Fondi di carciofo con patate tonnate

Fondi di carciofo con patate tonnate

Fondi di carciofo con patate tonnate

 

Un antipasto o un contorno semplice ma gustoso e alternativo? Provate i fondi di carciofo con patate tonnate, serviti a temperatura ambiente sono una golosissima alternativa ai classici antipasti o contorni.

 

Ingredienti (4 persone):

       4 fondi di carciofo

       1 limone

       1 spicchio di aglio

       qualche cucchiaio di olio

       mezzo bicchiere di brodo (un po’ per i carciofi e un po’ per la salsa tonnata)

       3 patate medio-piccole

       100 g tonno sgocciolato dal proprio olio

       15 capperi

       5-6 filetti di acciughe (se piacciono)

       3 uova sode

       sale

       pepe

 

Preparazione:

Innanzitutto preparate i fondi di carciofo: disponeteli in una capace terrina immersi nell’acqua acidulata col succo di limone (in questo modo eviterete che anneriscano).

In una padella antiaderente scaldate un paio di cucchiai di olio, aggiungete l’aglio tritato e lasciate imbiondire un paio di minuti.

Sistemate ora nel tegame i vostri fondi di carciofo (ben sgocciolati dall’acqua acidulata), irrorateli con il brodo, aggiungete un pizzico di sale e di pepe e cuoceteli, coperti, per circa un quarto d’ora.

Nel frattempo lessate le patate con la buccia: in pentola a pressione ci vorranno 10 minuti, in pentola normale circa 20 minuti ma vi consiglio sempre di verificarne la cottura pungendole con una forchetta o uno stuzzicadenti. Sbucciatele da caldo così l’operazione sarà più semplice e tagliatele a cubettini piccoli.

Per la salsa tonnata, frullate il tonno con i capperi, le acciughe, le uova, 4 cucchiai di olio e un po’ di brodo sino a consistenza cremosa e morbida.

Condite i cubettini di patata, raffreddati, con la salsa tonnata, riponeteli nei fondi di carciofo e servite i vostri fondi di carciofo con patate tonnate con una fogliolina di prezzemolo.

Precedente Farinata o cecina al microonde Successivo Ravioli alle carote e timo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.