Crea sito
You are currently browsing the Impasti base category

Fondante di Cioccolato Bianco

  • febbraio 10, 2012 at 07:56

Ed eccomi quí per riproporvi il Fondente di Cioccolato, questa volta peró con quello bianco…..una vera leccornía :-)

É lo stesso procedimento di quello precedente, l’unica differenza é di mettere 5 gr in meno di Glucosio, per il resto, é tutto uguale.

É un ottima copertura per torte e anche per fare piccole decorazioni.

Vi consiglio di provarlo, é davvero ottimo.

Vi lascio qualche foto e vi auguro una buona giornata a tutti :-)

Massa Ticino – Sugar Fondant -

  • febbraio 1, 2012 at 23:45

Salve ragazze.

Di sicuro avrete giá sentito parlare della Massa Ticino. Una sorta di Pasta di Zucchero, ma senza la presenza di gelatina/colla di pesce e con meno glucosio, questo per rendere la pasta meno dolce, e per la gioia dei vegani non presenta la colla di pesce.

É ancora piú veloce da fare della Pasta di Zucchero. É adatta le per le coperture delle Torte, un pó di meno per le decorazioni delle stesse.

Il vantaggio principale di questa massa é che non “suda” a temperature calde/fredde, cioé, non si forma quella patina lucida che disturba la bellezza della torta, quindi, specie in estate dove il caldo afoso infierisce é ideale direi.

Nel Web e nei negozi on-line la trovate a prezzi esagerati. A dire il vero, non ne capisco propio la motivazione, visto che ha meno costi della PdZ. Si sá, le cose giá pronte bisogna pagarle…putroppo.

Ho preso questa Ricetta dal mio libro inglese di Cake Design Inspirie, dopo averla confrontata con almeno altre 4 viste in rete e siti inglesi ed aver riscontrato gli stessi ingredienti e lo stesso procedimento.

Questa la traduzione:

Ingredienti

500 gr di zucchero a velo setacciato

1 albume misura L

40 ml di glucosio fluido

2 – 3 cucchiaini di burro di palma o strutto vegetale

*** 1 fialetta di aroma di vanglia **** opzione facoltativa

Preparazione

Dopo aver setacciato lo zucchero a velo a fontana, riscaldare per qualche secondo, circa 7 – 8, nel micro il glucosio.

Separare l’albume dall’uovo ed aggiungerlo allo zav. Aggiungere anche il glucosio e mescolare con un mestolo, di conseguenza impastare a mano fino a raggiungere una consistenza compatta.

Se lo zucchero a velo non viene completamente assorbito, lavatevi le mani dall’impasto, e dopo averle asciugate, inumiditele con il burro di palma riimpastando di nuovo l’impasto.

Appena avrete ottenuto un panetto liscio e compatto, conservatelo prima avvolgendolo nella pellicola e dopo in sacchetto congelo.

Spero vi troviate bene con questa Ricetta e…..

Buon lavoro a tutti/e!

 

Fondant di Cioccolato

  • gennaio 30, 2012 at 07:44

Buongiorno cari amici.

Dopo una piccola pausa forzata, cerco di riprendere il tempo perso e… vi propongo qualcosa di nuovo, almeno per mé.

Il Fondente o Fondant al Cioccolato é una copertura per Torte a dir poco squisita che, abbinato ai gusti piú delicati di farcia, sará un connubio perfetto per la gioia del nostro palato.

É molto semplice da fare e….credetemi, non vi pentirete di averlo provato, se deciderete naturalmente di mettervi all’opera.

Abbiamo bisogno di:

Ingredienti

100 gr di cioccolato fondente

50 gr di glucosio fluido

150 gr di Pasta di Zucchero (giá pronta)

Preparazione

Sciogliere il cioccolato fondente a bagno maria o nel micro a bassa temperatura. Non farlo diventare troppo liquido, dovrá rimanere morbido perché, piú lo fate sciogliere e piú tempo ci vorrá per farlo raffreddare e rassodare di nuovo…..capirete in seguito.

