Pesto di carciofi

Pesto di carciofiPesto di carciofi

Mi diverto tanto a preparare e conservare pesto di tanti tipi, ma il pesto di carciofi è davvero uno dei miei preferiti. E’ semplicissimo e sono anni che lo preparo nello stesso modo, senza mai deludermi! Lo utilizzo in molte preparazioni, anche spalmato semplicemente su crostini di pane tostati o all’interno di torte e strudel salati o, ancora, per condire una pasta veloce.Vi consiglio di prepararne in abbondanza, vedrete che il suo utilizzo sarà molteplice e scatenerà la vostra fantasia. Trovo che il pesto di carciofi sia adattissimo anche in presenza di ospiti, condendo magari della pasta fresca o per farcire crepes e lasagne cui aggiungere un pizzico di creatività culinaria. Se decidete di preparare più pesto di carciofi, vi consiglio di conservarlo in frigorifero, in un vasetto di vetro chiuso, facendo in modo da coprire la superficie con olio extravergine di buona qualità, proprio come si fa per il pesto di basilico classico. Se vi piace, potete sostituire i pinoli con mandorle o noci, oppure aggiungere sia pinoli che noci, a me così piace tantissimo.

Ma ora passiamo a vedere assieme gli ingredienti e la modalità di preparazione del pesto di carciofi. Vi sto aspettando in cucina!

Ingredienti:

  •       8 cuori di carciofo bolliti e scolati
  •        10-12 cucchiai di pecorino grattugiato
  •        40 g di pinoli
  •        1 spicchio di aglio
  •        olio extravergine di oliva
  •        sale e pepe

Preparazione:

Preparare il pesto di carciofi è davvero semplicissimo!

Nel boccale del mixer versate, innanzitutto, i cuori di carciofo; unite il pecorino, i pinoli, l’aglio e un goccio di olio evo. Frullate aggiungendo, piano piano e a filo, ulteriore olio extravergine di oliva sino a creare una salsina omogenea e cremosa. A questo punto, aggiustate di sale e pepe e… attenti… non vale mangiare il pesto di carciofi a cucchiaiate!

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Precedente Torta salata con patate e wurstel, ricetta facile Successivo Sablè al gusto pizza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.