Crea sito
You are currently browsing all posts tagged with 'Marzapane'

Torta con Libro

  • luglio 3, 2012 at 08:30

Buongiorno, e bentrovati.

Questa Torta é una delle quattro che ho fatto per un funerale la scorsa settimana.

La copertura in Marzapane non mi é piaciuta molto, non essendo un mio prodotto….é si vede.

Comunuque, agli interessati é piaciuta molto ugualmente, e mi hanno riferito che é sparita in mezz’ora tanto era buona.

Questo é l’importante…

una torta deve essere anche buona, oltre che bella.

TraduSSion della scritta sulla Torta: “Vivrai sempre nei nostri Cuori”

Scappo, devo andare dal dentista e….

vi auguro una felice giornata

a presto :-)

Christmas Fruit Cake

  • dicembre 2, 2011 at 07:53

Salve a tutti.

Oggi vi propongo un bellissimo Fruit Cake: il dolce per eccellenza degli inglesi, con il quale vengono fatte tutte le torte nunziali che devono stare negli Stands e le esposizioni di Torte e Concorsi di Cake Design, ma anche dei Matrimoni stessi.

Ma é anche un Dolce delle Feste e di occasioni speciali, specialmente di Natale e Capodanno.

É ricco di frutta secca, candita, marzapane e pasta di zucchero. Si puó preparare con molti giorni di anticipo e si conserva benissimo, visto che non ha una farcitura di crema e la copertura é un doppio mantello di marzapane e pasta di zucchero, perció…non necessita nemmeno del frigo. É anche un ottimo Regalo da portare ad un invito.

É un pó elaborato, ma vi assicuro che il risultato é davvero eccellente.

Allora….se volete provarlo, non vi resta che cogliere l’occasione al volo.

Ingredienti:

“”400 gr di frutta secca: albicocche, prugne etc…

200 gr di uvetta sultanina

   11o gr di frutta candita (arancia e cedro) oppure mista

   100 gr di ciliege candite tagliate a metá

   200 ml di succo d’arancia

   50 ml di Gran Marnier o altro liquore all’arancia

   1 limone, la buccia grattuggiata

   1 arancia, la buccia grattuggiata

100 gr di granella di mandorle

** 200 gr di farina tipo 00

    1/2 cucchiaino di cannella

    1 cucchiaino di spezie miste (cardamomo, anice stellato, zenzero, chiodi di garofano, noce moscata)

    1/2 cucchiaino di sale

    4 uova

200 gr di burro a temp. ambiente

    200 gr di zucchero di canna

    1 cucchiaio di melassa

^^ 2 – 3 cucchiai di Cogna, Rum, o Sherry

 °° 1 – 2 cucchiai di marmellata

    300 gr di Marzapane

    300 gr di Pasta di Zucchero

Procedimento

In una ciotola mettere la frutta secca, la frutta candita, le ciliege candite, le bucce grattuggiate di arancia e limone e l’uva passa. Aggiungere il succo delle arance spremute mischiate con il liquore all’arancia. Lasciarle a bagno per tutta la notte per fare in modo che assorbino tutto lo sciroppo e ammorbidiscano. Un ora prima di aggiungerle all’impasto, aggiungere la granella di mandorle ed amalgamare il tutto.

Setacciare la farina e le spezie ed aggiungere il sale.

Sbattere il burro con lo zucchero di canna e il cucchiaio di melassa per almeno dieci minuti, fino a che non otterrete un composto soffice e spumoso. Aggiungere uno per volta le uova, sempre frullando, facendole assorbire completamente prima di aggiungere l’altro, aggiungere un cucchiaio di farina amalgamando, e di nuovo un uovo e dopo di nuovo un cucchiaio di farina, fino a che siano tutti amalgamati.  Otterrete cosí un impasto liscio e omogeneo.

Ora, aggiungere il composto di frutta secca e succo. Mescolare il tutto con una spataola e versate il composto in uno stampo a cerchio apribile del diametro di  24 cm precedentemente imburrato e foderato con carta forno.

Infornate in forno preriscaldato a 160 °C per i primi 10 minuti, in seguito diminuire la temperatura a 120 °C e continuare per almeno 1 ora e 1/2 fino a che facendo la prova stecchino non riesca asciutto, altrimenti, prolungare la cottura per altre 30 minuti. Dovrá cuocere complessivamente quasi 2 ore e mezzo.

Appena pronto, farlo raffreddare ed estrarlo dallo stampo con la carta forno. Fare dei fori con uno spiedino di metallo e insuppare con il Cognac o Sherry.

Metterlo cosí  com’é in un contenitore e coprirlo con un canovaccio per almeno 5 ore.

Scaldate la marmellata fino a che diventi liscia e senza grumi e spennellate con questa la superfice del panettone. Se avete comprato il marzapane, mischiatelo con dello zucchero a velo: rapporto 2:1 e stendete il marzapane dello spessore di 3 mm e ricoprire cosí il panettone. Stendete la Pasta di Zucchero allo stesso modo  ricoprendolo con un secondo strato della stessa.