Adesso aggiungere il glucosio fluido che nel frattempo avrete riscaldato leggermente per circa 7 secondi nel micro a 600 W ed aggiungerlo al cioccolato sciolto. Amalgamarlo per bene con un mestolo di legno o silicone.

A questo punto vedrete che comincerá a formarsi un piccolo panetto che farete raffreddare completamente (io per velocizzare l’operazione l’ho riposto nel frigo per circa mezz’ora).

Adesso prendete la PdZ giá pronta e rimpastatela con un pó di burro di palma o strutto vegetale e farla tornare morbida.

Ora mischiate i due impasti completamente ed omogeneamente fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.

Conservatelo in un sacchetto congelo e di seguito in un contenitore fino al momento dell’impiego.

Questa base é ottima per coprire torte, ma anche per piccole decorazioni e bordi.

Alla prossima e….buon inizio settimana a tutti!

Pasta Choux РI Bign̩ -

  • aprile 24, 2011 at 08:21

Buongiorno cari amici….e felice Pasqua a tutti.

Eh si, é da un pó che sono sparita….é insolito da parte mia ma….ho i miei motivi.

Comunque…

in vista della Pasqua stó preparando alcuni dolci, tra cui il Profitterol, che andró a postare in secondo tempo….mentre ho fatto i Bigné, la Pasta Choux…per andare ad assemblare appunto in seguito il Profitterol.

Semplicissimi da fare, é una ricetta classica e buonissima e adatta a tutte le occasioni festive, in questo caso….la Santa Pasqua che ci accompagna con pranzi e cene finite con Dolci Sapori.

Eccovi la ricetta che….penso, chi in un modo, chi in altro, fá secondo gusti e tradizioni.

Ingredienti

240 ml di acqua

130 gr di farina tipo 00

100 gra di burro o margarina

1 pizzico di sale

3 uova

1 bustina di vanillina

Preparazione

Mettere sul fuoco l’acqua, il sale e il burro. Portarli ad ebollizione e buttare tutto d’un colpo la farina precedentemente setacciata. Girare con una frusta ed amalgamare per bene. Spegnere il fuoco e girare fino a quando il composto non si stacca dalle pareti del pentolino.

Far raffreddare per mezz’ora.

A questo punto aggingere le uova e la vanillina ed impastare il tutto con un frullatore elettrico fino a che diventi una crema liscia e omogenea.

Accendere il forno a 180 °C.

Riempire la sac a poche del composto e con il beccuccio a stella formare dei ciuffi sulla carta forno. Infornare per circa 20 – 25 minuti.

Farli raffreddare e riempirli con una crema a piacere e…

Felice Pasqua ancora!!

Sugarflower Paste – Gum Paste – Pasta di Gomma

  • marzo 17, 2011 at 11:22

Salve care amiche e amici.

Oggi vi voglio far conoscere la Sugarflower: La Pasta di Gomma. É una sorta di Pasta di Zucchero, ma molto piú fine da poter stendere e quindi formare dei Petali di Fiori e Rose  da fare concorrenza a quelli veri.

A differenza della PdZ come dicevo, ha il vantaggio di poterla stendere molto piú sottile quindi, assumendo la forma dei veri petali che ci offre la natura e, asciuga molto piú velocemente, di conseguenza…si possono utilizzare subito sulle torte.

Molti di voi la conosceranno forse, ma per mé é la prima volta che la faccio, anche se la conosco giá da tempo.

É una ricetta molto semplice e di facile esecuzione. Visto le tante ricette che girano nel Web che mettono paura,  tanto é il lavoro che c’é dietro, ho optato per questa piú semplice ed economica anche, il chè …non guasta mai.

 

Ingredienti

1 albume grande – misura L – peso circa 30 – 33 gr.

225 gr di zucchero a velo setacciato

8 gr  di CMC – Gomma Adragante

1 cucchiaino da thé di strutto vegetale

 

Preparazione

Dividere l’albume e metterlo in una ciotola. Sbattere con il frullatore elettrico alla massima potenza per circa 10 secondi.

Dallo zucchero a velo togliere 2 cucchiai colmi e metterli da parte. Setacciare il resto dello zucchero.

