Polpettone alla Genovese

Una delle ricette piú semplici e salutari, ideale sia per l’estate che per l’inverno, è sicuramente il polpettone alla genovese!

Oltre ad essere facilissimo da fare, e ad avere sempre un successo assicurato, a mio parere è buonissimo sia caldo che freddo, quindi molto comodo anche da “asporto”, per riempire i tapper da portare a lavoro o la lunch box dei vostri bimbi con un piatto gustosissimo e leggero.

Un altro grosso vantaggio è che la ricetta originale genovese, a differenza di quella più diffusa (che potete trovare qui), non contiene carne, quindi è ideale anche per vegetariani.

In ogni caso, una variante molto golosa può essere quella di aggiungere agli ingredienti cubetti di prosciutto o mortadella, e anche la mia nonna a volte integrava la ricetta con questi ingredienti deliziosi.

Vediamo subito come prepararlo!

  • Preparazione: 45 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 5 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 5 Patate
  • 8 Zucchine
  • 500 g Fagiolini
  • 150 g Parmigiano reggiano
  • 75 g Pangrattato
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Maggiorana

Preparazione

  1. Innanzitutto lavate e sbucciate le patate e mettetele a bollire insieme agli zucchini ed ai fagiolini (in caso usaste quelli freschi, vi consiglio di pulirli prima di cuocerli, per comodità).

    Se preferite che il polpettone rimanga più asciutto vi consiglio di cuocere tutte le verdure a vapore, invece che bollirle.

    Una volta che le verdure saranno belle morbide e cotte a puntino, potete scolarle e versarle in una terrina grande. Prendete una forchetta e schiacciate accuratamente le verdure fino a formare un composto omogeneo. Vi consiglio di utilizzare una forchetta di legno, che essendo più grande vi faciliterà il compito.

    Quando il composto sarà amalgamato, aggiungete gli altri ingredienti e continuate a mescolare per renderlo uniforme. Tenete da parte un cucchiaio o due di pangrattato, che vi serviranno per la superficie.

    A questo punto ungete bene una teglia e versatevi il composto. Vi accorgerete che dovrete quasi “spalmarlo” essendo la sua consistenza piuttosto solida.

    Una volta che la superficie sarà liscia, cospargetela del pangrattato tenuto da parte ed aggiungete un filo d’olio. Questo servirà per rendere il vostro polpettone dorato: non solo buonissimo, ma anche bellissimo!

    Infornate la vostra teglia a 180 gradi per 30 minuti e, non appena sentirete un buon profumo in cucina, il vostro polpettone sarà pronto!

    Servitelo caldo o freddo accompagnato da altre verdure oppure da tonno e stracchino, come sono usuali fare i nostri amici di Genova!

    Buon appetito!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Senza categoria
Precedente Focaccia soffice con patate, zucchine e olive Successivo Muffin al Cioccolato Classici

Lascia un commento