Crea sito

Impasto per pizza con KitchenAid

Impasto per pizza con KitchenAid

A Natale ho ricevuto per regalo il tanto agognato KitchenAid, e da allora stare in cucina è ancora più piacevole e divertente. Ho sempre amato impastare a mano, soprattutto la pasta per la pizza, ma devo ammettere che da quando ho provato a farla con la macchina mi sono dovuta ricredere: l’impasto rimane liscio, omogeneo e perfetto, con una cordatura che a farla a mano me la scordo… perlomeno io, che non sono una pizzaiola provetta 😉

Se anche voi dunque avete un KitchenAid e volete provare a fare una pizza a regola d’arte, seguite queste semplicissimi indicazioni, che ho ottenuto consultando il sito http://www.ricettapizzanapoletana.it/

Impasto per pizza con KitchenAid

impasto per pizza con kitchenaid

Ricetta impasto per pizza con KitchenAid, impasto pizza KitchenAid, come si fa l’impasto per la pizza con il KitchenAid, impasto per pizza con Kitchen Aid

Ingredienti per due belle pizze grandi:

– mezzo litro di acqua;

– 3 g di lievito di birra secco, oppure 10 g di lievito fresco;

– 850 g circa di farina 00;

– una presa di sale

Versare nel recipiente della macchina l’acqua a temperatura ambiente.

Aggiungere il lievito e due cucchiai di farina e azionare a velocità 1 con il gancio a foglia.

Lasciare lavorare la macchina per circa 2 o 3 minuti, il tempo necessario a sciogliere il lievito.

Fermare la macchina e sostituire il gancio a foglia con il gancio impastatore. Azionare a velocità uno e aggiungere il sale e il resto della farina, un cucchiaio alla volta.

Lasciare lavorare la macchina per circa venti minuti.

Al termine di questo tempo noterete che l’impasto si è staccato dalle pareti, rimanendo attaccato al gancio impastatore. A questo punto si dice che l’impasto è incordato.

Togliere delicatamente il gancio dall’impasto e lavorarlo delicatamente con le mani infarinate, senza mai strapparlo per non rovinare la maglia glutinica. Formare una palla e adagiare in una ciotola infarinata.

Coprire con un canovaccio umido e lasciar lievitare in un luogo riparato per un paio d’ore.

Trascorso il tempo necessario l’impasto sarà raddoppiato.

Formare 2 panetti con l’impasto, e lasciare lievitare nuovamente per altre 4 ore prima di utilizzare.

Nota: se volete dimezzare i tempi di lievitazione basterà raddoppiare la quantità di lievito.

Stendere i panetti sulla teglia coperta da carta da forno, schiacciando con le mani dal centro ai lati, ottenendo una sfoglia sottile circa mezzo centimetro, lasciando i cornicioni più spessi.

Farcire a piacimento la pizza con pomodoro, mozzarella o altri condimenti e cuocere in forno a 250 gradi per circa 7 minuti.

Se disponete di forni che raggiungono temperature più elevate è ancora meglio, riducete però il tempo di cottura.

Vedrete quanto è semplice fare la l‘impasto per pizza con KitchenAid, e il risultato vi delizierà!

 

12 comments on Impasto per pizza con KitchenAid

  1. vanilla
    novembre 14, 2015 at 8:35 pm (2 anni ago)

    Cara, complimenti per la ricetta sicuramente la proverò anche per testare ancor meglio il mio nuovo KA, volevo però chiederti delle delucidazioni in merito a questa splendida macchina. Ho notato che va sotto sforzo anche a 2 come velocità, quando uso il gancio, con 1/2 kg di impasto.Il gancio è sollevato almeno di un cm dal fondo, l’ho registrato girando la vite, ma è rumoroso e il motore si riscalda, come se stesse lavorando da ore …il risultato non è quello sperato. Sarà la ricetta, non lo so ma mi sto preoccupando ..sarà difettoso? In precedenza ho avuto un kenwood prospero, ma non ho mai notato un affaticamento ,uno sforzo così. <<<<Proverò la tua ricetta …così posso fare un confronto reale. Grazie e complimenti, da napoletana ti dico che l'aspetto della tua pizza è ottimo

    Rispondi
    • melybea
      novembre 16, 2015 at 5:11 pm (2 anni ago)

      Ciao Anna, grazie mille!!! Per la macchina purtroppo non saprei che cosa consigliarti, anche la mia dopo un po’ si riscalda e non e’ certo silenziosa, ma ha sempre fatto il suo dovere 😉 Ti consiglio di contattare il servizio assistenza per stare tranquilla 🙂 Baci!

      Rispondi
  2. Sara
    dicembre 2, 2015 at 12:29 pm (2 anni ago)

    Grazie mille per questa ricetta!!!
    a giorni dovrebbe arrivare il mio Kitchen Aid e non vedo l’ora di fare la pizza e di sperimentare la tua ricetta (la pizza e una di quelle cose che proprio non riesce)!!!
    Secondo te con queste dosi si riesce a fare la pizza nella teglia?

    Rispondi
    • melybea
      dicembre 3, 2015 at 2:45 pm (2 anni ago)

      Ciao Sara! Vedrai quante soddisfazioni ti dara’ il Kitchen Aid 😉 Con queste dosi ti esce una teglia di medie dimensioni 🙂

      Rispondi
  3. Chiara
    luglio 7, 2016 at 2:28 pm (1 anno ago)

    Ciao, anche io ho il kitchenaid, da poco mi hanno regalato anche la sua gelatiera. Non sai dove si possono trovare le ricette apposite per il kitchenaid?

    Rispondi
  4. Giulietta
    ottobre 7, 2016 at 12:46 pm (1 anno ago)

    Metà impasto. Metà tempo di impasto?

    Rispondi
    • melybea
      ottobre 14, 2016 at 3:33 pm (1 anno ago)

      Ciao Giulietta, anche con meta’ impasto, mantieni lo stesso tempo di impasto 🙂

      Rispondi
  5. Stefano
    ottobre 17, 2016 at 10:51 am (1 anno ago)

    Provato ieri ad usare la tua ricetta ed il risultato è stato eccezionale! Grazie mille!
    Con il poco di pasta che è avanzata, ho fatto pure 3 panini, buonissimi

    Rispondi
    • melybea
      ottobre 17, 2016 at 1:41 pm (1 anno ago)

      Ne sono felicissima Stefano! 🙂

      Rispondi
  6. Giuseppe
    dicembre 19, 2016 at 1:05 pm (11 mesi ago)

    Carissima Melybea,

    oggi ho provato a fare la tua ricetta per la pizza con Kitchenaid. Purtroppo anche dopo 20 minuti límpasto non si staccava bene dalle pareti:-(( ed era tutto appiccicoso..come mai?? ho seguito esattamente la ricetta con velocita´1….

    Cari saluti da Stuttgart
    Giuseppe

    Rispondi
    • melybea
      dicembre 19, 2016 at 1:30 pm (11 mesi ago)

      Ciao Giuseppe, puo’ essere che la farina avesse un po’ di umidita’. Quando succede cosi’, bsta che aggiungi altra farina, poco poco per volta, fino a quando l’impasto si stacca dalle pareti 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *