Crea sito

Pasta al vino, ricetta base

Share:
Condividi

Anche oggi una ricetta base: la pasta al vino. Cominciamo però dal principio: ogni volta che vado al supermercato e passo davanti al banco frigo, guardo i rotoli già pronti di pasta brisèe e sfoglia e non li acquisto pensando: “ma sì, tanto se ne ho bisogno poi la faccio io”. Ecco, poi puntualmente quando vorrei fare una torta salata o altro manca il burro, oppure manca il tempo (per la sfoglia). Così, ben vengano tutte le soluzioni “alternative”, soprattutto se a base di olio, che in casa non manca mai e che allevia la coscienza dal peso del troppo colesterolo burroso :P Con grande contentezza mi sono quindi imbattuta in questa ricetta, la pasta al vino, appunto, grazie alla quale potrò gustare la prossima pasta frolla senza troppi sensi di colpa :D

La pasta al vino è veramente semplice e veloce da realizzare e richiede pochissimi ingredienti: farina, vino e olio. La consistenza della pasta al vino è a metà strada tra la pasta per il pane e la pasta frolla. Una volta cotta è mediamente morbida con note aromatiche per la presenza del vino, dunque esalta bene il sapore del ripieno della torta salata per cui viene impiegata. Io l’ho usata per la preparazione di una torta salata con prosciutto cotto e scamorza. Ma ora bando alle ciance ed ecco la ricetta.

Pasta al vino ricetta base

 

Ingredienti per una tortiera di 28 cm di diametro

300 g di farina + q.b. per il piano di lavoro
100 g di vino bianco
80 g di olio
1 grosso pizzico di sale

 

Pasta al vino ricetta base

 

Procedimento

Molto semplicemente, impastate insieme tutti gli ingredienti, fino ad ottenere una palla omogenea. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero, dove lo lascerete per almeno mezz’ora: in questo modo le maglie glutiniche dela farina si distendono e questo rende più semplice lavorare la pasta.

Dopo il riposo prendete la pasta e cominciate a stenderla su un piano di lavoro leggermente infarinato, per realizzare la base per la vostra torta salata. Dovrete arrivare ad uno spessore di circa 5 mm.

NOTA : La pasta al vino tende ad assorbire molto facilmente la farina e a ritirarsi. Per facilitare l’operazione di stesura, è preferibile impiegare dei fogli di carta forno.

Pasta al vino ricetta base

 

 

Seguimi su Facebook!Ti piacciono le mie ricette e vuoi essere sempre aggiornato? Seguimi anche su Facebook! Clicca qui, poi clicca “Mi piace”!

 

 

 

 

 

Share:
Condividi
Print Friendly
Vota questa ricetta:
Pasta al vino, ricetta base
  • 5.00 / 55

, ,

8 Responses to Pasta al vino, ricetta base

  1. diana aprile 9, 2013 at 10:57 am #

    ciao, con la pasta la vino, posso usarla solo per il salato oppure posso fare anche delle crostate? non essendo dolce posso aggiungere dello zucchero e in che quantità? aspetto una tua mail grazie diana ciao

    • notadolce aprile 9, 2013 at 11:21 am #

      Ciao Diana, la pasta al vino è una base per preparazioni salate. Esiste però anche una versione dolce e penso di pubblicare la ricetta prossimamente… quindi continua a seguire il blog per la ricetta… grazie!

  2. Flay marzo 7, 2014 at 9:32 pm #

    ciao! ma è senza lievito ?

  3. irene giugno 19, 2014 at 9:51 am #

    scusa sulla nota sopra e scritto che x semplificare la stesura della pasta si consiglia carta da forno………………. :( mi potresti x favore spiegare meglio in che modo devo usare la carta da forno x facilitare tutto ciò………….grazie in anticipo

    • notadolce giugno 19, 2014 at 11:19 am #

      Ciao Irene, è presto detto: sul piano di lavoro stendi un foglio di carta forno, poi ci metti la pasta al vino, poi sopra un altro foglio di carta forno. A questo punto col mattarello stendi la pasta (che si troverà tra 1 2 fogli di carta forno).

  4. Mirella F. agosto 7, 2014 at 10:07 am #

    Io la faccio, si mantiene anche molto bene per giorni in frigo. Faccio delle torte salate ripiene con wüster o carne macinata, bacon, di tutto e di più sopra metto uovo sbattuto e sottilette.. una meraviglia che va mangiata calda e fredda

    • notadolce agosto 7, 2014 at 9:36 pm #

      Ciao Mirella, mi fa piacere che piaccia anche a te, grazie per il tuo riscontro :)

Lascia un Commento