Simil pangoccioli con lievito naturale

Simil pangoccioli con lievito naturale… Non è la prima volta che li realizzo, solo che prima usavo il lievito di birra, ora invece ho provato a farli con “Peppa”, il mio lievito naturale nato a marzo 2015 dalle mie mani 😀 Ho ottenuto quindi delle soffici brioche molto somiglianti a quelle originali, soffici come una nuvola e così profumate che resistergli è veramente impossibile… Il procedimento per realizzarli sembra un po elaborato, ma sono veramente facili da realizzare! Vuoi mettere poi la soddisfazione di preparare un’ottima colazione con le tue mani? Beh non c’è cosa più gratificante 😀 La ricetta l’ho letta dal blog Dal dolce al salato con Lucia, e mi ha colpita perché non contiene ne uova ne burro, quindi è anche leggera. Ecco di seguito il procedimento:

Simil pangoccioli con lievito naturale

Simil pangoccioli con lievito naturale

Ingredienti per 15 pangoccioli da 70 g:

120 g di lievito naturale

125 g di yogurt bianco

100 g di latte

40 g di acqua

150 g di farina Manitoba W 400

300 g di farina 0

1 cucchiaino di miele

100 g di zucchero

35 g di olio di semi

5 g di sale

buccia di arancia (io aroma)

buccia di limone (io aroma)

vaniglia

60 g di gocce di cioccolato fondente (conservate in congelatore)

Con il Li.Co.Li.

80 g di li.co.li. più 40 g da aggiungere al totale della farina

il resto degli ingredienti

Con il lievito di birra

8 g

il resto degli ingredienti

Preparazione:

spezzettare nella ciotola della planetaria il lievito naturale rinfrescato da qualche ora insieme all’acqua, il miele e il latte e fare partire la macchina. Una volta che si sarà formata una schiumetta, aggiungere lo yogurt e un terzo della farina. Far amalgamare, dopodiché aggiungere gli aromi, e man mano la farina alternata allo zucchero. Aggiungere il sale e portare ad incordatura. Fatto questo, versare l’olio poco per volta, aspettando che si assorba prima di versarne altro. Terminato l’olio, impastare ancora fino ad ottenere un impasto liscio e ben legato al gancio. Aggiungere quindi le gocce tenendo la planetaria a velocità minima, sempre gradualmente facendole amalgamare bene prima di inserirne altre.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Ribaltare l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, arrotondarlo e coprirlo a campana per circa 30 minuti

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Se invece usate il lievito di birra, mettere l’impasto in una ciotola e coprire con pellicola lasciando lievitare 3 ore o comunque fino al raddoppio.

Riprendere l’impasto e fare un giro di pieghe a tre come nella foto. Appiattire l’ impasto con le mani e formare un rettangolo. Portare la parte superiore del rettangolo verso la metà quindi al centro e schiacciare leggermente. Fare lo stesso con la parte inferiore sovrapponendola a quella superiore. A questo punto si otterrà un rettangolo.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Ruotarlo di 90° e dopo averlo appiattito leggermente ripetere l’operazione sopra descritta. Fare in modo che la chiusura si trovi sotto e cercare di arrotondarlo rincalzando i lembi verso il basso.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Lasciarlo riposare ancora 30 minuti sempre a campana e praticare un altro giro di pieghe a tre. Formata la palla, trasferire l’impasto in una ciotola coperta con pellicola. Tenere 1 ora a temperatura ambiente e riporre poi in frigo per tutta la notte (12-13 ore). Il mattino seguente togliere l’impasto dal frigo e lasciarlo acclimatare per circa 3-4 ore.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Trascorso il tempo, metterlo sulla spianatoia leggermente infarinata e procedere con le pezzature. Io ho preferito farle di circa 70 grammi, ma vanno bene anche 100 grammi per chi le preferisce un po più grandi.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Ad ogni pezzo praticare un giro di pieghe a tre, in modo che durante la lievitazione crescano in altezza senza appiattirsi e pirlare per dare la forma tonda tipica dei pangoccioli.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Sistemare i panetti su una teglia con carta forno e lasciare lievitare in forno spento per circa 6-7 ore fino al raddoppio.

Simil pangoccioli con lievito naturale
Simil pangoccioli con lievito naturale

Con il lievito di birra ovviamente ci vorrà molto meno tempo

Al raddoppio, preriscaldare il forno statico a 200°C e spennellare i pangoccioli con latte e tuorlo. Cuocere a 180°C circa 20 minuti. Una volta freddi conservarli in un sacchetto ben chiuso o si possono congelare e tirare fuori all’occorrenza.

Se vuoi seguirmi su Facebook clicca Ma petite cuisine e lasciami un like👍

Alla prossima ricetta…

Semplicemente Annarita 😉

Precedente Penne al forno con sugo e piselli Successivo Piadina con kebab fatto in casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.