Ridurre la velocitá del frullatore ed aggiungere gradualmente lo zucchero a velo. Adesso aumentare di nuovo la velocitá e frullare per circa 2 minuti fino a che otterrete una consistenza lucida e compatta, come la Ghiaccia Reale e diventa ben ferma, ma non é ancora compatta del tutto.

Adesso, ridurre la velocitá ed aggiungere pian piano a distanza di 5 secondi il CMC  precedentemente pesato. Versato tutto, aumentare di nuovo la velocitá. Vedrete che inizierá a formarsi un impasto compatto, fino al punto che non potrete piú frullare. Spegnere il frullatore e pulire le pale.

Nel frattempo su un piano da lavoro setacciare i 2 cucchiai di zucchero a velo che avevate tolto precedentemente ed aggiungere l’impasto pulendo tutta la ciotola dall’impasto ed aggiungerlo. Inumidirsi le mani con lo strutto vegetale ed iniziare ad impastare con le mani l’impasto nello zucchero a velo fino a che raggiungete la morbidezza e consistenza della Gumpaste assorbendo tutto lo zucchero al completo.

Conservare in un sacchetto da congelo in frigo ben chiuso senza far prendere aria. In questo modo potete conservarla in frigo per circa 6 mesi. In congelatore per almeno 1 anno.

Ogni qual volta che ne avrete bisogno, tirarla dal frigo almeno 1 ora prima e prenderne la quantitá desiderata riponendola in frigo per conservarla.

Inumidirsi sempre le mani con lo strutto per far ammorbidire la Pasta di Gomma.

Spero di essere stata abbastanza chiara e se avete delle domande….non esitate a chiedere…

vi risponderó senz’altro :-)

Alla prossima!!

Colla edibile fatta in casa

  • marzo 15, 2011 at 08:13

Salve, e bentrovati nel mio Blog.

Come vi avevo scritto nel Post di alcuni giorni fá del Daises Cake che avevo fatto al Corso di Cake Designer, si imparano molti trucchi, tecniche e tanti modi per farsi tante cose in casa risparmiando.

Beh, questo é uno di quelli.

Come molte di voi sapranno, la Colla Edibile per incollare le Decorazioni alle Torte sulla Pasta di Zucchero, come tante altre cose nella Pasticceria, costa un pochino.

Finora ho incollato sempre le Decorazioni in PdZ con un pennellino intinto nell’acqua, ma c’era sempre il pericolo che la decorazione cadesse dalla torta, perché l’acqua come sapete é nemica della PdZ e quindi, troppo tempo per asciugare. La Colla edibile invece invece é appiccicosa, propio come lo zucchero, quindi, é un simile della PdZ e vanno molto daccordo.

Quale modo migliore per farsela in casa?

Abbiamo bisogno di pochi ingredienti e pochissimo tempo, ed avremo un barattolino di Colla Edibile che ci permetterá di incollare tantissime Decorazioni in PdZ.

********Piccola informazione sulla Gomma Adragante:Adragante deriva dal greco tragákantha = spina del caprone, una delle specie di astragalo. Termine usato soprattutto come aggettivo per indicare una gomma vegetale (gomma adragante) che trasuda dalle fenditure dei rami di alcune specie di astragal

Un ingrediente di questi é il CMC o Gomma Adragante. L’ingrediente principale é la Cellulose Gum.

o. Da Astragalus tragacantha e Astragalus gummifer – famiglia Papilionacee – si estrae la gomma adragante usata nelle industrie farmaceutiche e alimentari. Il CMC  (CMC -carbossimetilcellulosa)),  è stato approvato nell’Unione Europea come additivo alimentare con il numero E 466*********

Questo lo troviamo anche nella Sugarflower – Gum Paste -  Pasta di Gomma -.…. che posteró a breve, che ho imparato anche nel Corso di Cake Designer. Una speciale Pasta, tipo PdZ, ma molto piú morbida, fine e leggera per fare i Fiori, Rose, Orchidee e tante altre Decorazioni con piú facilitá.

