carne salada

 

ecco la ricetta per la carne salada,non è la ricetta originale ma si avvicina molto ,è la prima volta che la faccio e sono soddisfatta il sapore e buonissimo,ricetta datami dalla mia sorellina che a sua volta l’ha presa da un programma tv, la ricetta originale prevedeva una diversa marinatura che durava molti giorni,questa in 2 -3 giorni è pronta , viene cotta dalla marinatura di sale ma il centro è più morbido  tagliata a fettine sottili e condita con poco olio è un ottimo carpaccio,io ne ho fatta come prima volta un taglio da 1 kg, e l’ho fatta marinare 2 giorni sotto sale in frigo l’ho tagliata in 2 parti e una l’ho congelata …..l’altra è già finita !!!

 

PicMonkey Collage  carne salada

cosa serve

1 kg di fesa di manzo magra

sale grosso

pepe in grani

aglio

erbe aromatiche fresche:rosmarino,salvia,timo,maggiorana,semi di finocchio,aglio 2 o 3 spicchi.

lavate le erbette e asciugatele bene ,tritatele nel mixer ,mettetele su un foglio di carta forno e aggiungete l’aglio tagliato a fettine e i grani del pepe,mettete la carne al centro e copritela interamente con il mix di erbe fate aderire bene,chiudetela nella carta forno e fatene un pacchettino che metterete in frigo per 15 minuti( servirà a far aderire bene gli aromi alla carne)

prendete un recipiente io ne ho usato uno di vetro ,ma va bene anche l’acciaio, fate uno strato di sale grosso, poggiate la carne al centro e finite di coprire con il resto del sale ,schiacciate con un piatto e avvolgete il tutto con la pellicola,mettete in frigo x 24 ore

il giorno dopo girate la carne e ricopritela sempre con lo stesso sale ,riavvolgete e rimettete in frigo x altre 24 ore

quando la consumate quello che vi rimane lo potete tenere in frigo per qualche giorno oppure congelarlo.

 

Precedente branzino con patate al timo Successivo baccalà al forno con patate e scalogni

2 commenti su “carne salada

  1. Molto interessante questa ricetta! Anche qui in Grecia prepariamo un tipo di carne sotto sale e in crosta di specie, proviene dalla cucina orientale e viene chiamato pasturmà (pastirmà in turco). Risulta però troppo speziato, di sapore e particolarmente di odore molto forte (se ti interessa ho la ricetta nel mio blog).
    Grazie per la ricetta!

  2. nadiaincucina il said:

    grazie!!! verrò a vedere con molto piacere ! ciao e buona serata !

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.