MARMELLATA DI LIMONI

La marmellata di limoni è una marmellata assolutamente deliziosa che ho avuto modo di assaggiare per la prima volta in un B&B di Alghero, ne rimasi talmente deliziata che tornata a casa misi subito mia mamma all’opera per cercare di replicarla!! L’impresa è stata piuttosto ardua perché una volta usciva troppo amara un’altra troppo dolce, un’altra volta ancora troppo aspra oppure sapeva di caramella!!

Dopo svariati tentativi abbiamo trovato il giusto compromesso… e dire che fare le marmellate sembrava piuttosto semplice! in realtà basta distrarsi un attimo e il risultato non è buono!!

marmellata di limoni

MARMELLATA DI LIMONI

INGREDIENTI:

1 kg di limoni con la scorza tagliati a fette sottili e privati dei semi

500 g limoni pelati a vivo senza semi

700 g di zucchero semolato

PROCEDIMENTO:

Le accortezze da usare per scegliere e pulire la frutta da usare nelle marmellate le avevo già scritte in un precedente articolo quindi non mi dilungo e vi invito a leggerlo con attenzione.

Per fare la marmellata di limoni nello specifico sarebbe bene usare dei limoni con buccia sottile, questo perché la parte bianca della buccia è amara e se in eccesso potrebbe rendere amara la vostra marmellata.

Una volta che avrete lavato accuratamente i limoni aiutandovi con una spazzolina, asciugateli e tagliate le estremità. A questo punto tagliateli a fettine molto sottili e eliminate tutti i semi (fate questo lavoro con attenzione trovarsi dei semi nella marmellata è molto poco piacevole), poi tagliate le fettine ottenute in 3 o 4 parti. Procedete così fino a quando avrete affettato 1 kg di limoni con la buccia.

A questo punto al kg di limoni con buccia dovrete aggiungere altri 500 g di limoni pelati a vivo, quindi oltre ai semi dovrete eliminare anche la buccia e la pelliccina che riveste ogni spicchio del limone. quagliate anche questi in 3 o 4 parti in modo da avere dei piccoli pezzi.

Mettete i limoni in una pentola capiente e aggiungete tanta acqua quanta ne serve per coprirli completamente. Accendete il fuoco e portate ad ebollizione, spegnete, coprite con un coperchio e  fate riposare per una trentina di minuti quindi scolate.

Mettete dell’altra acqua a scaldare, quando arriva a bollore versatevi dentro i limoni, ovviamente i limoni abbasseranno la temperatura dell’acqua dunque aspettate che riprenda il bollore e poi spegnete il fuoco.

Come in precedenza fate riposare i limoni nell’acqua calda per altri 30 minuti coperti con un coperchio. Passati i 30 minuti potrete scolarli servendovi di uno scolapasta.

A questo punto se pesate i limoni nuovamente dovreste avere circa 1 kg di limoni. Metteteli in una pentola e versarvi sopra i 700 g di zucchero (per ogni kg di limoni quindi si metteranno 700 g di zucchero se pesando i limoni trovate un peso maggiore o minore di 1 kg basterà fare una proporzione per ricavare il quantitativo di zucchero giusto) e riporre per una notte in frigorifero a riposare.

Il giorno seguente togliete i limoni dal frigorifero e lasciateli a temperatura ambiente per una mezz’oretta, come potrete notare avranno tirato fuori del succo, è assolutamente normale! Mettete la pentola sul fuoco, piuttosto dolce e portate ad ebollizione lentamente. Fate cuocere la marmellata sempre a fuoco basso per 20 o 30 minuti mescolando di tanto in tanto, fino a quando la marmellata non inizierà ad addensarsi.

Versate quindi la marmellata di limoni ancora calda nei vasetti che avrete avuto cura di sterilizzare e asciugare in precedenza, chiudeteli con i coperchi, metteteli a testa in giù e fateli raffreddare (anche tutte queste operazioni le ho descritte minuziosamente nell’articolo sulle conserve alimentari quindi se avete qualche dubbio vi rimando ancora una volta a questo articolo)

Prima di consumare la nostra  marmellata di limoni sarebbe meglio aspettare qualche settimana… beato chi ce la fa ad aspettare io da golosa quale sono assaggio praticamente subito!! 🙂

marmellata di limoni (1)

Precedente MAIONESE Successivo PASTA DI LIMONI