Zuppa di lenticchie zenzero e menta

La zuppa di lenticchie é tra le mie preferite da sempre!

L’altro giorno volevo prepararle in modo differente ed è cosi che nasce la Zuppa di lenticchie zenzero e menta!

Zuppa di lenticchie zenzero e menta
Zuppa di lenticchie zenzero e menta

Per cuocerle ho usato la cottura al Pignatiello nel camino ma voi a casa preparatele normalmente !

Il risultato è uguale tranne che per la leggere affumicatura che solo una cottura al fuoco di legno può dare!

Stamattina curiosando per il web ho visto che questo abbinamento con erbe e spezie è usato molto nella cucina araba ma io sinceramente non lo sapevo e ho mescolato erbe e sapori semplicemente secondo il mio gusto e secondo l’intensità di speziatura che desideravo apportare a questa meravigliosa Zuppa di lenticchie zenzero e menta.

Sinceramente il risultato ottenuto mi ha davvero sorpreso. Un profumo e un aroma al palato davvero invitante e intenso.

Credo che d’ora in avanti le preparerò sempre così!

 

Un po’ di notizie:

le lenticchie hanno un alto valore nutritivo e contengono circa il 25% di proteine, il 53% di carboidrati e il 2% di olii vegetali. Sono anche ricche di fosforo, ferro e vitamine del gruppo B. Inoltre hanno anche un alto contenuto proteico, una buona quantità di zuccheri e una scarsa quantità di grassi, oltre ad essere ricche di vitamine, sali minerali e fibre.

Le lenticchie sono considerate, fin dai tempi antichi, la carne dei poveri. Sono legumi appartenenti alla famiglia delle Papilionacee e la loro storia inizia molti secoli fa. Alcuni studi condotti su reperti fossili, riferiscono che le lenticchie sono il legume più antico coltivato dall’uomo. Le prime tracce della loro esistenza risalgono addirittura al 7000 a.C, epoca in cui già risultano coltivazioni, specialmente in Asia e soprattutto nella regione che oggi corrisponde alla Siria e da questa zona si diffusero facilmente in tutto il mediterraneo. Per quanto riguarda il consumo, le notizie riferiscono che in Turchia erano soliti farne uso già dal 5.500 a.C. Dunque la sua storia inizia già in tempi molto remoti: alcune testimonianze dell’uso delle lenticchie si trovano anche nella Bibbia, ma non solo: nella tavole degli antichi romani e greci, non mancavano mai anche se venivano utilizzate principalmente dalle classi più povere, in virtù del loro potere nutritivo ed energetico. In particolar modo, essendo un alimento facilmente reperibile e poco costoso, specialmente nel Medioevo e in periodi di forti carestie quando il cibo scarseggiava, questo piatto sostituiva facilmente un pasto completo fornendo proteine e vitamine e migliorando anche le condizioni di salute e quindi la resistenza alle malattie.(notizie estrapolate dal web Wikipedia)

Ingredienti per la Zuppa di lenticchie zenzero e menta:

400 gr lenticchie rosse

2 coste di sedano

mezza cipolla ramata

aglio in polvere q.b.

un ciuffo  grande di menta

prezzemolo q.b.

zenzero in polvere 3 cucchiaini

8 pomodorini in barattolo

Olio evo 3 cucchiai

sale q.b.

pepe q.b.

Preparazione della Zuppa di lenticchie zenzero  e menta:

Zuppa di lenticchie zenzero e menta

Risciacquare con cura le lenticchie sotto acqua corrente dopo aver eliminato eventuali corpi estranei(sassolini altri legumi contaminanti ecc)metterle in ammollo con un cucchiaino di bicarbonato per circa 3 ore.

Passato il tempo di ammollo sciacquarle con cura sotto acqua corrente,dopodiche porle in una pentola e coprirle con abbondante acqua fredda superando di circa 3 dita le nostre lenticchie.

Portare a ebollizione  a fiamma bassa .Raggiunta l’ebollizione unire la cipolla,il sedano e la carota precedentemente tagliati grossolanamente e i pomodorini con un po’ del loro liquido di governo.

Riportare a ebollizione e a questo punto aggiungere 2 cucchiaini di zenzero e solo un po’ di menta.

Ne conserviamo circa 3 quarti della quantità (menta)per gli ultimi 10 minuti di cottura e per guarnire il piatto.

Cuociamo a fiamma bassissima per circa 40 minuti(o fin a quando le lenticchie saranno morbide)

A questo punto aggiungiamo l’olio Evo a disposizione,il sale e il pepe e  abbondante menta strappata con le man.

Uniamo infine 2 cucchiaini di aglio in polvere e il ciuffo di prezzemolo tritato.

Facciamo cuocere per circa 8 minuti con coperchio a fiamma moderata per permettere di estrarre gli olii essenziali aromatici che regaleranno profumo al piatto.

Spegnere la fiamma e lasciar riposare per circa 25 minuti.

Servire in piatti fondi capienti con qualche fogliolina di menta e un pizzichino di zenzero!

Accompagnare con crostini di pane precedentemente abbrustoliti e strofinati con poco aglio e olio.

Avendo preparato parecchie  lenticchie ne ho congelato una metà in contenitori ermetici e successivamente ci ho condito della pastina di riso.

Buona Zuppa di lenticchie zenzero e menta a tutti!

Zuppa di lenticchie zenzero e menta
Zuppa di lenticchie zenzero e menta

Procedimento nel camino:

stesso procedimento per la cottura nel camino ma i tempi sono molto più lunghi.

Ho posto le lenticchie nel Pignatiello e mezzo sulle ceneri calde con camino acceso.

Ci sono volute all’incirca 4 ore di cottura.

In questo caso le spezie,zenzero menta e aglio ,le ho aggiunte tutte dopo circa 3 ore di cottura .La cottura al camino regala una leggera affumicatura davvero deliziosa.

Come sempre vi attendo sulla mia pagina,

 Facebook RICETTEDELIZIOSESENZAGLUTINE

lasciate il vostro MI PIACE  e riceverete tutti gli aggiornamenti delle ricette

Sono su Facebook col profilo Franci Cavallo

ALTRE RICETTE:

Focaccia al pomodoro senza glutine
Focaccia al pomodoro senza glutine
Carciofi ripieni patate e piselli
Carciofi ripieni patate e piselli
Gattò di patate alla napoletana
Gattò di patate alla napoletana

 

 

 

Precedente Focaccia al pomodoro senza glutine Successivo Pizza veloce senza glutine e senza lievito

Lascia un commento