Finto Tiramisù di Namelaka

Questo finto tiramisù di namelaka è stata una mia idea per non rinunciare al gusto unico del tiramisù in occasione del battesimo della mia nipotina, dove i dolcetti erano costretti ad un via vai da una parte all’altra e il tempo fuori dal frigo non era prevedibile. Non so voi, ma io ogni volta che devo fare un dolce con le uova crude comincio ad avere i sudori freddi. Per questo li faccio molto di rado. Per questo ho optato per la namelaka al tiramisù, golosa in modo vergognoso, ma al tempo stesso sicuro perchè senza uova. Alla festa c’erano anche delle mammine in dolce attesa e questa versione l’hanno gustata senza problemi. 🙂

Ingredienti: (per 30-35 bicchierini)

110 g di cioccolato bianco
100 g di pasta al tiramisù
2 g di gelatina in fogli
80 g di latte intero
4 g di sciroppo di glucosio (volendo si può omettere)
250 g di panna fresca
savoiardi q.b.
caffè zuccherato (io ho optato per il decaffeinato)

1. Il giorno prima, cominciamo a preparare la namelaka spezzettando il cioccolato e sciogliendolo a bagnomaria. Mentre il cioccolato si scioglie, mettere la gelatina a bagno in acqua fredda per almeno 10 minuti. Quando il cioccolato sarà sciolto, aggiungervi la pasta al tiramisù.
2. In un pentolino versare il latte e portarlo ad ebollizione. Togliere dal fuoco, aggiungervi lo sciroppo di glucosio (se lo si usa) e la gelatina ben strizzata. Mescolare bene affinché si sciolgano bene nel latte.
3. Riprendere il cioccolato fuso e aggiungervi un terzo del latte, mescolando bene con una spatola , partendo dal centro. Il composto si indurirà, ma è normale, poi tornerà ad essere fluido. 😉 Continuare a mescolare e aggiungervi un altro terzo di latte e poi il restante, continuando sempre a mescolare.Prendere il frullatore ad immersione e mixare bene il tutto per due minuti.
4. Quando tutto il latte sarà stato aggiunto, prendere la panna fredda di frigo e versarla sul composto a filo continuando a mescolare con il frullatore ad immersione per emulsionare bene ed avere un composto liscio ed omogeneo. Quando il composto sarà pronto, lasciarlo riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente, in modo che le bolle che si sono incorporate durante l’emulsione vengano a galla e potremmo toglierle. A questo punto coprire con pellicola e riporre in frigo per non meno di 12 ore.
5. Il giorno dopo, riprendere la namelaka dal frigo e montarla con lo sbattitore elettrico, in modo da renderla più spumosa. Preparare il caffè, zuccherarlo e lasciarlo raffreddare.

tutti gli ingredienti pronti

tutti gli ingredienti pronti

6. Prepariamo i bicchierini. Prendere un pezzetto di savoiardo, intingerlo nel caffè e porlo sul fondo del biccherino. Il quantitativo di biscotto da mettere dipenderà dal vostro gusto. Riempire il bicchierino con la crema, quasi fino all’orlo, in ultimo spolverare con il cacao.

Pronti

Pronti

Decorare a piacere. Conservare in frigo prima di guastarli. 😉

Lascia un commento


*