Pesto di sedano

Pesto di sedano

Pesto di sedano

Con l’avvicinarsi della bella stagione adoro preparare sughi, creme e pesto da mettere in freezer o in dispensa anche per l’inverno, quando mi piace profumare la mia cucina di primavera, sole e calore. Datemi quindi della frutta e io la trasformerò in confettura; datemi della verdura e io la trasformerò in pesto.

Il pesto di sedano è molto particolare, a me piace tantissimo ed è diverso dal solito. Potete condire insalate di riso, di farro, di orzo o di pasta in estate o aggiungere un cucchiaio alla vostra minestra di verdure bollente in inverno… potete utilizzarlo per dei semplici crostini o della pasta fresca. Insomma, sbizzarritevi e date sfogo alla vostra fantasia, il pesto di sedano è davvero un ottimo jolly in cucina.

Ingredienti:

  •        1 costa di sedano con le sue foglie
  •        50 g di gherigli di noci o di pinoli
  •        mezzo spicchio di aglio
  •        una manciata di prezzemolo fresco
  •       80 g di parmigiano o di pecorino grattugiato (io utilizzo il pecorino perché più saporito ma va a gusti)
  •        olio evo q.b.
  •        sale e pepe q.b. (io non aggiungo mai sale, fate un assaggio prima)

Preparazione:

Mondate il sedano lavandolo e togliendo tutti i filamenti duri con l’aiuto di un coltellino affilato: incidete leggermente la base del sedano dalla parte convessa del gambo e tirate dal basso verso l’alto asportando così la parte filamentosa della vostra costa di sedano.

Nel mortaio (o nel mixer ma… i puristi del pesto potrebbero ammazzarvi se lo sapessero…) schiacciate la costa del sedano (fatta precedentemente a pezzetti) assieme alle sue foglie, unite le noci o i pinoli, l’aglio, il prezzemolo e il formaggio e amalgamate bene il tutto facendo scendere, a filo, l’olio evo. Dovrà crearsi una cremina morbida e liscia, cui dovrete aggiungere sale se necessario e pepe macinato al momento.

Se utilizzate il pesto di sedano entro pochi giorni potete conservarlo in frigorifero all’interno di barattoli di vetro chiusi e su cui avrete aggiunto olio evo in quantità tale da coprire il pesto di sedano stesso.

Se pensate di conservarlo a lungo, riponetelo in freezer. Io di solito lo metto nei contenitori per fare i cubetti di ghiaccio oppure in bicchierini piccoli di plastica, aspetto che si congeli completamente e poi, così porzionato, lo metto nei sacchetti per alimenti: utilizzerete così poco spazio del vostro freezer e, al momento di usare il pesto di sedano, lo troverete già mono-porzionato!

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

 

Precedente Tartellette facili agli agrumi Successivo Cheesecake velocissima con wafer, ricotta e Nutella

2 commenti su “Pesto di sedano

    • AvatarMartolina in cucina il said:

      Carissima, in base ai tuoi gusti… io lo preferisco con le noci, personalmente lo sento con più carattere… Poi raccontami, eh? Buona giornata!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.