La torta salata con patate e zucchine è un piatto completo rustico e gustosissimo, oltre che economico e semplice da preparare. Si tratta di una sfoglia (o brisee) ripiena di una crema di formaggio e zucchine ricoperta da uno strato di dischi di patate saltate in padella. Una vera libidine!

Torta salata con patate e zucchine

torta salata con patate e zucchine

Ricetta torta salata con patate e zucchine, torta patate e zucchine, torta rustica con patate

Ingredienti:

– una pasta sfoglia pronta, o, se la volete relizzare voi, trovate la ricetta qui;

oppure una pasta brisee (per la ricetta clicca qui);

– una zucchina grande;

– tre patate;

– 2 cucchiai di formaggio cremoso (tipo crescenza o, se preferite, ricotta);

– un uovo;

– un filo di panna (o latte);

– mezzo bicchiere di parmigiano grattuggiato;

– 2 o 3 fette di prosciutto cotto;

– un rametto di rosmarino;

– sale e pepe q.b.;

– un filo di olio extra vergine di oliva

Grattugiare grossolanamente la zucchina e saltarla in padella con un filo di olio, sale e pepe secondo il proprio gusto, fino a quando diventa morbida.

Lessare in acqua salata 2 delle patate, lasciare raffreddare e schiacciare con una forchetta.

Tritare grossolanamente il prosciutto cotto.

Tagliare la patata restante a rondelle sottili e rosolare in padella con un filo di olio, il rametto di rosmarino, sale e pepe, girandole su entrambi i lati. Le patate non devono cuocere troppo, ma rimanere “croccanti”.

In una ciotolina sbattere l’uovo assieme al parmigiano grattuggiato, alla crescenza, al filo di panna, alle patate schiacciate, al prosciutto tritato e alla zucchina, ottenendo un composto omogeneo.

Stendere la pasta sfoglia o brisee su una tortiera ricoperta da carta da forno e bucherellare con i rebbi di una forchetta. Ricoprire poi con la crema di formaggio e zucchina e adagiare sopra di questa i dischi di patate.

Ripiegare i bordi di pasta verso l’interno e cuocere la torta salata con patate e zucchine in forno a 160 gradi per circa 15 minuti. Quando la pasta diventa dorata, la torta è pronta per essere sfornata.

Lasciare intiepidire e servire.

Ti piacciono le mie ricette? Diventa fan della mia pagina Facebook “ Le ricette di Melybea

Se invece vuoi essere aggiornato sulle ultime e gustose novità e ricevere utili consigli in cucina, iscriviti alla mia Newsletter :D

 

 

18 comments on “Torta salata con patate e zucchine”

    • Cara Deborah, entrambi i metodi vanno benissimo. A differenza degli impasti lievitati, che hanno bisogno del calore e dell’energia delle nostre mani, le frolle e le brisee devono subire meno alterazioni termiche possibile. Per questo motivo, dato che la planetaria non emana calore, sarebbe preferibile rispetto all’impasto a mano. Se non disponi di una planetaria però non temere, il risultato sarà comunque ottimo! 🙂

      • Grazie sei gentilissima io ho la planetaria da poco quindi ho mille dubbi.a che velocita’devo impostare per la frolla?per inmpasti invece come la pizza o pane meglio a mano che emana calore?grazie per l aiuto …che confusione…

        • Dipende molto dal tipo e dalla marca di planetaria che hai. Purtroppo io non ce l’ho e faccio tutto a mano, ma nel manuale di istruzioni dovrebbe essere indicata la velocità per ogni tipo di preparazione :). Con la planetaria ovviamente puoi fare anche tutti gli impasti lievitati, ed è sicuramente meno faticoso che farli a mano… al corso di cucina mi hanno insegnato però che con il calore delle mani e con il tipo di movimento si crea maglia glutinica e si aiuta la lievitazione, ottenendo impasti più soffici e lievitati 🙂 Alla fine poi è tutta questione di pratica, ti consiglio di provare sia con la planetaria che a mano e vedere qual’è il risultato che ti soddisfa di più 😉

          • grazie mille adesso ho capito perchè alcuni chef pur avendo la planetaria fanno alcune ricette a mano e altre ricette usano la planetaria invece.So che la planetaria serve soprattutto per inglobare molta aria quindi le torte dovrebbero venire meglio…Comunque io ho sempre fatto a mano e mi sono trovata bene solo che adesso che ho la planetaria vorrei usufruirne anche perchè esperte che lo usano da anni dicono che sia le torte che la pizza ,pane ecc vengono meglio.

  1. Qui nell’Appennino reggiano sta nevicando, così mi sono dato il tempo di prepararla anch’io… E’ venuta buonissima. L’unico inconveniente che ho incontrato è stato nella cottura… Ho dovuto alzare la temperatura del mio forno ventilato a 180 gradi, anziché 160, altrimenti la pasta non prendeva colore, allungando la cottura di altri 10 minuti… Grazie! 😉

    • Ciao Duilio!
      Sono molto contenta che la torta ti sia venuta bene! 😀
      Per il forno purtroppo è sempre un terno al lotto dare le temperature perchè ogni forno vive di vita propria e ha i propri capricci hehehe 😉

      • Hai perfettamente ragione… Sembra banale, ma a volte diamo importanza solo alla ricetta e poca al forno… Domani rifaccio la torta salata in un altro forno, poi vedo se ci sarà differenza… Buona giornata. 😉

    • Ciao Bea, grazie mille!
      Data la spiccata tendenza dolce del piatto, lo abbinerei a un vino bianco sapido e fresco, come un asprinio campano 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.