Confettura di mele cotogne, ricetta facile

La confettura di mele cotogne, per me, è stata una vera rivelazione. In realtà non conoscevo molto le mele cotogne ma dopo aver provato la cotognata mi era rimasto il pallino di provare anche la confettura di mele cotogne. Ebbene, l’ho fatta e credetemi se vi dico che è eccezionale! Chi mi conosce sa bene quanto mi piaccia preparare conserve sia dolci che salate, adoro regalarle anche a Natale riponendole nelle ceste per amici e parenti. Mi piace sentire il profumo di ogni marmellata, composta, conserva non appena apro i barattoli, mi piace tornare indietro con i sapori magari all’autunno precedente o all’estate trascorsa. Mi piace pensare di poter preparare una crostata che sa di pesche in ogni momento dell’anno; mi piace gustare i pomodori, le zucchine, i cavolfiori, i pomodorini secchi fatti da me e riposti in dispensa in attesa del giusto momento per assaporarli; ma mi piace anche vedere i miei scaffali a vista con decine di barattoli etichettati poi dalla sottoscritta.

La confettura di mele cotogne ora è protagonista delle mie mensole, ne ho preparata in abbondanza perché è davvero buonissima e molto particolare. Sono certa che potrò preparare tante nuove ricette con questa bontà, anche se la adoro già semplicemente spalmata su fettine di pane tostato, fette biscottate o biscotti anche integrali.

Ma ora vediamo insieme come preparare questa fantastica confettura di mele cotogne, la cui ricetta mi è stata passata da un’amica siciliana che me l’ha fatta assaggiare la prima volta.

Confettura di mele cotogne

Confettura di mele cotogne
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    35 minuti
  • Porzioni:
    2 barattoli di media grandezza
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • mele cotogne 500 g
  • mela 1
  • limone (solo il succo) 1
  • zucchero semolato 250 g
  • acqua (se necessaria) 100 ml

Preparazione

  1. Preparare questa confettura di mele cotogne è facile e il risultato meraviglioso.

    Il giorno prima lavate bene le mele cotogne senza sbucciarle ma eliminando solo la peluria che hanno intorno.

    Tagliatele a pezzettini eliminando il torsolo e raccoglietele in una terrina insieme allo zucchero e al succo del limone: mescolate bene, coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciatela a temperatura ambiente fino al giorno successivo. La mia amica mi ha spiegato che così faceva sua nonna e in tal modo le mele cotogne si ammorbidiranno prima della cottura.

    Il giorno dopo mettete il contenuto della vostra terrina (mele cotogne e sciroppo che si è formato durante la macerazione) in una pentola, unite la mela sbucciata e tagliata a cubetti e cuocete con il fuoco al minimo per 30 minuti avendo cura di mescolare continuamente in modo tale che la confettura di mele cotogne non si attacchino al fondo della pentola stessa. Se vedete che la confettura resta troppo densa e che dopo 30 minuti le mele non si sono ancora spappolate, aggiungete un po’ di acqua e proseguite ancora 5 o 10 minuti la cottura, sempre mescolando. La conserva è pronta quando, messa un cucchiaino su un piatto e inclinando quest’ultimo, la stessa scende molto lentamente.

    Passate la confettura di mele cotogne con il minipimer (a me piace che venga una sorta di crema spalmabile, ma se preferite potete lasciarla così con qualche pezzettone).

    Versate ora la confettura calda in due barattoli puliti e passate alla fase del sottovuoto:

    – riponete i barattoli ben chiusi in una pentola capace, copriteli di acqua e lasciate bollire 25 minuti, poi lasciateli raffreddare all’interno dell’acqua stessa.

    – riponete i barattoli aperti in microonde, portate a una primissima ebollizione (ci vuole pochissimo tempo, questione di secondi), estraeteli, chiudeteli bene e metteteli a testa in giù, magari coperti da un telo, a raffreddare. Sentirete il rumore del “click” del sottovuoto.

    Ora non vi resta che gustare la vostra golosissima confettura di mele cotogne.

  2. Confettura di mele cotogne

Note

Metti mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Print Friendly, PDF & Email
 
Precedente Focaccia con impasto molle pesto e mozzarella, ricetta furba Successivo Torta ripiena di confettura, senza burro

Lascia un commento

*