Non so voi, ma io ho cercato spesso la ricetta su come fare in casa la piadina romagnola, ne ho provate tante ottenendo il più delle volte un prodotto si buono, ma che non somigliava troppo all’originale. Gira e rigira, qualche giorno fa mi è caduto l’occhio sulle strepitose piadine della mia amica Lifferia (qui la sua ricetta) romagnola DOC , ho dato un’occhiata alla sua ricetta e mi sono subito tuffata nella preparazione. La piadina romagnola è un prodotto, oltre che squisito, estremamente versatile, può essere farcito con quello che preferiamo, salumi, formaggi, verdure grigliate o carne e possiamo prepararla in anticipo e congelarla, in modo da averla pronta da cuocere in qualunque momento. Noi le abbiamo condite con salumi vari, robiola e mozzarella, la piccola di casa invece ha scelto crudo e parmigiano… buongustaia lei 😉

Ora seguitemi ai fornelli e proviamo insieme a fare in casa la piadina romagnola!

come fare la piadina

INGREDIENTI PER 8 PIADINE:

  • 500 gr farina 0
  • 200 ml circa d’acqua
  • 1 cucchiaio di sale
  • 75 gr di strutto
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato

come fare la piadina

Nel boccale del robot, della planetaria, o in una ciotola se impastate a mano, uniamo la farina, il sale, il bicarbonato e lo strutto morbido (vi consiglio di tirarlo fuori dal frigo una mezz’ora prima), iniziamo ad impastare ed aggiungiamo l’acqua a filo, a me ne son bastati circa 200 ml ma voi aggiungetela poca alla volta perchè molto dipenderà dal grado di assorbimento della farina che userete, indicativamente la dose sarà quella. Continuiamo ad impastare fino ad ottenere una palla liscia, morbida ma non appiccicosa, poi la avvolgiamo in pellicola alimentare e la lasciamo riposare per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo riprendiamo l’impasto e lo dividiamo in 8 palline che poi stenderemo sottili con l’aiuto di un matterello tentando di mantenere la forma rotonda, io le ho stese ad uno spessore di circa 3 mm voi regolatevi in base alle vostre preferenze su una piadina più sottile o al contrario più corposa.

Bucherelliamo le piadine con i rebbi di una forchetta per evitare che si gonfino in cottura, poi prendiamo una larga padella antiaderente e la mettiamo su fiamma alta, quando sarà ben bollente adagiamo le piadine e cuociamole circa 2 minuti per lato, facendo attenzione che non si brucino. Portate subito le piadine in tavola e conditele con il vostro ripieno preferito e… buon appetito!

Se volete potete anche preparare l’impasto con qualche ora di anticipo e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per qualche ora (basta che non faccia troppo caldo) ed al vostro rientro a casa potrete stendere le piadine e cuocerle, oppure potete congelarle già stese e conservarle in sacchetti per alimenti, al momento di prepararle le tirate fuori dal freezer un po’ prima e le cuocete sempre su padella rovente.

Vi ringrazio per aver letto la ricetta su come fare in casa la piadina romagnola e vi aspetto nella mia pagina facebook che trovate qui e nel mio nuovo canale Youtube che trovate cliccando qui.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*