Crea sito

Come conservare il basilico sott’olio

Ecco qui un metodo che mi ha insegnato mia nonna che spiega come conservare il basilico e poterlo gustare come fresco per tutto l’inverno. Il metodo più conosciuto è quello che consiste nel congelare le foglie della pianta. Personalmente trovo che conservare il basilico sott’olio sia il metodo migliore per mantenere inalterati il colore e il profumo della pianta. Oltretutto, con questo metodo, si ottiene anche un delizioso olio aromatizzato che può essere utilizzato per condire insalate, verdure o altre pietanze. Vediamo il semplicissimo procedimento.

Come conservare il basilico sott’olio

come conservare il basilico sott'olioIngredienti:

–  foglie di basilico fresco;

– olio extra vergine q.b.;

– sale fino q.b.

Lavare bene le foglie di basilico in acqua fredda. Più l’acqua è fredda e meglio è: in questo modo le foglie della pianta non rischiano di perdere il loro bel colore verde intenso.

Asciugare le foglie di basilico con un asciuga insalata, o in alternativa, distenderle su un canovaccio e lasciarle asciugare completamente senza strizzarle..

Nel frattempo, sterilizzare il barattolo (meglio se con chiusura ermetica) nel forno a 110 gradi per un quarto d’ora.

Quando il barattolo si è raffreddato e le foglie di basilico sono asciutte, stendere un primo strato di basilico all’interno del barattolo. Spolverare con un po’ di sale e aggiungere un cucchiaio di olio. Proseguire con un altro strato e così via, fino a terminare il basilico. Pressare bene le foglie tra uno strato e l’altro.

Terminare aggiungendo tanto olio necessario a coprire anche l’ultimo strato di foglie di basilico: è importante che tutte le foglie siano coperte dall’olio, in modo da poter essere perfettamente conservate.

Per questo motivo vi consiglio di collocare un piccolo peso sopra le foglie, perchè quelle in superficie tenderanno a galleggiare sull’olio. Basterà un piccolo piattino o una retina.

Sigillare il barattolo e utilizzare le foglie nei mesi successivi, come preferite. Ecco svelato il metodo per come conservare il basilico per l’inverno.

Conservare il barattolo in dispensa o in frigorifero, come preferite, l’importante è che le foglie siano sempre coperte dall’olio (se necessario, fare qualche rabbocco ogni tanto).

Consiglio: è bene utilizzare le foglie verdi del basilico e scartare quelle giallastre e rovinate.

Ti piacciono le mie ricette? Diventa fan della mia pagina Facebook “ Le ricette di Melybea

Se invece vuoi essere aggiornato sulle ultime e gustose novità e ricevere utili consigli in cucina, iscriviti alla mia Newsletter :D

 

 

 

48 comments on Come conservare il basilico sott’olio

  1. carmen
    settembre 29, 2013 at 11:51 pm (4 anni ago)

    interessante..domani lo faccio..ho ancora basilico in giardino. grazie!

    Rispondi
    • melybea
      settembre 30, 2013 at 7:31 am (4 anni ago)

      😉 grazie a te!

      Rispondi
  2. Rosellina
    settembre 30, 2013 at 11:10 am (4 anni ago)

    Brava! Io invece ho utilizzato un metodo simile, ma congelando le foglie di basilico nei cubetti (che si utilizzano per fare il ghiaccio) con l’olio. Mi piace il tuo blog!!:)

    Rispondi
    • melybea
      settembre 30, 2013 at 11:38 am (4 anni ago)

      Grazie Ros! Complimenti anche per ilt uo bellissimo e coloratissimo blog! 😀

      Rispondi
  3. phoenice Gabriella
    settembre 30, 2013 at 11:15 am (4 anni ago)

    Vado immediatamente a raccogliere le mie foglioline. ottimo suggerimento. complimenti. Ciao da Gabriella

    Rispondi
    • melybea
      settembre 30, 2013 at 11:38 am (4 anni ago)

      😉

      Rispondi
  4. ROSSANA
    settembre 30, 2013 at 2:48 pm (4 anni ago)

    Ciao e grazie per il bellissimo consiglio. Sto già mettendo in pratica….il basilico è in fase “asciugatura” 😉 Un bacio e grazie

    Rispondi
  5. paolo bigfoot
    ottobre 5, 2013 at 4:41 pm (4 anni ago)

    aff……lo tutte le diete questa si che è vita. bravaaaaa|||||| consigliale alla mamma

    Rispondi
    • melybea
      ottobre 5, 2013 at 4:57 pm (4 anni ago)

      haha grazie Paolo!!

      Rispondi
  6. paolo bigfoot
    ottobre 5, 2013 at 9:52 pm (4 anni ago)

    senza scherzare, il sito è bellissimo , interessante e gustosissimo. tanti complimenti

    Rispondi
  7. giuli
    ottobre 11, 2013 at 9:25 am (4 anni ago)

    avevo provato a fare olio al basilico tempo addietro ma col tempo le foglie rilasciavano una sorta di bava e si creava sedimento x cui buttavo tutto..magari l aggiungere sale evita questo inconveniente.!grazie proverò subito!

