Ciambellone all’albicocca

Il ciambellone all’albicocca è una gustosa variante delle ciambelle allo yogurt in cui si usano i vasetti come unità di misura. Come tante nostre ricette, oltre ad essere veramente bona, è anche facile ed economica.

Mettiamoci all’opera!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • PorzioniTortiera per ciambella 26 cm diametro
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 vasettoYogurt all’albicocca
  • 3Uova
  • 2 vasettiZucchero di canna
  • 3 vasettiFarina 00
  • 12Albicocche secche
  • 100 gBurro fuso
  • 2 cucchiaiMiele millefiori
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • Frusta elettrica

Preparazione

  1. Il primo passaggio per il ciambellone all’albicocca è il seguente: in una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, aiutandovi con delle fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro (il risultato sarà attenuato dall’utilizzo dello zucchero di canna). Aggiungete quindi lo yogurt, il miele, la farina ed il lievito setacciati, in modo da evitare la formazione di grumi. Infine aggiungete il burro fuso e la albicocche tagliate a piccoli pezzetti ed amalgamate il tutto.

  2. Imburrate ed infarinate lo stampo per il ciambellone e versate il composto. Infornate a 200° per circa 25 minuti.

    State sempre attenti alla cottura dei vostri forni. Un trucco per controllare se il ciambellone è cotto è quello di utilizzare uno stuzzicadenti: una volta trascorsi 20 minuti, è possibile aprire il forno e punzecchiare il dolce. se lo stuzzicadenti è pulito il ciambellone è cotto, in caso contrario serve ancora un po’ di tempo per ultimarlo.

  3. Una volta freddo spolverate il vostro ciambellone all’albicocca con dello zucchero a velo. Il ciambellone può essere accompagnato ad un caffè, ad un thè o ad un succo di frutta (non necessariamente all’albicocca).

Momento musicale

Oggi, in associazione alla nuova ricetta del ciambellone all’albicocca, vi proponiamo una canzone forse non molto nota, ma assolutamente orecchiabile: “Cornflakes” di Eugenio Campagna.

Buona ricetta e buon ascolto!

4,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Torta salata spinaci e certosa Successivo Finti babà al pistacchio

Lascia un commento