Ecco di cosa abbiamo bisogno:

Ingredienti

90 ml di acqua bollita

2 cucchiaini da thé di CMC

1 frusta da cucina

Preparazione

Misurare l’acqua e bollirla per evitare che contenga impuritá, cloro e batteri. Filtrarla e metterla in una ciotolina. Aggiungere i due cucchiaini di CMC o Kukidenti. Girare con una frusta da cucina senza fermarsi. Vedrete che si formeranno dei grumi. Questi pian piano scompariranno.

Sbattere fino a che i grumi non saranno quasi del tutto scomparsi.

Far raffreddare e metterla in un barattolino di plastica o vetro con chiusura ermetica.

Usarla con un pennellino sempre ben pulito per incollare le varie decorazioni di Pasta di Zucchero o Marzapane.

*** La Colla edibile si conserva in frigorifero. Se dopo 4 settimane vedete che il colore diventa biancastro significa che non é piú fresca, quindi disfarsene e rifarla di nuovo.***

Grazie per l’attenzione e….

se avete domande non esitate a chiedere. Saró lieta di rispondervi :-)

Pan di Spagna dello Chef

  • dicembre 19, 2010 at 18:13

Salve e bentrovati,

vi posto il mio Pan di Spagna dello Chef, una base buonissima e morbidissima per farcire Torte e quant’altro.

É ottimo anche da gustare da solo tagliato a quadretti, i bambini ne vanno matti….ottima merenda!

Se seguite attentamente le indicazioni, avrete un Pan di Spagna impeccabile, alto e morbidone.

É la Ricetta che ho avuto da una mia amica in Italia, il cui cugino é Pasticcere, e riesce sempre con successo.

Questi gli Ingredienti

6 uova a temp. ambiente

210 gr di farina tipo 00

210 gr di zucchero semolato

2 pizzichi di sale

la buccia grattuggiata di un limone grande

Nota bene: aumentando le uova, aggiungo sia 30 gr di zucchero sia 30 gr di farina per ogni uovo aggiunto.

Preparazione

In una ciotola abbastanza capiente preriscaldata (o in forno a Microonde o con dell’acqua bollente) mettere le uova a temperatura, lo zucchero ed il sale.

Sbattere con uno frullino elettrico per almento 30 minuti (fatelo davvero, se non voltete che si sgonfi appena lo sfornate).

Questo fará si che nel forno si gonfi e lieviti naturalmente.

Setacciate la farina.

Quando le uova avranno un colore giallo pulicino, saranno schiumose e scriveranno facendo cadere un pó di composto su se stesso, allora é pronto.

Nota bene: Per essere sicuri di mixare le uova per 30 minuti, mettetevi un Timer vicino. Lo faccio tutte le volte per avere un buon risultato.

Aggiungete gradualmente la farina setacciata e grattuggiate la buccia del limone precedentemente lavato ed asciugato e con un mestolo di legno girare delicatamente, senza far smontare le uova, dal basso verso l’alto incanalando piú aria possibile. Questo fará formare i classici buchini del PdS. É l’effetto aria che li provoca, e lievita cosí senza bisogno di lievito chimico, che lascia un odore ed un sapore artificiale.

Imburrare e infarinare uno stampo di 24 fino a un massimo 26 cm e versare il composto delicatamente.

Infornare a 180 °C preriscaldato per 30 minuti, non aprendo mai il forno per evitare che il PdS crolli e….

….buon divertimento con l’assemblaggio delle vostre torte piú belle.

P.s.: Il Pan di Spagna dello Chef é ottimo anche da gustare al naturale tagliato in quadretti per merendine, oppure da gustare con una buona tazza di Caffé.

Cioccolato Plastico Bianco per Fiori, Rose e Deco…

  • novembre 30, 2010 at 09:15

Salve a tutti…

vi avevo promesso che avrei provato a fare il Cioccolato Plastico Bianco ed ecco il risultato!

Devo dirvi peró che questa é un altra ricetta, che trovo anche particolarmente morbida e malleabile. É molto meno elaborata rispetto alla prima e piú svelta.

Ho colorato le decorazioni e il risultato oserei dire che é stato ottimo. Eseguendo questa Ricetta con il miele il cioccolato naturalmente assume un colore diciamo…Champagner, ma si sá, il cioccolato bianco non é propio bianco candido. Volendo si puó usare il glucosio per un colore neutro, come anche per la Pasta di Zucchero, se si vuole ottenere un bianco candido…adatto per esempio a Battesimi e Comunioni.

Comunque…

Questa é la ricetta e il procedimento:

150 gr di cioccolato bianco

70 gr di glucosio o miele

zucchero a velo q. b.

Preparazione

In due ciotole separate mettere il glucosio/miele e il cioccolato tagliato a pezzetti. Scioglierli nel microonde o bagnomaria.

Opzione Micro: 1:20 secondi a 450 Watt. Il cioccolato deve raggiungere la temperatura di 43 C°, tenetelo sotto controllo con un termometro.

Miele: 30 secondi sempre a 450 Watt e sempre 43 C°.

A questo punto unite i due composti e girando con una paletta di legno o spatola fino a far staccare il composto dalle pareti delle ciotola si formerá un panetto morbido.

Aggiungete dello zucchero a velo e continuate ad amalgamare. Coprite con della pellicola e mettete in frigo per tutta la notte.

L’indomani estrarlo dal frigo almeno un ora prima di usarlo, se s’indurise si puó riscaldarlo nel micro per qualche secondo.

Spolverarlo con lo zucchero a velo e formare i fiori, rose e decorazioni che piú preferite.

Conservare il panetto sempre con della pellicoa e in un contenitore a chiusura ermetica.

….Ventaglini per una torta di Nascita che posteró a breve….

Con la speranza che queste Deco vi siano piaciute…aspetto i vostri commenti e, se ce ne fossero bisogno,

le vostre domande!!!

Baci

Coroncina Reale – Royal Icing – Ghiaccia Reale

  • novembre 24, 2010 at 21:23

Ed eccomi con un altro esperimento di Royal Icing – Ghiaccia Reale -

La Ricetta la trovate quí.

Voglio ricordarvi che in questa ricetta ho apportato delle modifiche che hanno reso la stessa migliore…non vi dico la soddisfazione, la consistenza adesso é direi….perfetta!!

Questa coroncina mi ha fatto sudare sette camice ..si é rotta piú volte, ho rifatto i pezzi, li ho incollati!! Insomma… é stata dura. Ha tantissimi difetti, ma la miglioreró…… la prossima forse (spero)…. sará migliore!!

Intanto ve la voglio far vedere lo stesso perché,….non tutte le ciambelle riescono col buco ( a primo colpo, aggiungo io).

Spero vi piaccia e come sempre…

aspetto  i vostri commentini !!

beh….sono contenta lo stesso di averci provato ;-) !!

bacioni!!

Salame di Cioccolato per Tortine

  • novembre 22, 2010 at 12:44

E rieccomi con un impasto molto facile da eseguire. Il Salame al Cioccolato.  Da consumare cosí com’é…affettandolo appunto come un Salame, oppure per altri tipi di lavori, quali tortine ricoperte di varie paste e decorazioni.

* Se lo conumano i bambini omettete il liquore e sostituite la stessa quantitá con un qualsiasi succo di frutta.

Questa é la ricetta base.

Ecco gli ingredienti

600 gr di biscotti secchi – tipo Oro Saiwa -

250 gr di zucchero a velo

150 gr di mandorle o granella di nocciole

75  gr di cacao

130 gr di burro morbido

40 ml di Gran Marnier o altro liquore

150 ml di succo di arancia

Preparazione

Tritare le mandorle in grossi pezzetti in modo da evidenziarli nel mezzo dell’impasto, propio come se fosse il “grasso” del salame.

Miscelare lo zucchero e il cacao. Sbriciolare i biscotti grossolanamente e aggiungerli al composto di zucchero. Aggiungere il burro a temperatura ambiente ed impastare amalgamando bene. Per ultimo aggiungere i liquidi.

Impastare per bene  (sará una catastrofe di cioccolato nelle mani…!!!)  Avvolgere il “panetto”  in carta forno e mettere in frigo per almeno 1 ora.

Comporlo con la forma del Salame e affettarlo come se lo fosse….