    Rispondi
    • melybea
      ottobre 11, 2013 at 9:32 am (4 anni ago)

      L’importante è che le foglie siano ben pressate e completamente ricoperte dall’olio. E’ importante inoltre che la chiusura del barattolo sia ermetica.
      Il sale aiuta a non far scurire le foglie 😉

      Rispondi
  8. Chiara
    novembre 25, 2013 at 4:23 pm (4 anni ago)

    Si, ho provato a conservare il basilico con sale e olio a strati ma dopo un po’ l’olio ha cominciato a fermentare (bollicine come acqua minerale) e ho buttato il tutto!!!!!

    Rispondi
    • melybea
      novembre 25, 2013 at 4:39 pm (4 anni ago)

      Caspita! Mi dispiace molto! Che reazione insolita… avevi sterilizzato bene il barattolo?

      Rispondi
  9. antonella
    luglio 3, 2014 at 4:07 pm (3 anni ago)

    Bello il tuo sito.Chiedo info.. una volta completata operazione, il vasetto va capovolto per far formare sottovuoto ? Scusa l’ignoranza ma è la prima volta che faccio prodotti sott’olio … e poi, una volta aperto , quanto dura ?? Grazie mille

    Rispondi
    • melybea
      luglio 3, 2014 at 4:12 pm (3 anni ago)

      Ciao Antonella, non è necessario creare il sottovuoto, l’importante è che le foglie di basilico rimangano sempre coperte dall’olio (altrimenti se se stanno a contatto con l’aria si coprono di muffa). Una volta aperto il barattolo si può conservare in frigorifero per alcuni mesi 😉

      Rispondi
  10. antonella
    luglio 4, 2014 at 11:43 am (3 anni ago)

    Grazie, sei stata gentilissima!! Oggi faccio il mio primo esperimento!!!

    Rispondi
  11. maria rosaria
    luglio 14, 2014 at 8:27 pm (3 anni ago)

    io o fatto cosi,e il basilico mi e durato x molto tempo…

    Rispondi
    • melybea
      luglio 15, 2014 at 12:38 am (3 anni ago)

      😀

      Rispondi
  12. Merj
    luglio 14, 2014 at 11:34 pm (3 anni ago)

    Che bella idea……desideravo sapere se con tali foglie di basilico sott’olio è possibile fare anche il pesto. Conservando il basilico nell’olio, si ammorbidisce? Grazie

    Rispondi
    • melybea
      luglio 15, 2014 at 12:38 am (3 anni ago)

      Ciao Merj, certamente, pootrai fare un ottimo pesto 🙂 Le foglie si ammorbidiscono stando nell’olio perchè ne assorbono una parte. Per fare il pesto ti consiglio inoltre di utilizzare l’olio di conserva delle foglie, vedrai che bontà! 😉

      Rispondi
  13. walter campiglio
    luglio 15, 2014 at 3:06 am (3 anni ago)

    io vi consiglio di non lavare le foglie, se non sono assolutamente asciutte marciranno. Se il basilico è sporco di terra, allora lavate tutte le piante mettetele in un vaso con dell’acqua per un paio di giorni in modo che le foglie siano assolutamente asciutte e procedete come da ricetta. Una domanda : ma il sale a che serve? in 10anni che conservo il basilico non l’ho mai usato.. Ps. le foglie potete anche farle a mo di pesto, senza ovviamente nulla che non sia olio o basilico

    Rispondi
    • melybea
      luglio 15, 2014 at 3:31 am (3 anni ago)

      Ciao Walter, il sale serve a eliminare il rischio di botulino e mantiene più vivido il colore delle foglie 😉

      Rispondi
  14. Wanda
    luglio 15, 2014 at 4:41 pm (3 anni ago)

    Io avevo messo le foglie di basilico dentro la bottiglia contenente l’olio extra-vergine d’oliva senza mettere sale (non avevo ancora letto questo consiglio); la mia domanda è:- Mi posso fidare ad utilizzarlo? Volevo farmi un olio aromatizzato per condire le insalate o il pesce o le bruschette o anche il ragù (insomma, in tante ricette!) senza mettere anche le foglie. La bottiglia è riposta in un piano chiuso, buio e non caldo…dalla fine dell’estate scorsa; l’ho aperta per annusarla e profuma, di basilico, che è una meraviglia! Lo uso? 🙂

    Rispondi
    • melybea
      luglio 15, 2014 at 7:10 pm (3 anni ago)

      Ma certo Wanda! Usalo pure 😉
      L’olio che si ottiene con questa ricetta invece è solamente più concentrato e il profumo e sapore di basilico sono piu intensi 😉

      Rispondi
      • Wanda
        luglio 16, 2014 at 7:33 am (3 anni ago)

        Grazie 🙂

        Rispondi
  15. Maria
    luglio 17, 2014 at 1:02 pm (3 anni ago)

    Ciao, volevo sapere se l’olio è extravergine o di semi va bene. Poi il barattolo lo posso anche far bollire così viene sterilizzato

    Rispondi
    • melybea
      luglio 17, 2014 at 1:24 pm (3 anni ago)

      Ciao Maria, l’olio deve essere extra vergine di oliva perchè conserva meglio (ed è più buono), e il barattolo puoi tranquillamente sterilizzarlo in acqua, io consiglio la sterilizzazione in forno solo perchè è più veloce 😉

      Rispondi
  16. tina
    luglio 22, 2014 at 9:19 am (3 anni ago)

    Un consiglio cke mettero’in pratica

    Rispondi
    • melybea
      luglio 22, 2014 at 1:23 pm (3 anni ago)

      😉

      Rispondi
  17. rita
    agosto 2, 2014 at 12:59 pm (3 anni ago)

    Favoloso…..

