Crostata di mele, ricetta della nonna

Crostata di mele

Crostata di mele

Preparazione: 30 minuti (più 30 di riposo della pasta) Cottura: 40 minuti

Dal ricettario della nonna, non potevo non realizzare la crostata di mele. Dolce tradizionale, quello di cui non mi stanco mai, amo sentirne il profumo in cottura e il sapore una volta raffreddato. Mi ricorda i tanti pomeriggi trascorsi con la nonna, magari a fare i compiti o giocando con lei a carte o, semplicemente, anche solo chiacchierando assieme di mille cose. Ricette così si danno spesso per scontate, invece oggi desidero fermare anche qui, nel mio blog che è più un compagno di avventure, gli ingredienti e la modalità di preparazione della crostata di mele.

Ingredienti (per 6 persone):
– 320 g di farina

– 220 g di burro

– 3 mele

– 100 g di zucchero

– 200 g di confettura di mele molto densa (o altra confettura): facoltativo

– 2 cucchiai di gelatina di albicocche

Preparazione:
Per preparare la crostata di mele, setacciate innanzitutto 300 g di farina sulla spianatoia, aggiungetevi 200 g di burro ammorbidito e lo zucchero, quindi impastate velocemente lavorando gli ingredienti quanto basta per amalgamarli bene.
Formate una palla e lasciatela riposare per almeno 30 minuti, coperta da un telo, nella parte meno fredda del frigorifero.
Trascorso il tempo suddetto, riprendete la pasta, stendetela in una sfoglia sottile e foderatevi una tortiera imburrata e infarinata. Con i ritagli formate dei cordoncini da riporre, alla fine, sulla superficie.
Affettate le mele e tagliatele a spicchi sottili.
Distribuite sul disco di pasta la confettura se avete deciso di utilizzarla e sopra a questa le fettine di mela e i cordoncini di pasta. Spennellate la superficie con la gelatina di albicocche diluita in poca acqua bollente e cuocete la vostra crostata di mele nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare su una gratella per dolci e servite.

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Crostata di mele

Salva

Precedente Muffin di pane ai semi di zucca Successivo Baccalà mantecato con riso pilaf

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.