…oppure…

dargli  la forma che preferite, nel mio caso l’ho fatto tondo per un tortino, ma si puó formare qualsiasi altra cosa, visto che il composto é morbido e compatto.

Nota bene: La quantitá del tortino che vedete nella foto é la metá delle misure riportate sopra.

E con questo mi concedo da voi e vi lascio fino alla realizazzione della prossima ricetta…

a presto!

Cioccolato Plastico per Decorazioni, Fiori e Rose e….

  • novembre 19, 2010 at 08:59

Eh sí….sono sempre io, ed ho provato qualcosa di nuovo che mi ha sorpreso molto. É di una facilitá di esecuzione impressionante…Lo avevo visto in giro per il web giá da un bel pó, ma avevo i miei dubbi sul provarlo, ma…..siccome amo provare e sperimentare sempre cose nuove… ho tentato anche questo…

Il Cioccolato Plastico. É un panetto che si lavora come la Pasta di Zucchero e potete formarla a vostro piacimento con formine, tagliapasta e fare le rose come si fanno con la Pasta di Zucchero. É un procedimento simile, ma a mio avviso questa “pasta” si puó lavorare ancora meglio della pasta di zucchero, il solo svantaggio é che é di un solo colore: marrone.

Piú in lá proveró a farla con il cioccolato bianco, cosí …avremo almeno due colori. Ma per intanto vediamo come otteniamo questo panetto di cioccolato!

Ingredienti

100 gr di cioccolato fondente al 70% cacao

15 gr di sciroppo di zucchero

30 gr di glucosio o miele

zucchero a velo q. b.

Preparazione

Per prima cosa dobbiamo fare lo sciroppo di zucchero mettendo 25 gr di acqua e 30 gr di zucchero in un pentolino fino a bollore. Spegnere, far raffreddare un pó e prelevarne i 15 gr che ci servono per il cioccolato.

Nel frattempo far sciogliere il cioccolato in un pentolino a bagnomaria o nel microonde (io ho scelto l’opzione micro). Fatto questo, dopo averlo fatto raffreddare un pochino  aggiungiamo lo sciroppo di zucchero e il glucosio/miele girando con un spatola o paletta. Questi pian piano prenderá forma e si staccherá dalla ciotola fino a diventare un panetto.

Vedrete che colerá un pó, niente paura…é l’effetto glucosio/miele, si rapprenderá dopo.

Mettetelo a riposare per almeno mezz’ora, dopodiché lo riprendete e lo lavorate come si fá con la pasta di zucchero aggiungendo un pó di zucchero a velo, o quanto ne serve, fino a diventare liscio e compatto. Devo avvisarvi che il composto é oleoso, per via come dicevo del glucosio/miele, ma non preoccupatevi….sopravviverete anche a questa ennesima prova :-) .

La conservazione é la stessa della Pasta di Zucchero e cioé, in pellicola e contenitore.

Qualora si dovesse indurire, come per la PdZ metterlo qualche secondo (da 5 – 10 massimo) nel micro e ritornerá morbido.

Al momento di usarla spolverare il piano lavoro con zucchero a velo e stenderla con un mattarello dandogli la forma che piú preferite….

..ecco alcuni esempi!!

Consiglio: per tutte quelle decorazioni che richiedono qualcosa di marrone e si ha bisogno di tanto color marrone, appunto, con questo non ne avrete bisogno e……avrete anche una decorazione di gusto diverso e non da poco: Il Cioccolato

Spero di essere stata abbastanza chiara, ma se cosí non fosse….chiedete pure, vi risponderó con piacere.

Pasta di Zucchero per Decorazioni

  • ottobre 8, 2010 at 10:56

Salve, e bentrovati…

Questa é la Ricetta della Pasta di Zucchero. É adatta per coprire Torte e fare piccole Decorazioni.

É semplice da fare, ma bisogna avere molta dimestichezza e pratica, prima di ottenere risultati quasi perfetti. Dico quasi, perché ancora oggi anch’io faccio alcuni errori che purtroppo fanno parte di questa un pó complicata lavorazione.

Nota Bene: ho apportato alcuni cambiamenti alla PdZ. Ho aggiunto la Glicerina e il sale. Nella lavorazione ho notato da subito la differenza della Pasta. É piú malleabile e non c’é bisogno di riscaldarla al micro perché non diventa dura, ma bisogna solamente lavorarla con le mani unti di Burro di Palma Strutto o Margarina e diventa morbidissima e non si crepa.

E allora….eccola…

Ingredienti

225 gr di zucchero a velo

2,5 gr di colla di pesce (gelatina per dolci)

15 ml di acqua

1 pizzico di sale

25 gr di glucosio o miele

1 cucchiaino da caffé di Glicerina per dolci

1/2 fialetta di aroma di vaniglia

Preparazioni

In una ciotolina mettere la colla di pesce tagliata a pezzetti con i 15 ml di acqua ad ammorbidire per circa 10 minuti.

In un’altra ciotola capiente mettere lo zucchero a velo setacciato molto bene, per far si che non si formino grumi nella lavorazione.

Passati i 10 minuti,  accendere il fuoco a fiamma bassa. Far sciogliere la colla di pesce e togliere subito dal fuoco. Aggiungere il glucosio/miele, il sale e la glicerina. Amalgamare bene il tutto.

Aggiungere il composto liquido allo zucchero a velo e girare con una spatola.

Ad un certo punto dovrete impastare con le mani fino a quando il tutto sará diventato un impasto.

Mettere sul tavolo da lavoro spolverato con lo zucchero a velo e farne un panetto. Naturalmente potete dividerlo e colorarlo con i colori in Gel o in Pasta, sono i migliori per la PdZ   .

 

 

Avvolgerlo nella pellicola e far riposare per 24 ore. Potrete usarla per fare le rose, fiorellini ed altre composizioni carine o farne una copertura per torte.

Nota bene: queste misura bastano per coprire una torta del diametro di 24 cm e per qualche decorazione.

Se vorrete coprire una torta piú grande naturalmente raddoppiare le misure degli ingredienti.

****Ricordatevi di avvolgere la PdZ sempre nella pellicola trasparente dopo averla usata per non farla seccare. Si puó conservare in sacchetti da surgelo e di seguito in un contenitore di plastica, durerá almeno 6 mesi.

Ogni qualvolta vorrete riutilizzarla basterá inumidirvi le mani con dello Strutto vegetale o Burro di Palma e rimpastare il panetto. In mancanza di questi potete provare con della Margarina Light, é piú leggera. Una seconda opzione é quella di riscaldarla nel forno a microonde a 450 Watt per circa 10 secondi, ritornerá morbida. Se si dovesse riscaldare troppo e quindi, diventasse troppo molla…aggiungere dello zucchero a velo ed impastare omogeneamente.******

__________________________

Coprire una Torta con la Pasta di Zucchero

Dopo aver preparato la Pasta di Zucchero bisogna farla riposare, per poi stenderla e ricoprire una torta assemblata e ricoperta di crema, tipo: Crema al Burro, Camy Cream o Crema Chantilly – Panna Montata alla Vaniglia -. La Crema servirá da collante per fare aderire la Pasta di Zucchero.

Piú o meno la torta dovrá avere questo aspetto prima di essere completamente ricoperta con la Pasta di Zucchero….

Dopo aver fatto riposare la Torta per una notte in frigo, stendere la Pasta di Zucchero per un diametro quasi doppio della torta stessa su un piano da lavoro spolverato di zucchero a velo.

Arrotolare la PdZ sul mattarello e delicatamente centrare la PdZ sulla torta, avendo cura di avere un eccesso laterale di PdZ di almeno 7 cm, che andrete in seguito a ritagliare con un taglierino o tagliapizza. Ricordatevi di essere sicuri di aver centrato bene la pasta prima di lasciarla aderire alla crema. Non potrete piú toglierla.

Alla fine la Torta dovrá avere questo aspetto, naturalmente dopo che l’avrete decorata.

Spero di essere stata abbastanza chiara.

Se avete domande, scrivetemi. Vi risponderó senz’altro.

A presto!!