Zuccotto fiorentino

DSCF2743

DSCF2754

Quando la mia “socia” mi ha parlato del contest “La mia Toscana” del blog “I biscotti della zia” , ho pensato subito ad un dolce tipico della mia città preferita: Firenze. Che dire Firenze è una città stupenda in tutti i suoi aspetti, l’adoro fin da quando ero piccola e i miei genitori mi ci portavano mostrandomi la bellezza di questa città. Sicuramente la mia fortuna è quella di vivere vicino Firenze e di poterla girare in un lungo e in largo ogni volta che voglio. Senza ulteriori indugi, però passiamo al dolce tipico della tradizione fiorentina: lo zuccotto. Si pensa che questo dolce sia nato sotto Caterina II de’ Medici tanto che il primo nome dello zuccotto era “Elmo di Caterina”, alludendo al fatto che esso era preparato in un elmo da combattimento detto zuccotto. L’autore di questo dolce davvero speciale è Buontalenti, architetto inventore del gelato semifreddo. La mia versione si ispira in parte all’originale per l’utilizzo della ricotta e la bagna all’Alchermes, ma arricchito dalla presenza di amarene e cioccolato. Vediamo cosa serve per prepararlo:

– pan di Spagna (4 uova, 130g di zucchero, 130g di farina 00, 1/2 bustina di lievito per dolci, scorza di limone q.b.)

-500 g di ricotta

-12 amarene

-2 cucchiai di zucchero di canna

-4 cucchiai di cacao amaro

-latte q.b.

-per la bagna: 90 ml di acqua, 60 g di zucchero bianco, 90 ml di Alchermes

1)per il pan di Spagna lavorare per 5′ le uova con lo sbattitore, aggiungere lo zucchero e continuare a montare per 15′;

2) aggiungere la farina e il lievito setacciati e mescolare con un cucchiaio con movimenti dal basso verso l’alto (per evitare che si smontino le uova);

3) versare il composto in una teglia da 22 cm imburrata e infarinata;

4) cuocere a 180°C per 35′;

5) dividere la ricotta: 250g di ricotta devono essere montati con un po’ di latte (1-2 cucchiai al max) e 250 g di ricotta devono essere montati con lo zucchero, il cacao e il latte (qui ne servono circa 3-4 di cucchiai);

6) una volta che il pan di spagna sarà ben freddo tagliare in strisce di circa 2-3 cm e rivestire il contenitore da zuccotto;

7) prima versare la crema al cacao, aggiungere le amarene, disponendole in modo circolare, e la crema di  ricotta;

8) ricoprire con delle strisce di pan di Spagna;

9) tenere nel congelatore per 10-15′ e per una notte in frigo;

10) impiattate lo zuccotto (per favorire il distacco dal contenitore potete immergere per pochi secondi- al max 1′ il contenitore in una bacinella con acqua calda);

11) sciogliere 90 ml di acqua con lo zucchero e aggiungere Alchermes;

12) dopo aver fatto raffreddare la bagna per 5-10′, spennellare la superficie dello zuccotto.

DSCF2759DSCF2771DSCF2772DSCF2775DSCF2773Con questa ricetta partecipo al contest “La mia Toscana”:

BANNER lamiatoscana

 

Un commento su “Zuccotto fiorentino