Le polpette di tacchino, oltre che una soluzione interessante per liberarsi con stile degli avanzi della domenica, sono un modo furbo per far mangiare la carne ai bambini. Pochissimi ingredienti necessari e qualche spezia renderanno molto gustose le vostre polpette svuotafrigo.

Polpette di tacchino – ricetta svuotafrigo

polpette di tacchino - ricetta svuotafrigoIngredienti:

– due hamburger di tacchino (o due fette di tacchino a vanzate);

– due fette di pancarrè inzuppate nel latte (io utilizzo il pancarrè integrale);

– timo e rosmarino secchi a piacere(o altre spezie di vostra preferenza);

– due uova;

– una manciata abbondante di formaggio pecorino grattugiato;

– una generosa macinata di pepe;

– sale q. b.;

– pan grattato q. b. per infarinare;

– olio di semi di arachidi per friggere (o altro olio per friggere di vostra preferenza)

Tritare finemente nel mixer la carne di tacchino assieme al pancarrè imbevuto di latte. Aggiungere le uova, le erbe, il sale, il pepe, il pecorino e frullare nuovamente, ottenendo un composto omogeneo. Se il composto dovesse risultare troppo liquido aggiungere del pan grattato. Viceversa, se troppo duro, aggiungere un filo di latte.

Formare con il composto delle polpette tonde e piatte. Infarinare e cuocere nell’ olio bollente su entrambi i lati, fino a renderle dorate.

Scolare bene le polpette di tacchino su della carta assorbente, lasciare intiepidire e servire.

Io ho accompagnato le polpette di tacchino con delle verdure miste saltate in padella con un filo di olio extra vergine: peperoni a listarelle, melanzane a dadini, zucchine a rondelle e cipolla. Le polpette si possono conservare in frigo per qualche giorno

Un piatto completo, semplice ed economico. Buon appetito!

 

Ti piacciono le mie ricette? Diventa fan della mia pagina Facebook “ Le ricette di Melybea

Se invece vuoi essere aggiornato sulle ultime e gustose novità e ricevere utili consigli in cucina, iscriviti alla mia Newsletter :D

 

2 Commenti su Polpette di tacchino – ricetta svuotafrigo

  1. La ricetta mi stuzzica ma, non essendo amante dei fritti e volendo dare un tocco di leggerezza, secondo te potrei cuocere le polpette nel forno ? Ed eventualmente quali accorgimenti dovrei adottare? Aspetto un tuo cortese commento, grazie. Fiorella

    • Cara Fiorella, anche io sono amante delle cotture leggere, e la maggior parte delle volte cuocio le polpette in forno. Inevitabilmente la cottura in forno rende però le polpette più secche e asciutte rispetto alla frittura in padella. Puoi rimediare a questo aspetto servendo le polpette con una salsa morbida di accompagnamento, o delle verdure “succose”. Oppure, puoi spennellare le polpette con un pochino di olio prima di cuocerle al forno (anche se non rimarranno morbide come in frittura).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.