versare il composto nella tasca da pasticcere dotata di bocchetta da un centimetro e deporre 32 cerchietti di impasto sulla teglia con carta da forno. Quando tutti i dischetti saranno pronti, sbattere la teglia sul piano di lavoro oppure darle dei colpi da sotto con la mano per eliminare le bolle d’aria. Questa operazione permetterà la formazione della “corona” del macaron.
7.Far riposare a temperatura ambiente per 30 minuti, in modo che la superficie dei macaron si asciughi e si formi una pellicola sottile. Si dovrebbe poter toccare delicatamente la superficie senza che il composto si attacchi alle dita.
8.Trascorsi i 30 minuti infornare nel forno già caldo per 10-15 minuti. Una volta sfornati lasciar raffreddare per altri minuti prima di toglierli dalla teglia. Se quando si prova a staccarli dalla teglia la base è ancora morbida o appiccicosa, rimetterli nel forno per pochi altri minuti lasciando la porta socchiusa.

20131224_113523

9.Mentre i macaron alla vaniglia si raffreddano, preparare i macaron al cioccolato. Il procedimento è lo stesso solo che all’inizio nel mixer mettere le mandorle, lo zucchero velo e il cacao in polvere. Procere come per gli altri.
10.Quando tutti i macaron saranno pronti per essere farciti, montare la panna fresca con un pò di zucchero a velo. Farcire metà dei macaron con la panna, con la nutella, con panna e nutella mescolati insieme e accoppiarli con l’altra metà dei macaron. In alternativa farcire a piacere con marmellata

Mangiare con parsimonia perchè creano dipendenza. 😉

Ricetta tratta da “Macaron” di A.Drake – Ed. Gribaudo

Lascia un commento

*