Bretzel

20140116_210647

Visto che a causa della dieta devo stare per qualche giorno lontano dal forno e dai fornelli ma non voglio trascurare il mio blog oggi voglio condividere la ricetta dei Bretzel, che ho preparato circa un anno fa. Forse non tutti i conoscono ma sicuramente almeno una volta o nei pub o nei film tutti avremo visto questo pane dalla forma strana che vengono consumati camminando, o vengono impilati prima di essere mangiati. I Bretzel sono di origine tedesca e la loro forma caratteristica di nodo sembra aver origini antiche e la tradizione racconta che sia il cibo da merenda più antico del mondo. La sua origine si colloca nei monasteri del sud della Francia e del nord Italia, intorno al 610. Qui i monaci che producevano il loro pane ogni giorno, riutilizzavano i resti dell’impasto per formare delle striscioline che ricordavano le braccia di un monaco incrociate a mo’ di preghiera. I tre buchi che si formavano, rappresentavano la Santissima Trinità e venivano dati come premio ai fanciulli che imparavano a memoria versi e preghiere della Bibbia.
Chi li guarda non riconosce subito del pane, ma al primo morso il gusto delicato dell’impasto che si sposa con i fiocchi di sale grosso della superficie non potrà che conquistare anche il palato più diffidente. 🙂 Croccante fuori e morbido dentro, ideali per una serata con amici o un bel barbecue. In Germania non si possono mangiare senza un bel boccale di birra ghiacciata. 😉 Non fatevi spaventare dalla doppia cottura, prima in pentola e poi in forno, perchè il loro gusto ripagherà della fatica. 🙂

Ingredienti
Per il Levitino:

100 g Farina 00
55 ml Acqua tiepida
12 g Zucchero
4 g Lievito di birra secco (oppure fresco 12 gr)
Per l’impasto di circa 8 Bretzel:
400 g Farina 00
215 ml Acqua tiepida
12 g Sale
50 g Burro a temperatura ambiente
30 g Bicarbonato
Per la superficie:
Sale in fiocchi (o sale grosso)

1. Per prima cosa dedichiamoci al lievitino.In una ciotola sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, non troppo calda altrimenti lo ucciderà. Aggiungere lo zucchero e mescolare bene. In ultimo aggiungere la farina e impastare bene fino a raccogliere tutta la farina. L’impasto risulterà un pò appiccicoso. Riporlo nella ciotola coperta con la pellicola trasparente e farlo lievitare almeno 1 ora nel forno spento con la luce accesa, lontano da spifferi e correnti.
2. Trascorso tale tempo, l’impasto del lievitino avrà raddoppiato di volume e sarà pronto per l’impasto dei bretzel. Sciogliere il sale nell’acqua tiepida. In una ciotola versare la farina setacciata e aggiungerci il lievitino che sarà appiccicoso. Impastare leggermente, poi aggiungere l’acqua con il sale disciolto e il burro ammorbidito a temperatura ambiente fatto a cubetti. Impastare bene.
3. Quando l’impasto sarà liscio porlo all’interno di una ciotola capiente e coprirla con la pellicola trasparente. Farlo lievitare almeno 2 ore nel forno con la luce accesa.
4. Trascorse il tempo della lievitazione l’impasto avrà quasi raggiunto il bordo della ciotola. Riprenderlo e lavorarlo. Formare un filoncino dal quale si dovranno formare porzioni di circa 70 g.
5. Prendere ogni porzione e formare un filoncino di circa 50 cm, più sottile alle estremità e dargli la tradizionale forma di nodo lento. Man a mano che si dà forma ai bretzel disporli su uno strofinaccio infarinato. Quando tutti i bretzel saranno pronti farli lievitare ancora 30 minuti nel forno e 1 ora in frigo.
6. Quando il tempo di lievitazione sta per finire cominciare a preparare l’acqua. Mettere sul fuoco una pentola capiente con l’acqua e portarla a bollore. A questo punto aggiungere il bicarbonato e dargli il tempo di sciogliersi. Nella tradizione veniva usata la soda caustica ma vista la sua instabilità da anni si è sostituita con il bicarbonato, più stabile e maneggevole.
7. Riprendere i bretzel dal frigo e immergerne uno per volta nell’acqua ancora sul fuoco per 30-40 secondi ciascuno. Man a mano che si scolano riporli su uno strofinaccio pulito. Questa operazione li renderà lucidi in superficie.
8. Nel frattempo preriscaldare il forno statico a 220°. Disporre i bretzel sulle teglie coperte con carta da forno e distribuire sulla superficie di ciascun bretzel fiocchi di sale grosso. Infornare una teglia per volta a 220° per 20 minuti circa. Dovranno essere bruni in superficie.
9. Gustarli tiepidi o freddi accompagnati da salumi, wurstel e birra fredda. 🙂 Buona appetito.

Precedente Croccanti Peccati di Gola Successivo Ruota di Pizza Farcita

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.