Crea sito

Trippa all’arancia e zafferano

La trippa è un alimento povero ed ha un gusto che può non piacere a tutti. I trippai di Firenze sono ambulanti storici che propongono panini imbottiti di trippa o lampredotto. Questa è una ricetta che in un certo senso “nobilita” la trippa ( non certo per i cultori di queste interiora!), abbinandola agli agrumi e presentandola in bicchierini monoporzione da servire in un aperitivo accompagnata da un flute di prosecco!

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gtrippa sbiancata tagliata a filetti
  • 1cipolla bianca
  • 1arancia bio
  • 1limone bio
  • 60 gburro
  • 1 bustinazafferano
  • q.b.brodo vegetale
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione






 







  1. Fate appassire la cipolla a fettine nel burro, aggiungete la scorza dell’arancia e del limone tagliata a filetti sottili, fate insaporire per un paio di minuti e poi unite del brodo (circa 1 bicchiere) e la trippa. Fate cuocere per circa 15 minuti, poi aggiungete il succo di arancia, in cui è stato sciolto lo zafferano, e ancora un po’ di brodo se necessita, poi il sale e il pepe. Terminate  la cottura (ancora circa 6 minuti) e alla fine aggiungete delle foglioline di timo. Servitela tiepida in bicchierini monoporzione.
     

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.