Pasta da pane

Pasta-da-pane-A1200X1200

Pasta da pane

Quanto è buono il pane!!! Da studi fatti, sembra che sia uno dei cibi più antichi e che il primo cereale a convertirsi in pane sia stato l’orzo, seguito poi dal miglio e dalla segale. In ogni caso, è il frumento a detenere in assoluto il successo maggiore, sicuramente per la sua straordinaria attitudine alla panificazione.

E la scoperta del lievito? Non ci sono fonti certe ma si pensa che la sua scoperta sia stata del tutto casuale: acqua e farina impastati tra loro e dimenticati in un luogo caldo e buio portò alla fermentazione e, di conseguenza, all’aumento del suo volume.

Oggi esistono in commercio vari tipi di farina e di lievito, per cui preparare in casa la pasta da pane è davvero semplice e adattabile a gusti e attrezzature disponibili.

Ricordate che il lievito chimico vi farà risparmiare tempo ma che il lievito di birra fresco o il lievito naturale o madre consentono di ottenere prodotti più digeribili e con caratteristiche superiori in quanto ad aroma e a profumo, specie nell’ultimo caso.

Io adoro panificare, mi piace la consistenza della pasta da pane, il suo profumo, adoro impastare, mi incanta trovare il mio panetto cresciuto dopo qualche ora.

Oggi vi lascio la ricetta base per la pasta da pane, semplice ma dalle mille possibili varianti.

Ingredienti:

  • 15 g di lievito di birra
  • 500 g di farina manitoba+ 2 cucchiai per l’impasto iniziale
  • 10 g di sale
  • 2 dl circa di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di miele

Preparazione:

Per preparare la pasta da pane, dovete creare innanzitutto un panetto morbido sciogliendo 15 g di lievito di birra in poca acqua tiepida (cui spesso io aggiungo un cucchiaino scarso di miele) e unendo 2 cucchiai di farina, quindi si effettua sul panetto ottenuto un’incisione a croce e lo si mette a lievitare in un recipiente infarinato, coperto e in un luogo tiepido (va benissimo il forno spento e ben chiuso).

Dopo un paio di ore, o comunque quando il panetto avrà raddoppiato il proprio volume, disponete a fontana sul piano di lavoro 500 g di farina, si aggiunge il sale e l’acqua tiepida necessaria affinchè si possa impastare il tutto con le mani fino ad ottenere un composto non troppo sodo. A questo punto si amalgama all’impasto il panetto lievitato e si lavora molto energicamente il tutto con ritmo e regolarità. La pasta va tesa, stirata, rigirata più volte, rivoltata su se stessa.

Quando l’impasto presenta delle bollicine in superficie e, tagliato a metà, risulterà cosparso di piccole cavità, si forma con esso una palla, si incide a croce la superficie e si mette a lievitare finchè la pasta da pane non sarà raddoppiata di volume.

Variazione con lievito naturale o madre:

Per preparare la pasta da pane con il lievito naturale o madre, considerate queste proporzioni:

  • 150 g di lievito madre rinfrescato e tirato fuori dal frigorifero almeno 20-30 minuti prima
  • 230 g di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino scarso di miele
  • 410 g di farina manitoba
  • 1 cucchiaino di sale

Iniziate la vostra preparazione della pasta da pane, se possibile, la sera prima: in una ciotola mescolate il lievito madre, spezzettato, con l’acqua tiepida e il miele e mescolate il tutto.

Su una spianatoia versate a fontana la farina setacciata, create un piccolo buchetto per il sale e, al centro, versate lentamente il composto di acqua e lievito. Impastate sino ad ottenere un panetto liscio ed elastico e mettetelo a lievitare, coperto, in un luogo buio e privo di correnti d’aria per 6-8 ore. La pasta da pane, al termine delle ore di riposo, avrà un volume doppio.

A questo punto utilizzate la vostra pasta da pane come preferite.

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Pasta-da-pane-B1200X1200

Precedente Biscotti vanigliati alle mandorle Successivo Spinaci gratinati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.