Pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle

Pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle_600x450

Pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle_600x450

Pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle

La ricetta della pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle l’avevo adocchiata tempo fa nel libro “Dolci con miele, yogurt e cereali” della collana Scuola di Pasticceria che allegavano, anni fa, al Corriere della Sera. Nella versione del libro, in superficie, mettevano i pinoli che io ho acquistato con tutti gli ingredienti necessari alla ricetta ma che poi, a casa, non mi sono più trovata. I misteri dei sacchetti della spesa. O della mia testa?!! In ogni caso, in dispensa avevo delle mandorle a lamelle e ho utilizzato quelle… è venuta buonissima ma, la prossima volta, la riproverò con i pinoli, se riuscirò a farli pervenire a casa!

Ingredienti (per 6 persone):

–       200 g di uvetta

–       300 g di ricotta fresca

–       50 ml di acqua

–       80 g di zucchero semolato

–       200 g di farina gialla a grana fine (fioretto)

–       1 cucchiaino di cannella in polvere

–       2 cucchiai di mandorle a lamelle (o di pinoli)

–       zucchero semolato per decorare

Preparazione:

Per preparare la pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle, fate ammollare innanzitutto l’uvetta in acqua fredda (io utilizzo sempre il liquore ma va a gusti e a presenza o meno di bimbi) per 15 minuti.

In una terrina, mescolate la ricotta con l’acqua e lo zucchero utilizzando un cucchiaio di legno; incorporate la farina gialla e la cannella, l’uvetta ben strizzata e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso e denso.

Foderate uno stampo da 24 cm di diametro con carta forno e distribuitevi il composto preparato in uno strato uniforme; livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio o una spatola e cospargete con le mandorle a lamelle (o con i pinoli).

Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti, quindi togliete dal forno e, prima di servire, attendete che la pizza dolce di polenta con ricotta e mandorle si sia intiepidita. Cospargete con un po’ di zucchero e… raccontatemi se vi è piaciuta!

Salva

Precedente Bicchierini di crema di mais e ragù Successivo Polenta alla carbonara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.