Alici dorate e fritte(senza glutine)

Le Alici dorate e frittesenza glutine sono un ottimo aperitivo/antipasto e accompagnate a un calice o a un flûte di Prosecco o Spumante sono una gioia per il palato e per gli occhi!!!

Io le ho accompagnate a un Pinot nero vinificato in rosè Metodo Classico

Una bollicina fine e persistente che mi aiuta a pulire la bocca dal fritto e mi lascia gustare appieno ogni boccone come se fosse il primo!

Alici dorate e fritte 2
Alici dorate e frittesenza glutine

E poi io adoro le alici le preparo in vari modi ma sicuramente il fritto è il metodo di cottura che entusiasma di piu’!!!Una volta ogni tanto mi piace concedermelo!

Ingredienti Alici dorate e frittesenza glutine  :

400 gr di alici già pulite

farina di riso

2 uova

sale q.b.

pepe q.b.

1 l olio di semi di girasole

Alici dorate e frittesenza glutine

Preparazione:

Pulire le alici non è una cosa che mi entusiasma molto,sicuramente non entusiasma nessuno…ed ecco che come al solito il mio pescivendolo di fiducia me le fa trovare belle e pulite.

Per questo tipo di preparazione oltre a testa e intestini mi faccio togliere anche la lisca centrale.

Sciacquo velocemente le alici sotto acqua corrente e le metto a scolare in un colapasta.

In una ciotola, sbatto velocemente le due uova col sale e pepe.In un altra ciotola metto la farina di riso.

Riempio abbondantemente una padella con olio di semi di girasole e metto a scaldare a fuoco alto.

Metto le alici nella ciotola con la farina poche per volta.

Chiudo con coperchio la ciotola e sbatto x far attaccare la farina per bene alle alici.

Quando l’olio sarà alla giusta temperatura(,io faccio la prova con il manico del mestolo in legno,se immergendolo appaiono subito delle bollicine intorno al legno l’olio è pronto!)prendo un’alice per volta con la punta delle dita o con una pinza x fritti e la passo velocemente nelle uova sbattute e la tuffo subito nell’olio!!!

Ne cuocio poche x volta per non far abbassarela temperatura dell’olio ,poi aspetto che vengano ben dorate da entrambi i lati e le tiro su  mettendole a perdere l’olio in eccesso su carta assorbente da cucina.

Continuo fino a terminare gli ingredienti.

Nel frattempo apro una bella bottiglia di Pinot nero vinificato in rosè spumantizzato e ne degusto un calice addentando un’alicetta super bollente!!!

Che soddisfazione!!!

Salare secondo il proprio gusto,regolare di pepe,Servire caldissime!!Buon appetito!

E’ risaputo che in casa chi fa fa il fritto non si gode mai la tavola perchè deve star li a badar alla doratura perfetta……io però mi sono organizzata!!Il mio fornello per friggere ce lho sul balcone dal quale si gode la vista di Capri ……Inizio a smangiucchiare già vicino ai fornelli con il mio bel bicchiere di vino in mano….mi raggiunge subito mio marito e i miei ospiti con il proprio bicchiere……Diciamo che a tavola ci gustiamo solo l’ultima parte del fritto….Ma non sapete che spirito di convivialità e di spensieratezza vicino a quel fornello…molto meglio che star seduti a tavola!!!

alici dorate e fritte 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se questa ricetta vi è piaciuta scrivetemi pure!

Se volete inviate  foto direttamente in fanpage!

Tutte le foto che arriveranno saranno pubblicate  nel blog e sulla mia pagina Facebook

RICETTEDELIZIOSESENZAGLUTINE

lasciate il vostro MI PIACE  e riceverete tutti gli aggiornamenti delle ricette

Sono su Facebook col profilo Franci Cavallo

 

ALTRE RICETTE DI MARE CHE POTREBBERO PIACERTI:

Telline al Vermentino telline al vermentino

frittura di paranza

tonno scottato con riduzione di aceto balsamico sg

 

Precedente Risotto filante spinacini,carne trita e pancetta Successivo Trofie con salsiccia e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.