RICETTA CASTAGNOLE CLASSICHE

ricetta castagnole classiche

Dopo quella delle castagnole alla ricotta ho voluto provare anche la ricetta delle castagnole classiche, una ricetta conservata tanto tempo fa dopo uno scambio di “ricette telefoniche”, non so perchè non le avevo mai realizzate, credo per la mia istintiva antipatia per le castagnole, ve ne ho già parlato credo! E vi ho detto pure che mi sono ricreduta, vero? 😀

Come si può resistere a queste palline di torta fritte? Buone tiepide, si trasformano in una sorta di biscottino sferico il giorno dopo, una tira l’altra in modo inesorabile! Ed è un piacere cedere a questa tentazione! 😛

La ricetta è facilissima e “lavorabilissima”, prendete carta e penna e segnate tutto! E, naturalmente, mettetevi all’opera, non fate come me!

ricetta castagnole classiche

Ingredienti

farina 00, 300

burro, 75 g

uova, 2

zucchero, 100 g

rum, un cucchiaio
(o altro liquore)

lievito per dolci, mezza bustina

zucchero a velo per spolverizzare, q.b.

olio per friggere, q.b.

 castagnole classiche ricetta

Fondete il burro e fatelo intiepidire.

In una ciotola mescolate con una frusta le uova con lo zucchero, aggiungete il liquore e infine anche il burro fuso ormai tiepido.

Setacciate la farina con il lievito e continuate a lavorare. Man mano che si rassoda ribaltate tutto su un piano leggermente infarinato e lavorate fino a compattare il tutto.

Fate riposare dieci minuti circa.

Staccate grossi pezzi di impasto e rotolateli sul piano di lavoro fino a formare un cordone di circa 2 cm, quanto un grosso pollice insomma. Tagliate poi dei tocchetti regolari come una grossa nocciola e formate delle palline con i palmi delle mani.

Riscaldate abbondante olio in una padella profonda, la temperatura della frittura non dovrà superare i 170 °C, se non avete un termometro, considerate che l’olio dovrà appena sfrigolare intorno alle castagnole, non dovranno esserci grosse bolle di frittura.

Man mano che le castagnole si dorano, scolatele e mettetele su un vassoio ricoperto da carta assorbente da cucina.

Spolverizzate con zucchero a velo e servite.

 

 
Precedente CANNOLI SICILIANI RICETTA COMPLETA (SCORZE E CREMA) Successivo DESSERT DI CANNOLO SICILIANO SCOMPOSTO AL BICCHIERE

4 thoughts on “RICETTA CASTAGNOLE CLASSICHE

  1. Sandra il said:

    Complimenti, fanno venire l’acquolina in bocca solo a vederle! 🙂 Vorrei provare la tua ricetta, ma sono morbide o croccanti?
    Io le ho fatte solo una volta (con un’altra ricetta) ma la loro consistenza non mi ha convinta:
    erano un pò durette, tipo struffoli e difficili da mandare giù.
    Inoltre, dopo la seconda padella che ho fritto l’olio praticamente ha fatto tanta schiuma da traboccare. Succede anche a te?

    • maniamore il said:

      Ciao Sandra 🙂 Le castagnole sono croccantine all’esterno e morbide come una torta dentro. Non sono “sfinciose” per intenderci! Più piccole le fai più croccanti vengono, devi trovare una giusta via di mezzo, 3/4 cm max, per una cottura ottimale. Più grandi avrebbero difficoltà a cuocersi al cuore 🙂

    • maniamore il said:

      Ciao Ilaria 🙂 te lo sconsiglio. L’ impasto contiene lievito per dolci e fermenterebbe comunque.

Lascia un commento