Involtini di agnello con patate, ricetta facile

Con gli involtini di agnello con patate voglio riprendere in mano il blog, intanto chiedo scusa a tutte/i  per avervi trascurato, ma la mia nuova vita in Galles mi ha assorbito completamente e ho avuto bisogno di organizzarmi, inoltre devo fotografare col cellulare che ogni tanto mi manda a quel paese. Comunque ora sono tornata e vi voglio regalare questa ricetta di involtini di agnello che presto servirò ai clienti dell’Osteria. La cucina dell’Osteria è prevalentemente toscana ma ogni tanto ci piace variare anche sulla cucina italiana in genere, ma mai e dico MAI, cediamo alla tentazione di rifilare ai clienti una pseudo cucina italiana a base di cotolette di pollo servite sugli spaghetti :-D.
Questo piatto quindi nasce dalla mia sardità coniugata con le materie prime locali, che sono eccellenti, parlo in questo caso dell’agnello, che viene venduto più grande rispetto a quello che usiamo noi sardi, e le patate che qui sono veramente ottime. Visto che questo è un nuovo corso aggiungerò alle ricette anche delle foto del Galles che è veramente un posto splendido e che mi sta regalando tanto felicità. Ovviamente i prezzi delle materie prime delle ricette faranno riferimento a quelli dei supermercati nei quali mi servivo in Italia e siccome anche i tagli di carne non sono uguali, vi metterò le variazioni che dovrete apportare.

Grazie a tutte/i della pazienza e del supporto

 

Involtini di agnello con patate

Ingredienti per 4 porzioni

2 petti di agnello (600 g spezzatino o 600 g carré disossato) (4,80 €)
4 patate medie (0,50 €)
3 pomodori secchi (0,20 €)
2 spicchi aglio (0,05 €)
10 g prezzemolo (0,06 €)
2 cucchiai olio EVO (0,20 €)
sale
peperoncino

Il costo a porzione è inferiore ad un euro e 50 centesimi

involtini di agnello morti di fame

Procedimento:

Se trovaste i petti di agnello (io in Italia non li ho mai visti) tagliateli all’altezza delle costole e dal pezzo senza costole ricavate 2 pezzi di dimensioni simili per ogni petto (col resto potete fare un ragù gustosissimo), se usate il carré disossato ricavatene 4 pezzi, se usate lo spezzatino siete già a posto :-D. Fate un trito con l’aglio, il prezzemolo e i pomodori secchi come si fa per la panada con metà del trito farcite le fette di carne salate e peperoncinate, avvolgetele su se stesse e fermatele con degli stuzzicadenti (ricordate di toglierli prima di servire gli involtini). Pelate e affettate le patate in fette spesse circa un cm, sciacquatele in acqua fredda. Rosolate velocemente gli involtini in poco olio, trasferite gli involtini in una casseruola con le patate, salate, spolverate col peperoncino e cospargete col trito rimasto, se usate lo spezzatino potete iniziare da questa fase, aggiungete anche l’olio e mescolate tutto con cura. Mettete a cuocere a fiamma bassa col tegame incoperchiato per almeno due ore a fiamma bassissima, se tenete la fiamma bassa e il coperchio ben chiuso non servirà girare, se avete paura si attacchi potete aggiungere all’inizio mezzo bicchiere d’acqua e a fine cottura farla evaporare. Servite caldissimi e senza stuzzicadenti :-D.

Ecco a voi uno splendido tramonto sull’oceano proprio a due passi da dove lavoro 🙂Tramonto sull'oceano- Caernarfon

Se vi è piaciuta la ricetta degli involtini di agnello con patate tornate a trovarmi, mi trovate anche su facebook  http://www.facebook.com/Mortidifame, mettete un mi piace anche sulla pagina? Grazie :-) Sono anche su G+ Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.