Fiesta & co.

DSCF2025

 

Chi non è pazzo delle merendine? Bene o male da bambini almeno una volta abbiamo mangiato una merendina. Io ricordo ancora quando mia nonna andava a fare la spesa al negozio di generi alimentari e riportava a me e a mia sorella un duplo. Oppure quando mia mamma ci faceva fare colazione con dei medaglioni di cioccolato e wafer… Ancora, al solo pensarci, mi viene l’acquolina in bocca. Tuttavia crescendo e facendo sempre più attenzione alle etichette delle confezioni di biscotti, merendine ecc. mi passa la voglia di comprarli e mangiarli. Ormai sono passati già cinque anni da quando ho deciso di fare colazione solo con prodotti “confezionati” da me e da mia sorella. Devo ammettere che alla fine non mi mancano troppo le merendine, ma si sa che i ricordi di quando eri bambino sono sempre legati ad un profumo, ad un piatto, a ciò che eri solito mangiare e che ora non hai più. Ecco, quindi, che ho deciso di provare a realizzare una mia versione della mitica fiesta (la mia preferita): senza uova, senza latte e con solo marmellata di arance. Beh magari non sono rimasta troppo soddisfatta dell’aspetto finale, ma quanto a sapore i miei dolcetti non hanno troppo da invidiare alla versione in commercio.

DSCF2028

 

 

 

Vediamo cosa occorre:

per il pan di spagna

-300 g di farina 0

-90 g di zucchero di canna

-1/2 bustina di lievito per dolci

-scorza di arancia

-100 g di olio di semi di mais

-acqua frizzante q.b.

per il ripieno

-bagna acqua e Brandy

-marmellata di arance con scorze

per la glassa al cacao

-30 g di cacao amaro

-70 g di acqua

-200-250 g di zucchero a velo

Procedimento:

1)in una terrina unire tutti gli ingredienti secchi del pan di spagna e aggiungervi prima l’olio, amalgamando bene o con una frusta a mano o con una elettrica. Se l’impasto dovesse risultare troppo denso, aggiungere ad occhio un po’ di acqua frizzante fino ad avere un composto né troppo denso né troppo liquido;
2)versare l’impasto in uno stampo rettangolare, rivestito di carta forno. Infornare a 180° C per 25-30′;

3)una volta cotto e raffreddato bene (se necessario tenerlo in frigo per un’ oretta) tagliare pan di spagna in  vari rettangolini e dividerli a meta;

4) bagnare un poco il pan di spagna e farcirlo con la marmellata. Ricoprire il pan di spagna con la glassa al cacao e (se siete precisi) cercare di riprodurre le “onde” tipiche della fiesta.

DSCF2026

DSCF2034

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al giveaway di Erika Cartabia del blog “La tana del coniglio”, che ha scritto un libro (“Tutti pazzi per le merendine”) contente diverse ricette per realizzare in casa le classiche merendine.

 

Precedente Biscotti bicolore alla nocciolata Successivo Torta dell'incertezza