Bocconcini di tacchino panati

IMG_1830

I Bocconcini di tacchino panati sono un piatto sfiziosissimo, specialmente per i bambini, ma soprattutto ci vogliono davvero pochi minuti per prepararli.

Abbiamo bisogno di:

600g di petto di tacchino

1 uovo grande

olio di oliva o olio di semi  a seconda delle vostre preferenze per la frittura

pangrattato

sale

 

Prendiamo il petto di tacchino e con delle forbici tagliamo a bocconcini, non importa la forma basta che più o meno siano tutti della stessa dimensione.

A parte rompiamo l’uovo e sbattiamolo in una ciotola con un pizzico di sale.

prepariamo un piatto con del pan grattato abbondante e cominciamo a passare i bocconcini, uno per uno, prima nell’uovo sbattuto e poi nel pan grattato panandoli per bene. Per chi volesse una panatura più forte, dopo il primo passaggio nell’uovo e nel pan grattato può fare un secondo passaggio nell’uovo e ancora nel pan grattato.

A questo punto in una padella capiente mettiamo a scaldare l’olio per friggere. Io ne metto poco, giusto il necessario per la frittura, non faccio nuotare abbondantemente i pezzi, ma è un fatto per lo più di spreco.

Quando l’olio sarà pronto (potete verificare prendendo un pezzettino di panatura e buttarlo in padella, se frigge subito, l’olio è pronto), mettetiamo i bocconcini di tacchino a friggere.

Da parte prendiamo un piatto e ci adagiamo un paio di fogli di carta assorbente.

Tempo 5 minuti, ma possiamo constatarlo dalla doratura che prendono i bocconcini, saranno cotti. Scoliamo dall’olio e mettiamo sulla carta assorbente.

Saliamo ancora un pochino et voilà, i nostri bocconcini di tacchino panati sono pronti.

Ottimi serviti da soli, con un insalata e pomodori o con salsine come maionese e ketchup.

 

Related posts:

Questa voce è stata pubblicata in Secondi Piatti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.