La Torta si conserverá anche per almeno due settimane.

Potete decorare la vostra torta o lasciarla semplice, sará l’eleganza della stessa a fare la differenza.

Spero di essere stata abbastanza esaustiva e….se avete delle domande, non esitate a chiedere.

Vi auguro un buon lavoro, se deciderete di provarla, altrimenti….buona visione :-)

Buona giornata a tutti!!

 

 

La Frutta di Martorana di casa nostra

  • novembre 4, 2011 at 10:46

Come tutte le Ricorrenze, anche questa comporta dei Dolci.

La Frutta di Martorana è un tipico dolce siciliano. Deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio o della Martorana.

É a base di Marzapane o Pasta Reale, é facile reperirla o la si puó fare benissimo in casa.

Secondo una nota tradizione, la frutta di Martorana è nata perché le suore del convento della Martorana, per sostituire i frutti raccolti dal loro giardino ne crearono di nuovi con mandorla e zucchero, per abbellire il convento per la visita del papa dell’epoca.

In Sicilia si vede nelle vetrine delle Pasticcerie nel periodo di Novembre, quando si avvicina la Commemorazione dei Defunti dal 31 Ottobre fino al 4 di Novembre, tradizione molto amata dai bambini, i quali ricevono i regali lasciati dai “morti” la notte della vigilia ai propi parenti facendogli visita.

Io li vedevo sempre da bambina, e quel sapore di mandorla tipicamente nostro evoca ricordi belli e meno belli, sí…perché all’epoca, persi mia sorella che aveva solamente 17 anni, morta per un tumore, io avevo appena 5 anni… ma mi ricordo tutto come fosse oggi.

E comunque…

io mi cimento per la prima volta in questa dolce Decorazione dalle mille sfaccettature.

I miei Frutti non saranno perfetti, ma…come prima volta mi ritengo abbastanza sodisfatta.

Esistono diverse forme, ma io ne ho realizzate solo alcune, anche perché la lavorazione di questi frutti richiede molto tempo, specie se fatte cosí… a mano libera e senza stampi.

Dopo averli modellati e fatti asciugare per qualche giorno, li ho dipinti con pennellino e colori alimentari.

Sono felice di aver portato avanti nella mia famiglia anche questa nostra tradizione siciliana e vedere che i miei figli, specie se crescono quí in Germania, apprezzino nel vedere le cose di casa nostra e….spero un giorno forse, veder fare loro con le propie mani.

Credo di essermi prolungata un pó troppo ma…

adoro le tradizioni.

Vi lascio un pó di fotine e vi ringrazio per l’attenzione prestatami e ancora……

grazie di essere sempre presenti.

A presto!

 

 

Le Pesche Dolci ripiene!

  • ottobre 11, 2011 at 09:20

Buongiorno a tutti.

Che ne dite di dare un morso a queste belle Pesche?….eh si…sono davvero Dolci, ma…non li possiamo definire Frutta, ben sí..una coccola ripiena di Crema Pasticcera al Limone.

Con un pó di pazienza e dimestichezza potete gustare queste meraviglie che sono di una bontá inimmaginabile.

Sono un ottima Decorazione per qualsiasi tipo di festa o Buffet.

Si possono fare con giorni di anticipo e riposti nel frigo possono durare fino a 4 – 5 giorni.

Allora…?…che aspettate! Provatele per la prossima occsione…

farete un figurone :-)

Ingredienti per circa 13 Pesche,  26 mezze sfere

560 gr di farina 00

200 gr di zucchero semolato

200 gr di burro freddo

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito chimico

2 uova

1 limone, la buccia grattugiata

1 pizzico di sale

*** Liquore Alchermes

*** oppure altro liquore a piacere diluito con sciroppo di zucchero e colorante rosso

*** zucchero semolato per decorare

Preparazione

Montare le uova con lo zucchero ed aggiungere gradualmente tutti gli altri ingredienti.

Farne un panetto. Coprirlo con la pellicola e metterlo in frigo per circa mezzora.

Riprendere l’Impasto e formare tante semisfere, quante ve ne permette l’impasto. Questo dipende dalla grandezza che deciderete voi di formare.

Adagiatele su di una placca ricoperta di carta forno e cuocetele a forno preriscaldato 160-180 °C per cira 10-15 minuti.

Fare attenzione a non farli “abbronzare” troppo, devono rimanere chiare.

Appena freddi, scavare con un cucchiaio il centro della semisfera formando cosí un foro che riempirete con la Crema Pasticcera o altra crema a piacere.

Unite le due sfere incollandole con un pó di crema stessa e adagiatele su di un vassoio fino ad esaurimento completo.

Tuffateli “entra-esce” velocemente nello sciroppo con il liquore e passatele nello zucchero semolato.

Decorarle con qualche fogliolina in Pasta di Zucchero o in Marzapane.

Buon divertimento e buona giornata :-)