Crea sito

Paccheri ai pomodori diversi

La pasta al pomodoro è un piatto che ci fa sentire a casa. Adatto in ogni stagione e ad ogni età, cosa c’è di più bello di un bambino che mangia la pasta al pomodoro sporcandosi mani e viso?

In estate abbiamo una scelta incredibile di tipi di pomodori, quindi usiamone alcuni in questa ricetta classica, ma innovativa.

Per 4 persone

320 g paccheri o altra pasta corta

500 g pomodorini ciliegia rossi e gialli (se li trovate)

200 g pomodori ramati (quelli tondi grossi e sodi)

150 g pomodori piccadilly

2 spicchi di aglio

7/8 taralli o 1 fetta di pane tostato

1 mazzetto di timo

1 mazzetto di basilico

1 cucchiaio maggiorana secca o fresca

Olio, sale, pepe, zucchero

Lavare, asciugare e tagliare a metà i pomodorini ciliegia, metterli con la parte tagliata in alto su di una teglia da forno foderata di carta forno bagnata e strizzata. Spolverizzateli con un po’ di sale, abbondante zucchero e cuocere in forno a 100° per circa 2 ore ( questa cottura si può fare anche il giorno prima e se ne preparate tanti potete tenerli in frigo per alcuni giorni). Spellate i pomodori ramati e i piccadilly (tuffare in acqua bollente e poi gelata), togliere i semi e tagliare a tocchetti e versarli in una padella dove si è fatto rosolare 1 spicchio di aglio schiacciato con 3 cucchiai di olio, aggiungere qualche foglia di basilico e di timo, sale e un pizzico di zucchero e cuocere per 5/6 minuti a fiamma media. Cuocere i paccheri e intanto frullare nel mixer i taralli con la maggiorana. Scolare i paccheri (tenendo un po’ di acqua di cottura), metterli nella padella, aggiungere i pomodorini tolti dal forno che saranno diventati “canditi” e  dell’acqua di cottura, amalgamare. Infine spolverizzare con i taralli tritati, pepe macinato foglioline di timo e basilico.

Servire subito!

 

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.