    Rispondi
    • melybea
      agosto 3, 2014 at 12:33 pm (3 anni ago)

      Grazie!! 😉

      Rispondi
  18. enea
    agosto 17, 2014 at 10:42 am (3 anni ago)

    mi si sono scurite le foglie dpi 15 giorni ma il profumo è buono.ho messo il sale e usato il barattolo ermetico.sono andate a male o le posso usare comunque???

    Rispondi
    • melybea
      agosto 17, 2014 at 10:47 am (3 anni ago)

      Ciao Enea,
      è normale che si scuriscano un po’ le foglie, soprattutto in superficie 😉 Con questo metodo le foglie si scuriscono comunque meno rispetto a quello del surgelamento, e rimangoo sicuramente più consistenti. Se l’odore è buono , le foglie e l’olio ottenuti sono buoni e li puoi utilizzare per le tue preparazioni 🙂

      Rispondi
  19. Ottorina
    settembre 1, 2014 at 7:03 pm (3 anni ago)

    Quando si sterilizzano nel forno…la gommina del vasetto..ovviamente va tolta?? E poi, il sale va messo ad ogni strato? Grazie!!

    Rispondi
    • melybea
      settembre 2, 2014 at 8:12 am (3 anni ago)

      Ciao Ottorina, esatto, per sterilizzarli togòli la gommina altrimenti si secca, e il sale ad ogni strato 😉

      Rispondi
    • melybea
      settembre 2, 2014 at 8:13 am (3 anni ago)

      Ciao Ale, passo a trovarti allora 😉

      Rispondi
  20. Non solo Dolci Ricette
    settembre 8, 2014 at 6:15 pm (3 anni ago)

    Io di solito lo congelo, ma questa mi sembra un ottima alternativa.
    Buona serata 🙂

    Rispondi
    • melybea
      settembre 9, 2014 at 7:39 am (3 anni ago)

      Grazie mille!!! 😀

      Rispondi
  21. Nadj
    ottobre 15, 2014 at 10:29 am (3 anni ago)

    Ottimo per la conservazione del basilico, ma volevo chiedere se si possono utilizzare le vaschette in plastica tipo Tapperware al posto del vasetto.
    Grazie per la risposta.

    Rispondi
    • melybea
      ottobre 15, 2014 at 1:42 pm (3 anni ago)

      Ciao Nadia
      per questo tipo di preparazione, e le conserve in generale, è sempre meglio usare vasi in vetro con chiusura ermetica o sottovuoto 🙂

      Rispondi
  22. Giuseppina
    giugno 24, 2015 at 9:13 am (2 anni ago)

    Sì mi piace è voglio provare. Vi farò sapere.

    Rispondi
  23. Mario
    giugno 24, 2015 at 5:39 pm (2 anni ago)

    Trovo questo metodo di conservazione molto invitante ma ho una preclusione istintiva verso tutti i conservati sottolio fatti in casa perché ho il terrore del Botulino che si può formare con, appunto, le conserve sottolio. (mi fido di più a preparare delle conserve sotto aceto che come si sa l’acido impedisce la formazione del terribile morbo)

    Rispondi
  24. Giannas
    settembre 16, 2015 at 3:26 pm (2 anni ago)

    Sto già conservando il basilico in questo modo, ed è sempre perfetto. La mia amica che a suo tempo mi aveva passato questa ricetta, conserva pure i gambetti che restano dopo aver spiccato le foglie, e li mette a macerare nell’olio per profumarlo. Io non ho avuto il coraggio di farlo, ho paura che i gambi non siano commestibili. Tu che ne dici?

    Rispondi
    • melybea
      settembre 17, 2015 at 4:26 pm (2 anni ago)

      Ciao Giannas, non ho mai provato a conservare i gambi, ma penso che se utilizzati per realizzare un olio aromatico vadano benissimo 🙂

      Rispondi
  25. Roberto
    febbraio 2, 2017 at 11:58 am (10 mesi ago)

    Ciao, conoscevo gia questo metodo ma vorrei chiederti …credi che il coriandolo fresco si potrebbe conservare con questo sistema?
    Grazie mille ..Roberto

    Rispondi
    • melybea
      febbraio 2, 2017 at 1:48 pm (10 mesi ago)

      Ciao Roberto! Certamente, va benissimo anche con il coriandolo 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *