Frittura delle melanzane

frittura melanzane
Frittura delle melanzane

Cari amici tutti sappiamo che giugno, luglio,agosto e settembre è tempo di raccolta delle nostre care melanzane.
Allora perchè non farne scorta per l’inverno.
Con queste piccole foto passo passo vi mostro un mio personale consiglio utile per avere delle ottime melanzane fritte.

Per togliere il classico amaro e per ovviare il problema di eventuali melanzane un po acerbe vi basterà tagliarle (dadini listarelle o fettine) e metterle in acqua fredda e sale.

Posizionare un piatto che faccia da chiusura.

Tenerle a bagno anche un ora.

Trascorso il tempo andranno lavate (per tolgiere eventuali residui di sale) e strizzate per bene

Io utilizzo il mio fedele amico Tornio, ma ovviamente andrà benissimo anche fatto con le mani.

Strizzatele il più possibile.

Una volta finito anche questo passaggio riscaldate del buon olio per friggere in un tegamino alto.

Le melanzane devono essere completamente ricoperte.

Questo passaggio della frittura va fatto con molta calma, non abbiate fretta di friggere tante e tutte insieme.

Mano a mano che sono pronte fatele asciugare su po di carta assorbente.

A questo punto avrete delle ottime melanzane asciutte e croccanti pronte per gli usi più svariati.

Di solito una volta freddate io le conservo in quantità di 400/500 gr in vaschette di plastica (tipo quelle che compriamo con la verdura dentro al supermercato) e le congelo.

Se sono tagliate a fettine tra i diversi strati metto un po di carta alluminio.

Precedente Marmellata di pesche Successivo Insalata di riso con cipolla croccante e glassa di aceto

Un commento su “Frittura delle melanzane

I commenti sono chiusi.