Ciambella di brioche farcita, sofficissima

ciambella di brioche

Questa ciambella di brioche è perfetta per il cesto del picnic dei prossimi giorni, ma torna utile ogni volta che resti di salumi o formaggi si “annoiano” nel vostro frigo, proprio una ricetta svuotafrigo perfetta!

Non riesco a descrivervi la morbidezza di questa brioche, sooooooffice…… quindi dovrete provarla e testare voi stessi 😀

Ingredienti per la ciambella di brioche

500 g di farina 00

50 g di strutto o burro

50 g di zucchero

1 uovo

250 ml di acqua a temperatura ambiente

10 g di sale

12 g di lievito di birra fresco
(o mezza bustina di lievito disidratato)

Per il ripieno (quello che ho messo io)

50 g di emmenthal

50 g di asiago

50 g di salame

50 g di prosciutto crudo

6 pomodorini ciliegini

una decina di olive bianche

100  g di mozzarella

uovo o latte per spennellare

semi di sesamo

ciambella di brioche

Sciogliete il burro (o lo strutto) e fatelo raffreddare.

Mettete la farina con lo zucchero in una ciotola capiente, fate la fontana e rompetevi l’uovo al centro.

Sciogliete il lievito in mezzo bicchiere d’acqua (tolta dai 250 ml).

Cominciate a sbattere l’uovo, e unite il lievito, incorporando poco alla volta la farina. Continuate ad aggiungere l’acqua e il sale, facendo attenzione a non farlo venire a contatto col lievito (pena fallimento della lievitazione), per ultimo aggiungete il burro (o strutto) sciolto e intiepidito.

Formate una palla, copritela con la pellicola e ponetela a lievitare nel forno spento con la lucetta accesa per due ore circa.

Riprendete l’impasto e stendetelo formando un rettangolo di circa 40×30 cm spesso un centimetro abbondante e distribuite gli ingredienti per il ripieno tagliati a piccoli pezzi. Arrotolate dal lato lungo e formate una ciambella. Potete sistemarla in uno stampo a ciambella ma anche nella placca del forno rivestita di carta da forno. Mettete a lievitare nuovamente in forno spento per un’ora circa.

Spennellate con uovo battuto o latte e cospargete con semi di sesamo. Infornate a 180 °C per mezz’ora circa. Fate raffreddare e affondate un dito per testarne la morbidezza 😉

Seguitemi anche su facebook, un semplice MI PIACE vi permetterà di tenervi aggiornati sulle mie nuove ricette 😉

 
Precedente Pasta con gli asparagi, ricetta light Successivo La pastiera, ricetta napoletana

26 thoughts on “Ciambella di brioche farcita, sofficissima

  1. Giulia il said:

    Sembra buonissima!!! Domandina: come faccio a non far venire a contatto il sale con il lievito se fanno parte dello stesso impasto?! La vorrei fare per il 25… Grazie!!

  2. maila il said:

    Vorrei capire come si fa a non far venire a contatto il sale con il lievito…. se bisogna amalgamare tutto insieme…
    E’ l’unico passaggio che non mi è chiaro…
    Mi date spiegazioni per favore… grazie.

    • eva il said:

      fai come con la preparazione del pane. Sciogli il sale nella restante acqua tiepida! Spero di esserti stata utile!;-)

  3. maniamore il said:

    Giulia e Maila: non devono toccarsi, quindi mettete il sale lateralmente in modo che venga amalgamato verso la fine… fatemi sapere se ancora qualcosa non è chiaro. Buona domenica! 😀

    • enza il said:

      ciao ho fatto la tua ciambella buonissima e sofficissima l’impasto è identico a un panino farcito che compro in un noto panificio di Siracusa sono siciliane anch’io brava

  4. Questa ciambella deve essere buonissima e mi piacerebbe rifarla perchè si presenta benissimo ed è comoda anche per il pranzo frugale di lavoro!Mi salvo la ricetta!Complimenti per il blog ciao a presto Lia

  5. Emmah il said:

    Ho provato anche questa… l’ho fatta tipo arancina, con pomodoro, mozzarella e parmiggiano, piselli e carne macinata… non ne rimane più… da rifare sicuramente.

  6. Lorena il said:

    l’ho fatto sabato, avevo gente a cena, ed è stato un successone!!! rimane sofficissimo!!!! grazie mille 😀

  7. Tania il said:

    Ho eseguito la ricetta alla lettera, senza aggiungere il ripieno. E venuto un ottimo ,sofficissimo,pan brioches!!!!!!!! Grazie per questa ricetta!!!!!

Lascia un commento