Filone di Pane

filone di pane

In un scaffale del supermercato due anni fa ho trovato una bustina di “Lievito per Pane” della Paneangeli, un mix di lievito di birra e lievito madre disidratati…. fino ad allora non l’avevo mai visto. E’ stata una scoperta grandiosa. 🙂 Ho cominciato a fare ogni settimana il pane seguendo la ricetta che è riportata dietro la bustina, sperimentando ogni tanto anche forme diverse, come piccole pagnottine. Bè, non mi delude mai. 🙂 L’ho fatto comprare a tutti, parenti e amici, perchè il risultato sembra un filone appena uscito da un panificio. 🙂

Ingredienti:
200 g farina manitoba
300 g. farina bianca
1 bustina di Lievito per Pane Paneangeli
10 g di zucchero
2 cucchiai di olio d’oliva
300 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino colmo di sale

1. Setacciare le farine in una terrina larga e mescolarvi il lievito per pane. al centro del mucchio praticare una buca e versarvi lo zucchero e l’olio. Amalgamare il tutto con l’aiuto di una forchetta. Io metto tutto nella ciotola della planetaria e mentre il gancio comincia a mescolare le farine aggiungo poco per volta l’acqua tiepida e il sale. Continuare ad impastare fino a quando la pasta non si raccoglie intorno al gancio impastatore. Se invece si impasta a mano, una volta mescolate bene l’impasto con la forchetta, lavorarlo per almeno dieci minuti sul piano di lavoro infarinato.
2. Rimettere l’impasto nella ciotola infarinata , coprirlo chiudendo con la pellicola trasparente e porlo a lievitare in un luogo tiepido, tipo il forno spento con la luce accesa, per almeno 1 ora circa. Dovrà raddoppiare il volume. In questa fase può lievitare anche più a lungo, non potrà che fargli bene.
3. Quando avrà lievitato, riprendere l’impasto, rovesciarlo sul piano di lavoro e stenderlo con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo delle dimensioni di circa 60×40. Arrotolarlo sul lato corto e porre il rotolo sulla teglia con carta forno. Spennellarlo con olio e porlo nuovamente a lievitare per un’altra ora. Non superare l’ora e mezza di lievitazione altrimenti perderà la forma del filone. Io a volte effettuo già dei tagli sul filone prima della lievitazione, altre seguo le indicazioni della ricetta ed effettuo i tagli prima di infornare.
4. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere il filone, effettuare i tagli obliqui sulla superficie se non si erano già fatti, spolverizzare con un pò di farina ed infornare nel forno già caldo a 200 ° con funzione statico per 30 minuti, posizionandolo nella parte media del forno (se forno ventilato 190°, a gas 210° nella parte alta del forno).
Se la superficie si dovesse scurire troppo prima dei 30 minuti, non sfornare, perchè altrimenti all’interno rimarrebbe crudo, ma coprire con un foglio di carta alluminio e continuare la cottura.
5. Sfornare e lasciar raffreddare prima di addentarlo. 🙂

20140216_135709

 

Lascia un commento


*