Kinder Paradiso

Chi non conosce la Kinder paradiso?E’ una delle merendine più amate da grandi e piccini! Ho letto un po di ricette sul web inerenti alla kinder paradiso, ma in alcune c’erano troppe uova, in altre troppo burro, e così mi son detta “inventiamola”! Ed eccola qui…. 🙂

INGREDIENTI:

  • 250 gr. di farina 00 (io per dolci Molino Rosignoli)
  • 50 gr. di fecola di patate
  • 180 gr. di zucchero semolato
  • 70 gr. di zucchero a velo vanigliato
  • 40 gr. di olio di semi
  • 1 bicchiere di latte
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 3 uova
  • zucchero a velo per la copertura

Per la crema:


  • 250 gr. di panna per dolci
  • 2 cucchiaini di miele

PROCEDIMENTO:

Frullare le uova con lo zucchero a bassa velocità. Aggiungere poi l’olio e il latte. Lavorando sempre l’impasto unire poco alla volta la farina setacciata, il lievito e la scorza grattugiata del limone. Mettere l’impasto in una teglia da plumcake (oppure in una teglia rettangolare bassa) imburrata e infarinata. Infornare a 180° per 30 minuti, ma è sempre meglio controllare la cottura con uno stecchino. Nel frattempo preparare la crema: montando a neve la panna con il miele, deve risultare soda. Dopo aver fatto raffreddare la torta e tagliarla in due, farcirla con la crema. Coprirla on abbondante spolverata di zucchero a velo. Prima di servire e tagliare la torta in piccole kinder paradiso, farla raffreddare in frigo per circa 2-3 ore. Buona merenda a tutti!

Con questa ricetta partecipo al contest: http://ritroviamociincucina.blogspot.com/2012/02/il-1-contest-di-ritroviamoci-in-cucina.html

Be Sociable, Share!

54 commenti su “Kinder Paradiso

  1. ciao, è un piacere conoscerti e sono contenta che tu mi abbia “scovata”.
    Nel tuo blog invece ci sono un sacco di buone coseeeeeeeee, le mangerei tutte anche se ho un po di problemucci.
    buona serata
    isa

  2. Ciao Anna!! Questa ricetta non te la copio subito ma subitissimo 😉 Il mio moroso quando le vede torna bambino quindi sai che sorpresa gli faccio se gliele preparo?? Grazie davvero!!! Ti sono venute benissimo, complimenti..mi sono usciti gli occhi 😉 Un bacione

  3. Buona serata e complimenti…CHE ASPETTO MERAVIGLIOSOOOOOOOOOOOOOOOO
    Una vera goduria che credimi mangerei volentieri!!!!Un bacione Anna!!!!
    e in bocca al lupo per il contest

  4. Oh my golly gosh! questa ricetta e’ spettacolare! una geniata! hai appena cambiato la mia ricetta per il week-end! le devo fare assolutamente! anche perche’ o le faccio o non le trovo, e mi hai fatto venire una voglia!
    bravissima anzi di piu’!

  5. da piccola tra kinder paradiso, pinguì e fetta al latte non potevo resistere :3 saranno forse anche le cose meno sane da dare a un bambino, però fatta in casa è tutta un’altra cosa..!

  6. Mi sembra che la tua ricetta sia veramente equilibrata : di questi dolcetti se ne potrebbero mangiare a colazione e merenda senza problemi di nessun genere

  7. Bè mia cara, la somiglianza è davvero sorprendente! Anche se devono essere mooolto più buone di quelle in commercio, che già non sono affatto male, siamo onesti. A me piacevano, poi ho dovuto eliminare almeno le merendine dalla mia dieta, non riuscendo a fare assolutamente a meno di pane e salame.
    Bene, in bocca al lupo per il contest! Hai senza dubbio ottime opportunità di vincerlo!
    Un bacio
    Mari

  8. E’ vero chi non la conosce!!!!!una vera bontà!!! anche io come te la faccio conl’olio la base.. e con meno uova.. e soprattutto la crema.. anche quella come te la faccio! è ottima.. Appena provo a rifarla.. voglio provare la tua base! baci e buona giornata .-)

  9. Questa ricetta mi fa venire una nostalgia…era la mia merenda preferita da piccola..e la tua versione è fantastica e poi fatta in casa deve essere sicuramente più buona… Complimenti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *